La Juventus domina il campionato da ormai 7 anni consecutivi, ha vinto 4 delle ultime 5 Coppe Italia, tra l'altro consecutive, è arrivata due volte in finale di Champions League negli ultimi 5 anni.
Eppure... eppure ci sono tanti, troppi tifosi che criticano senza un valido motivo. Che Allegri non fosse ben voluto si è capito fin da subito, fin da quando il tecnico toscano fu chiamato il 15 luglio 2015 per sostituire Antonio Conte sulla panchina bianconera, eppure Allegri ha portato trofei su trofei alla Juve...
Perché viene così aspramente criticato da una parte cospicua della tifoseria bianconera? Molti dicono che la sua Juve non ha un gioco, molti dicono che questo allenatore sta rovinando Dybala perchè lo fa giocare in un ruolo non suo, molti dicono che il tecnico bianconero sia molto esuberante, che ha cercato e poi anche riuscito a cacciare fuori dallo spogliatoio gente ingombrante come Marchisio, Benatia, Tevez, Dani Alves e Bonucci.
Niente di più sbagliato! La Juve con Allegri ha giocato delle straordinarie partite ed ha acquisito una mentalità europea, cosa che con il suo predecessore Antonio Conte non aveva. E a vantaggio di questa tesi abbiamo l'ultima stagione del tecnico salentino alla guida della Juve, dove la squadra uscì alle semifinali di Europa League sprecando una grandissima oppurtunità, visto che quella coppa si giocava proprio allo Juventus Stadium.
Invece la Juve di Allegri in Europa ha sempre giocato bene, tutti abbiamo dei grandi ricordi della prestazione spettacolare contro il Bayern Monaco di Morata e company (Evra, potevi spazzarla, mannaggia a te), oppure come dimenticare la vittoria allo Stadium contro il Barcelona (3-0 ai blaugrana), oppure ancora la splendida prestazione della Juventus al Santiago Bernabeu, dove la squadra bianconera sotto di tre reti che furono realizzate dal Real Madrid all'andata, riuscì a rimontare tutte le reti di scarto, riuscì a portarsi in pareggio e poi solo il rigore ingiustamente fischiato dall'arbitro all'ultimo minuto della partita vanificò un'impresa che era impossibile pure da pensare alla vigilia di quella gara. Oppure tutti ricordiamo la bella prestazione della truppa bianconera proprio contro il Real Madrid al primo anno di Allegri sulla panchina bianconera quando allo Stadium finì 2-1 per i bianconeri e al Santiago Bernabeu 1-1, risultati che consentirono alla Juve di arrivare in finale di Champions. 

Per quanto riguarda il fatto che Allegri stia rovinando Dybala... Lo fa giocare in una posizione che non è la sua, ma la verità è che l'argentino sta soffrendo la presenza di Ronaldo, perché sa che adesso, alla Juve, non è lui il più forte, visto che adesso c'è CR7 e quindi non riesce ad inserirsi molto in questa nuova posizione e non riesce a dialogare molto con Cristiano, anche se un giocatore delle sue qualità non dovrebbe lamentarsi, come tra l'altro l'argentino ha fatto e dovrebbe accettare il ruolo che l'allenatore gli da per il bene della squadra. I campioni fanno così e lui deve crescere molto sotto questo aspetto. 

E poi basta con queste dicerie che Allegri sia un tecnico che caccia fuori i giocatori dalle società. Si disse lo stesso anche quando era al Milan, si diceva che avesse preferito a Pirlo, Van Bommel, si diceva che Pirlo se ne era andato via dal Milan per merito di Allegri ed invece poi i due si sono ritrovati alla Juventus, scrivendo ancora pagine importanti di successi per la Vecchia Signora.
Ha buttato fuori Marchisio, Benatia, Tevez, Dani Alves,Bonucci. Macchè tutte fandonie, Marchisio purtroppo dopo la rottura del menisco non è più ritornato quello di un tempo ed era giusto preferire chi era più in forma perchè un allenatore, che vede i giocatori allenarsi giorno dopo giorno, sa quello che è giusto fare, più di un semplice tifoso che invece è seduto sulla poltrona e riesce solo a criticare l'allenatore e la squadra quando perde o pareggia e ad esultare quando essa vince e quindi se Claudio voleva giocare di più e alla Juve ciò non succedeva, lui ha fatto bene a lasciare la Juve, ma attenzione, il fatto che giocasse poco non vuol dire che avesse problemi con Allegri.
Poi vabbè, Benatia ha rifiutato di giocare certe partite ultimamente perchè non gradiva il fatto che doveva fare la riserva di Bonucci... A proposito, se lasci la Juve per andare in una squadra araba, sicuramente lo FAI PER SOLDI E NON PER GIOCARE CON PIÙ CONTINUITÀ CARO MEDHI. Poi Tevez non se n'è andato dalla Juve perchè aveva problemi con Allegri, ma perchè aveva nostalgia dell'Argentina, della sua terra, del Boca... A volte capita anche ai migliori...
Bonucci ha lasciato la Juve e dopo un anno è tornato a dimostrazione dei non problemi del difensore viterbese con Allegri e Dani Alves, anche se è stato un campione non credo che sia così rimpianto dalla Juve che sicuramente non si starà strappando i capelli, visto anche le sue ultime prestazioni con il Paris Saint Germain.

Insomma, i tifosi della Juve devono stare tranquilli. La Juve è una squadra unita e con un allenatore importante e preparato come Allegri... Purtroppo nelle stagioni ci sono sempre dei problemi, ma Massimiliano è un tecnico preparato e saprà risolvere questi che si sono venuti a creare in questa stagione, anche perchè ci sono stati parecchi infortuni tra cui quelli della difesa titolare (Bonucci-Chiellini) e quindi si è verificato il conseguente sbandamento della squadra a Bergamo contro l'Atalanta e allo Stadium contro il Parma.
Ma Chiellini e Bonucci dovrebbero ritornare per la sfida contro l'Atletico Madrid perché vogliono continuare a sognare di vincere quella coppa che è stata vicina due volte con Allegri allenatore e che mai come quest'anno vede la Juve tra le candidate alla vittoria finale visto anche l'arrivo di Cristiano Ronaldo...