La crisi dell'Inter non ha fine, ma a Madrid sarebbe stata un'impresa uscire con dei punti con una squadra messa male tatticamente in campo e che subisce continuamente goal. Una squadra che con il sopravvalutato Conte fallisce sempre i big match. 

Riepiloghiamo le grandi partite giocate in questo anno e mezzo dalla squadra nerazzurra con l'ex allenatore bianconero:

Barcellona-Inter   2 1  

Inter Juventus 1 2 

Inter Barcellona  1 2  (fallita la qualificazione alla fase finale della Champions League)

Lazio Inter 2 1 

Juventus Inter  2 0 

Inter Napoli  (andata semifinale  di Coppa Italia)  0 1

Napoli Inter (Ritorno  semifinale di coppa Italia )  1 1 

Sigilia Inter 3 2  

Lazio Inter 1 1 

Inter Milan 1 2

Real Madrid Inter 3 2  

Un disastro per un allenatore pagato 12 milioni di euro. Sono troppe per un allenatore su cui la società ha investito tanto strapagandolo ma che sta dimostrando di non valere tutti quei soldi. Non è superiore a Mazzarri, Spalletti  o Sarri, buoni allenatori ma non top. 
Se fallisci costantemente le partite top o importanti, vuol dire che la squadra ha problemi e devi porre rimedio. Un 3-5-2 che non ha alcun senso,  con alcuni giocatori fuori ruolo. Un Vidal totalmente disastroso che resta in campo per tutta la partita mentre Barella, uno dei migliori, esce.

Come ho già scritto in passato, se vuole svoltare, l'Inter deve cambiare allenatore dopo la sosta o la squadra nerazzurra andrà verso il fallimento stagionale.  
Non solo i big match, ma anche le partite agevoli non si riescono a vincere. Nelle ultime 7 partite, Lukaku e compagni hanno vinto solo con il  Genoa.
Serve la svolta. 

Bassano Giancarlo