La domenica di calcio ha regalato diverse emozioni. 

Roma e Milan hanno vinto ma in maniera totalmente opposta. La Rma proponendo un calcio nuovo e propositivo, segnando ben 4 goal nel giro di 45 minuti. Vanno considerati anche i demeriti del Sassuolo che  ha dimostrato una fragilità difensiva imbarazzante per una squadra di serie A.

Nella ripresa la Roma ha subito  due goal,   lasciando qualche ombra in una partita sostanzialmente ben giocata. Ma sicuramente ci si aspetta che la squadra di Fonseca migliori la fase difensiva.

Il Milan vince a fatica con un  Hellas Verona che ha lottato sino alla fine.  La squadra rossonera ha fatto tantissima fatica a creare azioni da goal, prima del rigore, solo un tiro di Calabria finito sul palo aveva impensierito il portiere di casa. 

Certamente  cosi come tutte le squadre che hanno avviato un nuovo progetto, anche alla squadra rossonera servirà tempo per amalgamare i giocatori della precedente annata con i nuovi e assimilare le idee di calcio di Giampaolo.

La Lazio ha perso a Ferrara una partita che aveva in mano e che non ha chiusto, calando progressivamente con l'andare della partita. 

Queste partite richiedono  una concentrazione, un ritmo e un intensità  che la squadra biancoceleste non ha avuto per tutta la partita e ne ha pagato le conseguenze.  

L'Atalanta sforna a Genova la solita prestazione di sostanza anche se vince soltanto all'ultimo con un eurogoal di  Zapata.

Tre punti pesanti per la salvezza incamerano il Bologna, che rimonta una partita in cui  era stata dominata ma dove è riuscita a prenderne il controllo grazie all'espulsione di  Dessena, e il Cagliari che espugna Parma con un  perentorio 3 a 1 dove si è messo in evidenza il capitano   Ceppitelli, autore di una clamorosa doppietta. 

Il Parma se vuole salvarsi in maniera serena, deve migliorare la fase di  possesso e  non sperare di giocare solo sugli spazi lasciati dagli avversari.

IBassano Giancarlo.