Cari blogger e lettori di VxL,
prima di svelare i 4 pezzi selezionati per il Trofeo della Critica, che oggi vi riserva una chicca, dedichiamoci al miglior debutto della settimana.

TROFEO MIGLIOR DEBUTTANTE - Tra i 18 blogger novelli cimentatisi nella stesura dei loro primi articoli, siamo lieti di dichiarare vincitore per la prima volta un tifoso del Parma, una novità qui su VxL: gamars11, che con due pezzi raggiunge la media di 7.87! 
Purtroppo la squadra parmense non ha gran seguito nella community, per cui le letture sono state decisamente esigue, vi invitiamo ugualmente, e a maggior ragione, a dare uno sguardo al blog del nuovo arrivato, non ve ne pentirete. Soprattutto il componimento L’arte del cucchiaio nel calcio merita assolutamente la vostra attenzione. 
Per gamars11, Trofeo e buono acquisto Amazon.it dal valore di 20,00 euro: complimenti e un caldo benvenuto a lui e a gli altri debuttanti.


TROFEO DELLA CRITICA - Eccoci ai quattro articoli sottoposti all'attenzione di Pippo Russo per il Trofeo della Critica:

- Luciano, avresti mica indossato la cravatta rossonera? di Gaetano Rispoli, che salutiamo con piacere dopo lunghi mesi di assenza: bentornato! 

Il Milan è in coma? No problem, c'è Medio man. Pioli outdell'amico Angelredblack;

Parlami di te bella Signora... di derox85;

Un padre, un figlio, una storia, un ricordo (parte I-II) di Massimo48.


Per voi, Pippo Russo:
Per questa finale settimanale non potevamo non fare i conti con la coda del Caso Giampaolo, che già la settimana scorsa aveva occupato parte rilevante di questo nostro spazio. All'ormai ex tecnico rossonero sono dedicati due dei quattro articoli selezionati. Gli altri due vanno fuori schema, staccandosi dall'attualità. Uno è dedicato alla Vecchia Signora, che diventa Bella agli occhi di chi la ama. E poi c'è un bellissimo, doppio contributo.

Il primo articolo selezionato per questa finale settimanale è firmato da Gaetano Rispoli e porta il titolo “Luciano, avresti mica indossato la cravatta rossonera?”. L'utente si sofferma sulla sfumata possibilità che Luciano Spalletti andasse al Milan per sostituire Marco Giampaolo. E compie un esercizio che mescola le considerazioni sul mancato accordo fra l'allenatore di Certaldo e la società rossonera, e quelle di carattere tecnico-tattico sul modo in cui avrebbe potuto giocare un Milan spallettiano. Partendo da quest'ultimo aspetto, Gaetano Rispoli sostiene che un Milan impostato sul 4-2-3-1, il modulo prediletto da Spalletti, avrebbe forse avuto maggior senso di quanto ne abbiano avuto le formule adottate da Giampaolo fra dubbi e ripensamenti. Ma la parte più interessante dell'articolo è quella che tocca i possibili motivi del mancato trasferimento che sarebbe anche stato vissuto come un tradimento dal popolo interista. Molti possono essere state le ragioni: dall'esplicitato interismo di Spalletti, alla presenza di un ricco contratto che lega l'allenatore al club nerazzurro e potrebbe essere stato un freno, per finire col fatto che lo stesso contratto potrebbe essere stato usato dalla società nerazzurra per evitare che l'allenatore andasse a risolvere i problemi dei cugini rossoneri. Riguardo a tutto ciò, Gaetano Rispoli dice di essersi fatto un'idea ma la tiene per sé. Articolo analitico e ben argomentato.

Il secondo articolo selezionato per questa settimana è di un utente che è già stato ospite delle finali settimanali. Si tratta di Angelredblack, e il pezzo da lui firmato porta il titolo “Il Milan è in coma? No problem, c'è Medio man, Pioli out”. E dal titolo si capisce immediatamente quanto l'utente sia entusiasta per la scelta fatta dalla società rossonera al momento di sostituire Giampaolo. Ma almeno Angelredblack ci mette l'ironia. E commentando il passaggio da un allenatore all'altro sostiene che sia stato come passare da una Punto rossa a una Punto grigia, o come pensare di comprare una casa editrice (il riferimento è al mancato ingaggio di Spalletti) per poi accontentarsi di un'edicola. Ma il vero tocco di classe è il recupero della figura di Medio Man, un ex concorrente del Grande Fratello così ribattezzato dalla Gialappas Band perché era l'emblema della persona priva di guizzi ma anche di cadute clamorose. Il compagno di scuola di cui ci si dimentica subito, il vicino di casa che vive da vent'anni nel vostro condominio e non ve n'eravate mai accorti. Per Angelredblack, Pioli è questo. E premettendo che spera di essere smentito dai fatti, lascia intendere che tanto valeva tenere Giampaolo. Severo ma giusto, e con deliziosa perfidia.

Il terzo articolo selezionato per questa settimana è scritto dall'utente derox e ha come titolo “Parlami di te bella Signora”. Da tifoso bianconero, derox riprende il motivo della famosa canzone di Gianni Morandi per inventarsi una curiosa intervista alla Vecchia Signora. Che nel suo scritto, vista con gli occhi del tifoso, diventa Bella a dispetto dell'età. E anzi è proprio l'età a conferirle un fascino speciale. Tanto più che si tratta di una Signora che non ha timore né pudore nel parlare dei suoi amori. Grazie a questo espediente vengono passati in rassegna molti fra i personaggi principali della storia juventina, fra presidenti, dirigenti e allenatori. Fino a giungere all'ultimo amore, quello per il giovane Andrea. Articolo originale e ben costruito, forse solo un po' lungo.

Il quarto e ultimo articolo è costituito da due pezzi, e... beh, bisogna prendere un po' di fiato. Lo firma Massimo 48, affezionato frequentatore delle nostre finali settimanali nonché tifoso rossonero a Roma. Egli parte da una ricorrenza dolorosa: il 12 ottobre, lo scorso sabato, era l'anniversario della scomparsa del padre. E questa ricorrenza è il pretesto per andare a ritroso con la memoria e ripercorrere un rapporto bellissimo, fatto anche di tanto calcio. Si tratta del rapporto fra un padre e un figlio. Col padre che a causa dei ritmi di lavoro aveva non molto tempo da dedicare al figlio, ma quel tempo era di una qualità inestimabile. E poi ci sono le esperienze vissute e splendidamente narrate. Non siamo capaci di sintetizzare tutto ciò che ha scritto Massimo. Possiamo soltanto essergli grati per avere condiviso con la comunità di Vivo x lei questo scrigno di ricordi preziosi.

Non crediamo possano esservi dubbi sul vincitore di questa tappa settimanale. La vittoria va a Massimo 48, cui spetta anche un voto che fin qui non avevamo assegnato: 8. I suoi meriti sono accresciuti dal fatto di avere vinto una finale di altissima qualità, come testimoniano i voti assegnati agli altri tre finalisti: 7,5 a Angelredblack e un 7 a testa per Gaetano Rispoli e derox.
@pippoevai


Che dire? Questa settimana Massimo ha davvero messo d'accordo tutti, chi ha letto le sue due perle non ha potuto far a meno di esternare la propria commozione - redazione compresa -, mentre Pippo Russo ha assegnato un voto finora mai dato... siamo certi che il suo cuore rossonero ne gioirà, così come il suo piccolo nipotino. Non possiamo che ringraziarlo e felicemente proclamarlo vincitore per la seconda volta del Trofeo della Critica e relativo buono acquisto Amazon.it dal valore di 20,00 euro.


Soprattutto per i 'nuovi', ricordiamo la nostra casella e-mail vivoperlei@calciomercato.com e di SCRIVERE ALMENO 4 COMPONIMENTI per entrare a far parte della classifica generale, che a fine mese premia i primi tre classificati con buoni acquisto Amazon.it da 100 fino a 20 euro. 
E non dimenticate il masterSport! Voi blogger che già vi misurate da tempo con i vostri articoli qui su VxL siete avvantaggiati rispetto agli utenti che non hanno mai scritto nella piattaforma, per cui forza, mettetevi ancora più in gioco e partecipate; nei prossimi giorni riproporremo l'invito per chi se lo fosse perso.

 

Un caro saluto a tutti voi da tutti noi
La redazione di VxL