Dashboard
clear
Naviga
Home
Calciomercato.com
Login
Squadre
clear
Leggi gli articoli per squadra
Atalanta
Benevento
Bologna
Cagliari
Chievo Verona
Crotone
Fiorentina
Genoa
Inter
Juventus
Lazio
Milan
Napoli
Roma
Sampdoria
Sassuolo
Spal
Torino
Udinese
Verona
dehaze
info

le news scritte dai tifosi

PENSIERI DI UN GIOVANE UMANISTA
piero posillico 69

Marco Sportiello alla conquista di Firenze

Nel passato non tanto remoto, a Firenze ci sono stati portieri che hanno dato tantissimo alla Fiorentina, altri un pò meno. Ne cito alcuni: Giovanni Galli, Francesco Toldo,  Alexander Manninger, Cristiano Lupatelli, Sebastian Frey, Neto, Emilano Viviano e Ciprian Tatarusanu. Alcuni di loro, anche a distanza di tempo, verranno per sempre ricordati dalla tifoseria viola per la loro simpatia, la loro bravura in porta e soprattutto per l'attaccamento alla maglia della Fiorentina. Ricodato tutto questo, ora tocca a Marco Sportiello difendere la porta dei colori viola in più dimostrare a tutti la sua grande crescita come portiere e chissà non arrivare la prossima estate a disputare il suo primo mondiale con la nazionale maggiore (anche sono in rosa), visto che nel 2016 fu accostato all'Italia in uno stage fatto da Antonio Conte, allora CT della Nazionale Italiana oggi del Chelsea, squadra di club inglese.

Marco Sportiello nasce a Desio il 10 maggio del 1992. A vent'anni entra a far parte della rosa dell'Atalanta ma senza nessuna presenza. Dato in prestito al Carpi, Sportiello ottiene con gli emiliani una prestigiosa promozione dalla Lega Pro alla Serie B inoltre una convocazione con la rappresentativa Lega Pro under 20: tutto questo nell'anno 2012/2013. Finita l'esperienza con il Carpi, il portiere ora alla Fiorentina, torna a Bergamo per rivestire la maglia neroazzurra dove collezionerà per quattro stagioni 84 presenze facendo non bene, bensì benissimo. Tuttavia, con l'arrivo di Gian Piero Gasperini alla guida dei bergamaschi, dopo pochi mesi, Marco Sportiello non è più gradito nella rosa dell'Atalanta perché il tecnico atalantino gli preferisce Berisha a lui, così nella sessione di calciomercato dello scorso gennaio, Sportiello è stato ceduto in prestito alla Fiorentina con diritto di riscatto fino alla fine della prossima stagione.

Marco Sportiello è un portiere in via di evoluzione. Sarebbe sbagliato dire che è un fenomeno come sarebbe errato sostenere che è un portiere brocco. Oltre a essere bravo tra i pali, ama giocare da libero quando la sua squadra è in attacco, Sportiello ha la fama di para rigori. Oltre a ciò, ha personalità nel comandare il reparto difensivo con maestria sulle palle inattive e nel richiamare le marcatue in caso di disattenzioni da parte dei suoi compagni di difesa. Un'altra caratteristica che fa di Marco Sportiello un portiere abile e arruolato è la sua tecnica di come tocca il pallone sia di destro sia di sinistro piede.

Sportiello sembra non avere difetti in porta, tuttavia questa è la stagione in cui dovrà veramente dimostrare tutto il suo valore. Prenderà l'eredita del rumeno titolare inamovibile della nazionale della Romania Ciprian Tatarusanu, andato a giocare in Francia, al Nantes, alla guida tecnica di Claudio Ranieri. I tifosi non vedono l'ora di vederlo in campo in campionato perché già delle prime uscite amichevoli, Marco Sportiello ha dimostrato di saperci fare con la sua personalità e carisma, nonostante il reparto difensivo della Fiorentina ancora oggi dimostra delle lacune spaventose, soprattutto sulle fasce laterali difensive inoltre ancora non totalmente l'affiatamento tra Astori e Victor Hugo al centro della difesa. Un portiere si sa è come un allenatore in campo: vede tutto il rettangolo di gioco, deve essere lucido sempe, comandare i compagni con voce chiara e di poche parole ad essere attenti a non sbagliare mai, deve avere personalità. Sportiello avrà tutta una stagione intera per dimostrare di essere un portiere pronto per grandi traguardi, tuttavia lo dovrà dimostrare nel campo a tifosi e società. La sua concorrenza come secondo portiere della Fiorentina si chiama Bartolomies Dragowski, portiere giovanissimo anch'egli voglioso di mettersi in mostra.

Marco Sportiello avrà la grande opportunità di essere un grande protagonista nella Fiorentina, in una stagione che sta per iniziare. A Firenze per qualsiasi giocatore è facile esaltarsi come è facile deprimersi. Vedremo che campionato riuscirà a fare un portiere con grandi doti, ma ancora tutto da scoprire innanzitutto poi vedere quanto sarà amato dalla tifoseria viola. A oggi stai tranquillo caro Marco perchè i tifosi viola sicuramente ti canterebbero: Marco Sportiello Firenze è con te!!!

Piero Posillico

 

 

Commenta l'articolo

Accedi o registrati per poter commentare questo articolo.

o
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni e per visonare Condizioni di servizio e informativa privacy