Sono riusciti a trionfare davanti a un centinaio di ragazzi come loro, e finalmente hanno raggiunto il loro obiettivo, ed ora sta a loro mantenere sempre alto questo talento e, siccome molto giovani, non peccare di presunzione e continuare a lavorare duramente. Federico ed Eleonora sono i due vincitori del workshop di Sportitalia 2019, lui uno youtuber molto famoso e seguitissimo dai giovani, già ospite all’IntervistOna qualche mese fa, quando ci ha svelato che avrebbe partecipato a questo speciale concorso, lei invece già conduttrice e giornalista di tv locali che seguivano le due squadre di Verona, che aveva già partecipato come giornalista alla “Tv dello Sport”. Li ho intervistati tutti e due, ed oggi voglio proporvi le loro parole, oltre a ringraziarli per la disponibilità, che per due nuovi giornalisti come loro è davvero fondamentale e gli permetterà di crescere e fare bene, proprio come gli auguro!. Ecco le loro parole:

Iniziamo con quella di Federico, amico del nostro blog, che aveva già parlato all’InterVistona e queste sono state le sue parole riguardo alla partecipazione ai workshop di Sportitalia: E’ una bellissima esperienza che consiglio a tutti quelli che hanno il mio stesso obiettivo. E’ una grande palestra, che ti fa crescere molto. In particolare ho limato la capacità di esprimermi in diretta, davanti ad uno schermo. Che è ben diverso dalla radio o da Youtube… E comunque a settembre tornerò a Sportitalia, con l’obiettivo di fare meglio dello scorso anno!

Adesso leggiamo invece le sue parole inedite, da vincitore del workshop, obiettivo che però si era già prefissato dopo il quarto posto dello scorso anno, quando, nonostante avesse solo 18 anni, ha stupito tutti,arrivando ad un passo, anzi due, dalla vittoria:

Federico, Dopo il quarto posto scorso anno, ti saresti aspettato una vittoria in questa edizione? Aspettato no. Non sono andato lì con la presunzione di vincere! È ovvio che - dopo un quarto posto - l’obiettivo era alzare l’asticella, ma devo ammettere che quest’anno il livello era molto alto. Quindi ho cercato di dare il massimo, quantomeno per non avere rimpianti e sono contento che sia stato apprezzato! Che rapporto hai stretto con gli altri partecipanti e cosa pensi della redazione? Un rapporto costruttivo, da vero gruppo. È ovvio che con alcuni abbia stretto di più rispetto ad altri, ma ho cercato di essere - anche in virtù dell’esperienza passata - un punto di riferimento per tutti. Oltre a questo, ci siamo divertiti tantissimo e questo ci ha aiutato a smaltire l’ansia per le prove. Per quanto riguarda la redazione, per quel poco che ho potuto percepire ad oggi, a Sportitalia si fa gruppo. È pieno di persone educate e disponibili e questo mi motiva ancor di più per questa nuova esperienza! Adesso quanti ti potremo vedere in televisione, quanto rimarrai e quando hai esordito a Sportitalia? Adesso svolgerò 3 mesi di stage, dal 23 settembre al 23 dicembre, in cui farò di tutto (dalle telecronache al lavoro dietro le quinte). Ho già iniziato con quelle della primavera ed anche una del campionato norvegese. Non so ancora quale sarà la “scaletta” precisa, ma lo scopriremo presto... Adesso che sei diventato un giornalista hai di certo meno tempo per caricare video sul tuo canale YouTube, ma possiamo tranquillizzare i fan sul fatto che deciderai di continuare comunque ad essere attivo? Come ho già detto, il canale YouTube resterà attivo. Ho tante idee in mente e - anche se in questo momento la mia priorità è Sportitalia - sto realizzando molte cose anche sul canale e continuerò a farlo più carico che mai. Con dei cambiamenti (come la Carriera che difficilmente ci sarà su FIFA 20) ma, chi segue me prima di quello che porto, può stare più che tranquillo!

 

Dopo le parole di Federico leggiamo quelle di Eleonora, che è stata molto gentile e disponibile e mi ha svelato molte cose riguardo la sua vittoria, dicendomi anche quando inizierà ma non solo:

Ciao Eleonora, insieme a Federico Marconi sei riuscita a trionfare ai workshop di Sportitalia e sei entrata a far parte della redazione. Come sei arrivata fino a questo punto? Ho sempre sognato di fare questo lavoro fin da bambina. Fortunatamente poi, mi si è presentata la possibilità di lavorare per una televisione locale della mia città e ormai sono tre anni che sono li. Ho deciso di fare il workshop per confrontarmi con ragazzi/e che hanno il mio stesso sogno, mettere alla prova le mie capacità, ma soprattutto me stessa. Ce l'ho fatta ed è andata meglio di quello che credevo. Adesso si fa sul serio Avevi già collaborato qualche tempo fa con Sportitalia e poi hai fatto parte di Telenuovo per un periodo di tempo. Ti saresti mai aspettata però ti entrare a far parte di una redazione così importante in Italia? Mai. Ho partecipato un pò di volte come opinionista a Sportitalia e vedendo la serietà della redazione, ho pensato di volerne far parte sempre e non solo occasionalmente. Da qui, la voglia di fare il workshop. Come ti ha accolto la nuova redazione e come ti stai trovando fino ad ora? Devo ancora iniziare perché rispetto a Fede inizierò più tardi A proposito di Federico, che rapporto avete stretto dopo la vittoria e, sempre in ambito lavorativo, che consigli vi siete dati? Abbiamo legato fin da subito. Tutto è partito quando abbiamo fatto una prova di conduzione a due improvvisata. Da quel momento, nelle pause ci scambiavamo opinioni e consigli ed il nostro rapporto è migliorato di giorno in giorno. Sono felice di iniziare questa nuova avventura con lui perché mi è sempre stato vicino e avrò modo di imparare tanto anche a livello lavorativo A quale conduttrice ti ispiri, chi è il tuo idolo, da cui prendi spunto per il tuo lavoro?

Il mio esempio lavorativo? Monica Vanali. Donna di classe, che parla bene anche di tattica ma soprattutto, con gli attribuiti. Cosa che in questo mondo servono. Per chiudere, quali emozioni hai provato appena Michele Criscitiello ha nominato il tuo nome come vincitrice del workshop? Ormai sono passate due settimane. Ci credi che non riesco ancora a capire niente? (Ride, ndr). È stato un mix di emozioni e non esistono parole per descriverle. È un qualcosa che è inspiegabile, unico e raro. Spero di ripagare tutta la fiducia che mi è stata data

 

Grazie mille a Federico ed Eleonora, vi consiglio di seguirli su instagram, perché ci sveleranno moltissime novità ed anticipazioni su telecronache e molto altro e già che ci siete, passate anche dal mio profilo (mattiabattagliacalciomercato), perché vedrete delle ESCLUSIVE sul futuro di Rino Gattuso