Dashboard
clear
Naviga
Home
Calciomercato.com
Login
Squadre
clear
Leggi gli articoli per squadra
Atalanta
Benevento
Bologna
Cagliari
Chievo Verona
Crotone
Fiorentina
Genoa
Inter
Juventus
Lazio
Milan
Napoli
Roma
Sampdoria
Sassuolo
Spal
Torino
Udinese
Verona
Atalanta Benevento Bologna Cagliari Chievo Verona Crotone Fiorentina Genoa Inter Juventus Lazio Milan Napoli Roma Sampdoria Sassuolo Spal Torino Udinese Verona
dehaze
info help

le news scritte dai tifosi

ricchi premi tutte le settimane

Forza lazio ma viva lo sport
di
Diego Mariottini
Statistiche utente dal 06.09.2013
2774.29
punteggio
81
articoli
112846
letture
185
commenti ricevuti
Ci sono milioni di opinionisti ma pochi narratori veri. Mi interessano quei pochi.
Trofei
1
Blogger della settimana

Utente che vince la classifica settimanale.

…e fu subito Leo Messi (ma che fatica farsi notare)
…e fu subito Leo Messi (ma che fatica farsi notare)

Quel giorno nasce una stella, una delle più lucenti di ogni tempo. Sono le sette di sera di domenica 1° maggio 2005 e al Camp Nou di Barcellona la squadra di casa affronta l’Albacete....

1-0, gol di Jorge Mendes
1-0, gol di Jorge Mendes

Come un padre, un fratello maggiore, un amico. Se si ascoltano molti pareri su di lui il ritornello è quasi invariato. In realtà si tratta del più...

"El chino" Recoba e l'enigma del consenso
"El chino" Recoba e l'enigma del consenso

Era difficile prevederne le mosse. A volte sembrava assente, altre volte ti faceva quasi una cortesia a scendere in campo. Ma una volta in partita il valore del singolo diventava subito chiaro....

Essere Marco Van Basten. Gli anni del Cigno di Utrecht
Essere Marco Van Basten. Gli anni del Cigno di Utrecht

"La gente avrà letto i giornali, avrà visto la Tv, saprà della mia decisione. Un saluto a tutti e sarà finita per davvero". Quando a pronunciare parole del...

Alessandro Nesta, il ministro della difesa
Alessandro Nesta, il ministro della difesa

Piedi buoni, senso della posizione, mezzi fisici, tempi di gioco praticamente perfetti. Aveva tutto e nella sua carriera, almeno una volta, ha vinto tutto. Praticamente tutto quello che c’era...

Gerd Müller, "l'uomo dei piccoli gol"
Gerd Müller, "l'uomo dei piccoli gol"

Lo hanno chiamato in tutti i modi, hanno cercato di fermarlo in tutti i modi. Ma una macchina da gol come Gerd Müller è inarrestabile, né definibile fino in fondo. La...

I Três Corações di sua maestà Pelé
I Três Corações di sua maestà Pelé

Ci sono lui e Maradona. Poi segue pian piano il resto del mondo del calcio, ma stavolta gli anni li compie solo lui. Nella sua vita Edson Arantes do Nascimento ha avuto mille soprannomi: il re,...

Claudio Ranieri, una carriera da "sor" a "sir"
Claudio Ranieri, una carriera da "sor" a "sir"

Un tempo era il “sor Claudio”, oggi è a tutti gli effetti “Sir Claudio Ranieri”. Anzi, per dirla tutta, oggi è Grande ufficiale dell'Ordine al merito della...

Mazurkievicz, un gatto nero di nome Ladislao
Mazurkievicz, un gatto nero di nome Ladislao

Quanti portieri sono stati soprannominati “gatto” per via dei propri riflessi. Il problema era poi meritare quel nomignolo, perché è chiaro che se fai il portiere una certa...

Omar Sivori, il lato provocatorio del talento
Omar Sivori, il lato provocatorio del talento

Imprevedibile come Maradona, irritante come Ibrahimovic. Anzi, di più, in confronto Ibra è un introverso e un dimesso. Si chiamava Enrique Omar Sivori ed era più che un calciatore....

Je suis Paolo Maldini
Je suis Paolo Maldini

20 gennaio 1985, freddissima domenica friulana, la partita è Udinese-Milan. Il Milan è allenato da Nils Liedholm. Non è ancora il “dream team” della gestione Berlusconi,...

Il segno di Zarra
Il segno di Zarra

Il nome di Telmo Zarra forse dice poco a chi non è spagnolo. Se poi si prende il nome per esteso, Telmo Zarraonaindìa Montoya, allora dice ancora meno. Ma per chi ama la Liga spagnola,...

Romario, il bomber "baixinho" e compulsivo
Romario, il bomber "baixinho" e compulsivo

Il quarto cannoniere di tutti i tempi su scala mondiale. Meglio di lui soltanto il suo connazionale Pelè, Puskás e l’austriaco Bican, uno che segnò gol a grappoli nell’Europa...

L’ascensore per il cielo di Sergej Bubka
L’ascensore per il cielo di Sergej Bubka

“Non può farcela dai, 6 metri è una misura che nessuno può superare”. “Ma sì che può farcela, con la tecnologia di oggi non è più...

L'Ungheria 12 anni dopo la morte del "divino" Puskás
L'Ungheria 12 anni dopo la morte del "divino" Puskás

Lo chiamavano colonnello, ma per il suo popolo è stato un generale. Anzi, un re, anzi di più. Il re del calcio, ma anche e soprattutto l’ultimo re degli Unni. Un condottiero...

Feyenoord 1970, il primo acuto del calcio totale
Feyenoord 1970, il primo acuto del calcio totale

Soffiò un vento di novità ma prima mandò un cortese avvertimento. È il 6 maggio 1970 e proprio quella sera si gioca la finale della Coppa dei Campioni. Tramite l’Eurovisione,...

L'ultima traiettoria di Gigi Meroni
L'ultima traiettoria di Gigi Meroni

Torino, domenica d’autunno. Il campione vuole festeggiare con il compagno di squadra e con le rispettive compagne. In campo Gigi ha dato spettacolo e nel pomeriggio la squadra ha vinto per...

Alesi, il pilota che si regalò un GP per il compleanno
Alesi, il pilota che si regalò un GP per il compleanno

L’11 giugno non è mai stato un giorno qualsiasi per Jean Alesi. Il proprio compleanno non lo è mai. Ma dopo l’impresa di 23 anni fa del ferrarista francese quella data...

La Roma e la Coppa delle Fiere, il "non trofeo" continentale
La Roma e la Coppa delle Fiere, il "non trofeo" continentale

Sgombriamo subito il campo da un possibile equivoco. La Coppa delle Fiere non è l’antesignana della Coppa UEFA. Sì certo, è stato un trofeo internazionale che ha preceduto...

La storica tripletta di Anastasi e la parolaccia di Ameri
La storica tripletta di Anastasi e la parolaccia di Ameri

43 anni fa, nella stessa domenica calcistica, avvengono due fatti consegnati alla storia. E sono entrambi concatenati l’uno all’altro. È il 27 aprile del 1975 e la Juventus si...

Caricamento...