Il Groningen è una squadra olandese, portata al successo nella stagione 82/83 dai fratelli Koeman, Ronald ed Erwin portarono infatti gli olandesi fino alla prima qualificazione in Europa.
Vediamo i migliori giocatori che hanno giocato in questa squadra:

Marco Bizot
Cresce nell'Ajax, dove gioca per 11 anni, fino al 2011 prima di passare al Cambuur dove resta per un anno. Nel 2012 passa al Groningen dove rimane per 2 anni, giocando titolare, prima di passare al Genk dove si afferma come ottimo portiere rimanendo per 3 anni.
Dal 2017 gioca con l'Az, oltre ad aver giocato nelle varie giovanili dell'Olanda.

Daley Blind
Dopo 12 anni passati all'Ajax passa al Groningen dove rimane per un anno in prestito prima di tornare con i Biancorossi. Nel 2014 passa al Manchester United dove rimane per 4 anni segnando 4 gol in 90 partite. Nel 2018 si trasferisce nuovamente all'Ajax, dove gioca tutt'ora oltre a giocare dal 2013 nella nazionale Olandese.

Van Djik
Inizia a giocare nel Willems, in Olanda, dove resta per 9 anni prima di passare alle giovanili del Groningen, con cui esordisce anche tra i grandi, rimanendo fino al 2013 e segnando 5 gol in 57 partite. Nel 2013 passa al Celtic, dove rimane per altri 2 anni e segna ben 9 gol in 76 partite, attirando l'attenzione di grandi club, soprattutto del Southampton, che comprandolo per solo 13 milioni fa un vero e proprio colpaccio, infatti viene acquistato dal Liverpool per 84 milioni di euro, divenendo il difensore più pagato della storia.
Con il Liverpool ha vinto la Champions quest'anno, oltre ad essere stato nominato il miglior giocatore dell'anno in Premier League.
E' il capitano della nazionale olandese.

Granqvist
Inizia a giocare nell'Helsingborg, squadra della sua città natale, dove resta per 3 anni, infatti nel 2007 viene dato in prestito al Wigan prima di tornare nella squadra che lo ha fatto esordire.
Nel 2008 passa la Groningen dove resta fino al 2011, segnando ben 21 gol, la maggior parte su rigore, in 96 partite con gli olandesi. Nel 2011 arriva in Italia, al Genoa, dove si afferma come un difensore di livello dove resta per 3 anni segnando 2 gol. Passa al Krasnodar nel 2013, restando in russa per 5 anni, dove diventa una vera e propria bandiera, segnando 3 gol in ben 3 gol in 373 partite. Dal 2018 è ritornato nella squadra in cui è nato, l'Helsingborg oltre ad essere il capitano della sua nazionale dal 2006.

Lens Letschert
Esordisce nel Groningen nel 2012, rimanendo fino al 2014 e collezionando 12 presenze senza però mai segnare.
Nel 2014 va a giocare nel Roda prima di passare per 2 anni all'Utrecht, giocando 57 presenze e segnando i suoi primi 3 gol.
Dal 2016 al 2018 ha giocato nel Sassuolo con 16 presenze, per poi tornare di nuovo all'Utrecht dove gioca tutt'ora.

Hans Hateboer
Inizia a giocare nelle giovanili del Grosingen nel 2010, restando fino al 2013.
Nello stesso anno esordisce con gli olandesi, restando per 4 anni, collezionando 87 presente e 1 gol.
Nel 2017 arriva in Italia, all'Atalanta dove gioca tutt'ora e dove ha segnato 5 gol in 74 presenze.

Dusan Tadic
Nasce calcisticamente nel Vojvodina, dove rimane dal 2002 fino al 2010, segnando 107 gol in 29 presenze per poi passare al Groningen dove colleziona invece 68 gol in 14 partite prima di passare al Twente nel 2012.
Dal 2014 al 2018 gioca con il Sotampthon dove in 134 presenze realizza 21 gol prima di passare all'Ajax, che ha portato a suon di gol, 28 in 34 presenze, facendo arrivare la sua squadra ad un passo dalla finale di Champions e a vincere il campionato olandese, l'Eredivisie.

Oussama Idrissi
Giocatore marocchino attualmente in forza all'AZ, inizia a giocare nel NAC Breda dove resta fino al 2011, prima di passare nelle giovanili del Feyenoord dove resta fino al 2015 ed attirando anche l'attenzione del Groningen dove gioca fino al 2018 segnando 12 gol in 58 presenze.
Dal 2018 il giocatore marocchino gioca nell'Az Alkmaar dove ha segnato 7 gol in 24 presenze.

Arjen Robben
Dopo aver giocato dall'89 al 96 nel VV Bedum, in Olanda, per poi passare nelle giovanili del Groningen, esordendo tra i professionisti nel 2000, rimanendo fino al 2002 e segnando 8 gol in 46 presenze.
Passa al PSV nello stesso anno, rimanendo fino al 2004 e segnando 17 gol in 56 presenze per poi passare al Chelsea nel 2004, per rimanerci altri tre anni, nel 2007 viene infatti acquistato dal Chelsea dove fa il vero e proprio salto di qualità segnado 15 gol in 67 presenze ed attrirando l'attenzione del Real Madrid, che nel 2007 decide di portarselo a casa per 36 milioni divenendo il quinto acquisto più costoso della storia dei "Blancos".
Nel 2009 lo acquista il Bayern per una cifra vicina ai 25 milioni, rimanendo in Germania fino al 2019, dove probabilmente lascerà la squadra, e vincendo 8 campionati tedeschi, 5 coppe di Germania, 5 supercoppe di Germania, 1 Champions League, 1 Supercoppa Uefa ed un Mondiale per Club.

Filip Kostìc
Inizia a giocare nel Radnicki Kragujevac dove gioca nelle giovanili dal 2004 al 2009 per poi passare nella squadra maggiore dove rimane per altri 3 anni, segnando 5 gol in 61 partite.
Nel 2012 passa al Groginen B, per poi passare nella squadra maggiore nello stesso 2012 rimanendo fino al 2014 e segnando 11 gol in 45 presenze.
Passa allo Stoccarda nel 2014 per rimanere fino al 2016 e per segnare 8 gol in 59 presenze.
Dal 2016 al 2018 si afferma come attaccante nell'Amburgo, segnando 9 gol in 61 presenze per poi passare al Francoforte nel 2018 e dove gioca ancora oggi, in questo periodo ha segnato 6 gol in 33 presenze.
Dal 2015 ha segnato 2 gol in 30 presenze nella nazionale serba.

Luis Suarez
Dal 2003 al 2005 inizia a giocare nel Nacional, esordendo in prima squadra nel 2005 rimanendo in prima squadra per un anno e segnando 12 gol in 29 presenze.
Passa al Groginen nel 2006, rimanendoci un anno e collezionando sempre 29 presenze ma segnando un gol in più dell'anno precedente.
Rimane in Olanda ma stavolta, come molti giocatori del Groninginen, passa all'Ajax dove rimane per quattro anni, dal 2007 al 2011, segnando 81 gol in 110 presenze, una media pazzesca che attira l'attenzione del Liverpool, che sborsa 26 milioni per portarselo a casa. In Inghilterra gioca alla grande e colleziona le stesse presenze dell'anno precedente,110, ma stavolta qualche gol in meno rispetto all'esperienza olandese. Segnando tutti questi gol dopo 3 anni viene acquistato dal Barcellona, che lo porta in Spagna per una cifra intorno ai 75 milioni di sterline, dal 2014 ad ora ha collezionato 163 presenze, segnando ben 131 gol.
Dal 2007 è uno dei migliori giocatori della nazionale Uruguagia.

Vediamo adesso la squadra dei sogni che il Groningen avrebbe potuto avere se non avesse venduto nessuno, ipotesi ovviamente impossbile:

Modulo; 4-4-2:

Bizot;

Blind;Van Dijk;Granqvist;Letschert(Troost-Ekong);  

Hateboer;Tadic;Idrissi;Robben

Kostic(Mztava);Suarez;

 

Fateci sapere nei commenti le squadre che volete vedere in questa nuova rubrica