Ci siamo: Fiorentina e Juventus si affronteranno sabato, per scrivere un altra pagina di storia. Due società non amiche sempre pronte a farsi uno sgarbo ma anche ad effettuare operazioni di mercato clamorose. Ultima il passaggio di Bernardeschi in bianconero, per poi ricordarsi di un certo divin codino.

Una rivalità eterna che spesso purtroppo è anche degenerata come mai dovrebbe. Non sarà una partita normale per nessuna delle due squadre.

Che arrivano da periodo diversi; bianconeri straripante ed in fiducia che continuano a fare risultato. La classifica è ottima, come ormai normale la pressione da contenere nel giocare queste partite.

Per i bianconeri e la loro classifica potrebbe anche essere una partita normale, ma la marcia vuole continuare.

La differenza di qualità è notevole ma non si vince solo con quella. Fiorentina che non sa più vincere ed attende la partita da un anno intero. Pioli non dovrà motivare la squadra, una vittoria sarebbe la svolta stagionale.

Riuscire a scalfire l' imbattibilità della Juve con CR7, farebbe entrare quel gruppo nella storia del calcio. I bianconeri perderanno poche partite in campionato ed esserci riusciti per primi li renderebbe unici.

Viola che metteranno in campo le energie di un intera stagione. Ci sarà da combattere, soffrire e sfruttare l' occasione. Per entrambe le squadre non sarà facile.

Queste partite spianano molto i valori, la vittoria bianconera viene data per scontata, cosa che non rispiecchera' la gara. Può agevolare avere tanti fuoriclasse che in qualsiasi momento possono risolvere la partita.

La viola ha giovani di talento, fino a questo momento deludenti, come Chiesa o il CholitoCholito, con un goal ed una vittoria cambierebbero la loro stagione e quella della squadra, che ha segnato da agosto questa data di rosso nel calendario.

L' appuntamento con la storia,​​​​​​​ da non fallire, ma molto molto difficile da raggiungere.