Tra tutte le critiche che stanno piovendo addosso a Spalletti in questi ultimi giorni , tra osservazioni legittime , critiche eccessive e cattiverie gratuite c'è una questione che sembra essere stata totalmente dimenticata e che potrebbe essere invece la soluzione più naturale per ritrovare l'entusiasmo e la voglia di "spaccare il mondo" che al di la di incomprensioni tattiche , e mal di pancia dei singoli , sembra essere mancata ai giocatori interisti che in questi anni hanno dato prova di avere "fuoco dentro" soltanto in sporadici momenti di sporadiche partite, quasi per osmosi grazie ad un San Siro sempre splendido ed emozionate (squalifiche a parte). Il fatto è questo  , perchè nonostante i primavera dell'inter siano stati sfruttati anche in annate vincenti negli anni Mancini-Mourinho in questi biennio Spallettiano dagli scarsi risultati sportivi ma sopratuto dallo scarsa "passionalità" dei giocatori tirati in causa , non ci si è  Spalletti  che oltre all'oramai celebre scambio Zaniolo - Naingolan , ha deciso di liberarsi in estate anche di quel  peperino di Karamoh , non sembra avere molto feeling con i giovani canterani. Eppure di fronte alle prestazioni apatiche di Gagliardini & Co, l'unico rischio che si potrebbe correre nel puntare su 1-2 primavera in questo momento sarebbe solo quello di dovergli pagare uno stipendio maggiore la prossima stagione (ma il cartellino intanto di quanto aumenterebbe..?) Pensiamoci su...SOPRATUTTO per l'Europa League.