È l’argomento del giorno! Che dico? Di più, affermativo, del ventunesimo secolo e oltre; Ohhhhh! Ma, ma, babà, ue, davvero Arse? Bella ciao! E bada ragazzo mio: questa volta non c’è un boh nel bel mezzo del discorso. Ebbene mettere subito il pollo allo spedio, il pezzo è mio e ci faccio quello che voglio: e non me ne voglia questa volta l’amico Covid. E a questo punto, virgola e a capo vorrei tranquillizzare il virus a casa: ci sentiremo più tardi! Il ragazzo è un po' permaloso. E qui ci sta un po' di tattica sociale. Non vorrei che poi lui se la prendesse con il sottoscritto senza un motivo preciso. E chi se la vuole sentire la mia compagna? Pensate alla crudeltà delle persone; dove può arrivare? Altro che il virus e le sue varianti. E poi non ci credo alle malattie infettive. Va contro i miei principi etici e morali. Preferisco andare di lingua anche al primo incontro. 

Questa donna alla mattina - alle prime luci dell’alba quando sono in preda allo scazzo più totale per via della vescica piena da svuotare: ma essa è davvero necessaria? Non si può vivere senza? A questo punto la metto in vendita su Amazon - mi rinfaccia che russo la notte. Oh! Ma come si permette questa screanzata? Che crudeltà gratuita è la sua. Come è insensibile la mia donna! Per questa patologia ci soffro come un cane castrato dinnanzi a una cagnolina in calore. Ma lei lo sa chi sono? Eppure, ormai, sono tanti anni che ci conosciamo. Conviviamo sebbene non siamo sposati. Sia chiaro, non è una scelta la nostra; bensì lo facciamo principalmente per smentire i luoghi comuni. Quelli che dicono che le persone del sud sono arretrate.
E allora è più grave di quanto pensavo la mia situazione? Affermativo. Sono disperato perché nessuno mi vuole bene. Perché? Perché? Sono nato con gli occhiali da vista anziché quelli da sole. Non potevo nascere tricologicamente dotato come Pierfrancesco Favino? Bella zio! Ah, come sarebbe stata più facile la vita per lo scrivente con un pettine sempre a portata di mano. E invece no! Non mi resta altro che invidiare tutti i pettinati della terra.
Ma non chiedo molto dalla vita. Non potevo nascere con almeno una delle camicie colorate di Pippo Russo. Forse chiedo troppo o troppo poco. Nel caso mi dovrei ridimensionare o sovradimensionare. Eppure non mi sembra d’essere troppo pretenzioso e nemmeno ambizioso. Chiedo solo un pettine per amico e una camicia colorata dalla vita. Ma potrei sbagliarmi per via dell’io cosmico. Vabbè nel caso mi farete sapere.

Ma ritorniamo al fatto del giorno e non ci perdiamo in sterili chiacchere per allungare il brodo primordiale. Magari quelli della giuria ci ricascano e mi mettono un voto alto. Ma no, no, non mi ricapiterà di nuovo. Avranno imparato la lezione. E allora? È l’ora di mettere il gatto sulla testa di Antonio Conte.  
Non vorrei mai che poi lei (quella sadica mia compagna) mi rinfacci pure che non respiro bene. Mamma mia, cosa vuole questa da me? Ah! Poverina non riesce a dormire bene? E io che ci posso fare. Non dovrei dormire per far dormire lei? Mi chiede troppo. E io non sono disposto ad accontentarla, almeno questa volta. Ho già fatto tanti sacrifici per lei. Mi sono trasferito al Nord. Russo e allora? Mi discrimina perché non so una lingua. Sapete cosa vi dico? Se lei non voleva sentire nessun rumore, beh, allora che si facesse un altro mutuo trentennale (magari uno tutto suo) a tasso variabile per acquistare una casa scintillante in una campagna in mezzo al nulla più assoluto. Che poi anche lì…come è ingenua la ragazza! Ma di cosa stiamo parlando? Boh! Ho perso il filo del discorso. Merito trenta frustate. Ah, che bello. Mi sto eccitando. Dai su dammele altre dieci. E adesso ci sta una sigaretta anche se nuoce gravemente alla salute. Ma chi se ne frega tanto ormai si muore solo di covid.

E se Luca Carboni avesse avuto torto? Del resto, mica per forza devi essere bello, ricco e famoso per avere ragione nella vita. Eppure, io pensavo di sì. Pensate che stupido sono stato. Che ingenuo. Ah, se potessi ritornare indietro nel tempo! Di certo avrei imparato a coniugare meglio i verbi. Il bambino indaco sarebbe stato contento. E invece no. Ho sempre pensato che i potenti della terra avessero una marcia in più rispetto ai miserabili. Ma da che mondo a mondo? Eppure, era tanto bello Luca. Ma non aveva ragione e questo è quanto. Fine della discussione.
Ma lei (sempre la mia compagna) non sa che in campagna ci sono le cicale, le rane, le tartarughe marine, i delfini, le giraffe, gli elefanti, i gatti, i cani, le falene e persino i pipistrelli? Per non parlare delle... Oh, loro stanno dappertutto. Sono l’unica categoria merceologica che non ha mai chiuso le case chiuse. Forse perché erano in strada? Eh, magari anche lei fosse una poco di buono, almeno facevo all’amore. E invece di mestiere fa la commessa. Lavora a Milano in Corso Vercelli. Lo preciso per tutti gli stalker presenti sul web. Troppo discriminati questi poveri individui, secondo il mio umile punto di vista. Eppure, anche loro hanno un ruolo nella società. Una vita sociale e affettiva da realizzare. Cosa sarà mai uno stolkeraggio?  
E invece non t..., ma nella vita non si sa mai! E con la fortuna che mi ritrovo, il trombo rischio di farmelo venire con uno tra i tanti vaccini in commercio. Immagino i titoloni sulle prime pagine delle maggiori testate giornalistiche italiane: Questa sera è venuto a mancare il miglior blogger di VxL, Arsenico17: Morto vergine per via di un trombo. Noooo! Come sono sfortunato. E io che pensavo di morire di mala grammatica.

Ma lasciamo i pensieri tetri e nefasti ai censori dei blog. Io voglio vivere come Jovanotti: È qui la festa? No! No! Mi sa che hai sbagliato indirizzo. Ma almeno c’è Gigi? Chi Di Maio? No! No Gigiii per carità, cerco Gigino. Nemmeno lui, c’è il lockdown. Ahh! Scusa!
E poi che ci posso fare? Lei mi vuole crocifiggere perché russo? Ohi! Ohi! Fai piano con quei chiodi! Ho la bua al ginocchio. Si può utilizzare il termine crocifiggere senza il rischio di sembrare blasfemo? Eh, sì, perché i chierichetti del Vaticano allora? Auu, micio, micio, bau, bau! A quando pare loro possono. I misteri della fede…. 

Ritorniamo al fatto del giorno: discriminato e umiliato dalla mia compagna in quando russatore seriale. Maledetto sia il mio setto nasale deviato. Muori bastardo!  
Mi spacco i polpastrelli dalla mattina alla sera. Poverina! Lei non riesce a dormire perché russo. E allora che si stancasse di più durante la giornata. Non è un problema mio! Si fotta se non riesce a chiudere un occhio. E se ci tiene così tanto al suo riposo notturno: beh, allora, che li chiudesse tutte e due quei due occhietti da triglia lessa.
Eh, no, lei no! Non può chiuderli tutti e due perché è tanto complicata, come tutte le donne del resto. Lei ne vuole chiudere uno soltanto. Ma chi si crede di essere, A Silvia? Rimembri ancor quel tempo quando ti prendevo a calci nel sedere. Ma adesso basta con le vicissitudini personali. E tantomeno non ci tengo a utilizzare questo strumento per i miei sporchi scopi personali. Magari per mandarle un messaggio subliminale via blog.

E approfitto dell’atmosfera gioiosa e conviviale creatasi per poter scrivere di calcio alla capa de cazz. Come al solito del resto! Ci mancherebbe pure altro. Non vorrei che qualcuno rimanga deluso. È il mio marchio di fabbrica. E avete visto? La censura non ha subito gli effetti desiderati sulla mia psiche disturbata. Sono più pazzo di prima. Yuppy! Mi spezzo, ma non mi piego! E voi censuratemi, una, cento, diciassette volte. In un certo senso mi eccita la cosa. E a voi? Secondo me sì. Attenti vi leggo nel pensiero. Auuu!

Anzi, sapete cosa vi dico? Da oggi in poi, affermativo, mi valuterò anche da solo. E così da me medesimo fu scritto: da oggi in poi il vostro voto non avrà nessun effetto sulla mia autostima e tantomeno sulla classifica. Ma come cavolo sono fico? Mi piaccio. Mi vorrei spollicciare di verde dalla mattina alla sera. Un po' come fanno i cani e faceva tempo fa D’Annunzio. Ah, beato lui! Lui si che ha vissuto una bella vita. Gabry aveva capito tutto. E infatti anni dopo, Vasco Rossi gli avrebbe pesino dedicato il verso di una bellissima canzone: Gabry con le mie mani tra le gambe diventerai più grande. Cazzo! Mi illumino d’immenso. Mi sa che quello era Leopardi. Ma non importa perché chi scrive ha sempre ragione. E poi un grande blogger che si rispetti deve fare anche un po’ di cultura tra i suoi lettori. E con questo mi riferisco soprattutto ai miei colleghi. Che noia! Ma non vi vergognate nemmeno un pochino? State sempre a parlare di calcio in un blog di calcio. Ma non vi basta leggere di calcio su www.calciomercato.com?  

E per fortuna dei lettori corro subito in loro soccorso; Mi riferisco a quelli più svegli e meritevoli. Badate bene! Non mi ringraziate. Mi accontento soltanto di un po' di adulazione. Faccio soltanto il mio dovere, scrivo per diletto e alla cazz come al solito. Nonostante le mazze siano sempre dietro la porta di casa. Ah? Dico a voi peccatori del porta USB. Pentitevi. Perché voi non sapete quello che fate! E io vi battezzo contro il malocchio, occhio malocchio, prezzemolo e finocchio. Puh! Puh!

Ma vi volete riprendere, almeno un pochino, voi calciofili vitalizzati? In queste ore frenetiche ho visto cose che non avrei mai voluto leggere in vita mia. Ragazzi di diciassette anni in preda a una crisi esistenziale a causa di una possibile Super Lega di calcio. Alla vostra età dovreste essere tutti presi dalla f... W la f...! Altro che super lega di calcio. Di lega dovreste avere ben altro. Auuu! Ah, quanti ricordi, se penso all’età adolescenza. Andata, svanita, puff! Ops non c’è più! Mi toccavo dalla mattina alla sera. E poi ci mettevo pure il gel. Stavo benissimo con i capelli alla spina. Insomma che vi devo dire? Ero pienamente soddisfatto di me stesso. E cresceva l’autostima. Mi sembrava tutto facile anche il London Bridge. E ahimè oggi faccio tanta fatica pure con la più classica delle posizioni. Lei sopra e io sotto. Che tristezza! Amò già fatto? Accontentati per oggi perché domani è un altro giorno! Come sei romantico Arsenico17.

Tutti sbroccati, andati fuori di senno, alla notizia di una Super Lega di calcio costituita da top club come il Milan, l’Arsenal, l’Atlético Madrid, il Chelsea, il Barcellona, l’Inter, la Juventus, il Liverpool, il Manchester City, il Manchester United, il Real Madrid e il Tottenham.
Ohh, sveglia! Vi rendete conto che non è successo nulla di grave? Avete già dimenticato la pandemia. Il Covid? Giuseppe Conte? Brunetta come nuovo Ministro? L’Inter che sta vincendo il campionato? Non vi dicono nulla? E per questo lo voglio ricalcare in grassetto, magari in Arial Narrow? Tutto assolutamente sotto controllo e nella norma. Niente da dichiarare alla dogana. Cavolo. Che ingenui siete stati! All’attore protagonista di 40 anni vergine gli fate un baffo. 

Ci siete cascati con tutti e due i piedi nella fossa. Per fortuna, io no! Ma vi prego non fatevene un problema. Non è colpa vostra. A differenza vostra io ho una certa esperienza della vita. Dopo un po' è vero il retaggio culturale: le mazze nel sedere aiutano a crescere. Fanno male, si certo, ma ti fanno diventare più grande. L’ho capito subito che si trattava di una mozzarella di bufala campana. Nel momento esatto, preciso istante, in cui ho letto che di mezzo c’era il mio amico Andrea. Mamma mia, ma sempre lui c’è? Non gli bastano i soldi! Per carità niente di personale. Ma non ne fa una buona in questo periodo. Mi ricorda Pierino la peste. Ma davvero mi sono detto c’è nuovamente di mezzo Andrea? Questo mi stimola a fare i pezzi. Per carità non lo metto in discussione. In un certo senso lo devo anche ringraziare. A Natale, se mi ricordo, gli manderò un pacco regalo: da Arsenico17 con affetto. Fammi stare attento, mi sono detto. Un grande giornalista deve sempre indagare più del dovuto. E se fosse una notizia falsa e tendenziosa messa in giro dagli amici interisti? Come quella di Calciopoli, per intenderci. E invece questa volta è tutto vero. E io che mi aspettavo Lapo. Che ingenuo sono stato! E qui pecco di esperienza nel mondo del giornalismo. Ma quanto imparerò la lezione? Eppure, questa volta no. Invidia tra cugini? Può darsi, non mi meraviglierei affatto dopo il fattaccio tra i due fratelli della casa del grande fratello. Anche qui, come me, sempre di mezzo le donne ci sono! Maledette io sono per la disparità di sesso. A casa dovete stare, a cucinare e a fare le pulizie.  
È mai possibile tutto questo? Onestamente mi puzza un pochino la vicenda anche perché c’è pure la Juventus tra i migliori club al mondo. Dai, su, è uno scherzo ordito dalla setta delle sedie estinte. Pronto. Pronto. E lei Filini? Se sei tu questa volta mi incazzo. Dai su non può essere vero. Eppure, la cosa comincia a puzzarmi di uovo marcio. Sento l’odore di mozzarella di bufala campana. Che buona, w l’Italia!

Ma Andrea lo sa che in Europa gli danno i rigori contro e non solo quelli a favore? Non è che Andrea mi è entrato nel loop del perdente? Dopo Sarri e Pirlo tutto è possibile.
Chiedete a Muntari o se proprio, proprio, preferite stare sul pezzo: chiedete pure a Muriel, vi manda Arsenico17.
E adesso chi glielo dice a Buffon? Alla lieta novella, egli ha subito prenotato una seduta nel miglior centro di crioterapia sotto casa sua. Questa volta se rimane solo la Juventus in Super Lega, vinco la Super Lega di sicuro! Altro che Champions League. Questa volta faccio il botto. Avrebbe affermato il portierone in un raro momento di euforia durante la stagione in corso.

Super Lega o no, alla fine trattasi sempre di una sfera ovale di cuoio con le cuciture…..
Ohhhh, ma vi volete riprendere?  
Io russo, tu russi, egli russa, noi russiamo, voi russate, essi russano…..
Vi prego ditelo alle vostre compagne, almeno voi salvatevi da questa profonda umiliazione….
Noooo! Come sono sfortunato….voglio morireeeee…ire…ire…ire….ireeeeeeeeeeeee

 

Arsenico17