Avete mai pensato se avreste potuto decidere come presidenti di un vostro club quali giocatori poter scegliere ma solo dal nostro campionato? Si, diciamo che le frontiere fossero chiuse e si potesse scegliere solo dagli interpreti presenti ad oggi nella massima serie di calcio italiano. Così pensando di essere un presidente di calcio, ho fatto i miei 23 della rosa, attingendo nelle squadre presenti in A. Non farei lo squadrone assurdo, altrimenti non c'è gusto, ma una rosa che potrebbe competere dalla prima posizione alla settima. Poi sta a voi dare un vostro giudizio. Ho pensato di essere un presidente nuovo, quindi prima ho scritto i nomi e poi ho fatto il parallelo con il prezzo di ognuno dei giocatori tramite Transfermarkt, e quello che scoprirete è che è molto difficile fissare un budget totale e poi immaginare di restarci dentro, io avevo ipotizzato 500 milioni, ora stiamo fantasticando, anche se ci sono società che ogni anno superano i 300 totali, addirittura per tre giocatori. Quindi vediamo prima la rosa che ho costruito e alla fine vi dirò se sono riuscito nell'intento di rientrare nel budget oppure ho sforato di poco o di tanto.

Partendo dai portieri, il mio pupillo è Samir Handanovic, l'estremo difensore dell'Inter a mio avviso uno dei portieri che ha mantenuto una media altissima in questi anni, certo anche lui ha avuto le sue amnesie, ma se è successo ai migliori della storia, perché mai non poteva succedere anche a lui? Come riserva dello sloveno, prenderei Alessio Cragno del Cagliari, mi da sicurezza, perché dovremmo metterlo in una squadra più forte, quindi una che prende meno tiri in porta del Cagliari.Terzo una sicurezza, Carlo Pinsoglio della Juventus, buon divulgatore e uno che tiene unito lo spogliatoio, si anche nella Juventus attuale è quello che da una pacca e si complimenta per primo se qualcosa non va e soprattutto va subito incontro a chi ha fatto un gol o chi è uscito dopo una grande prestazione, diciamo una spalla amica.  In difesa quattro centrali di difesa. Il primo nome su tutti Matthijs De Ligt, secondo me una sicurezza in tutto e per tutto, al suo fianco Koulidou Koulibaly, una difesa di ferro, mentre come riserve dei due porterei Alessandro Bastoni dell'Inter, giovane che si sta molto ben disimpegnando da due anni a questa parte, e Berat Djimsiti dell'Atalanta, che sta davvero facendo molto bene in questi ultimi anni. Per le fasce, a destra metto Danilo della Juventus, forse il migliore nel difendere, forse l'unica certezza della Juventus in questo 2020, con i suoi oltre 2500 minuti nelle gambe.Come alternativa al brasiliano porto Davide Faraoni dell'Hellas Verona, buona propensione ad attaccare, bravo anche nel difendere. A sinistra vado come un treno su Theo Hernandez del Milan, il migliore in assoluto tra questa e la passata stagione; propensione in avanti, potenza fisica e tiratore-goleador. Come alternativa un altro che a mio avviso non può mancare, dalla Roma; Leonardo Spinazzola. Peccato per alcune ricadute, ma una certezza quando è in campo, spinta e dribbling tra le migliori specialità.

A centrocampo non può mancare Ismaël Bennacer, un mio pupillo da quando è al Milan, uno dei mediani più forti del nostro campionato, al suo fianco Luis Alberto della Lazio, piede fatato e genialità, come nessuno in A. Le loro riserve porto Juraj Kucka del Parma, duttile e molto bravo negli inserimenti, mentre come quarto Mattia Zaccagni dell'Hellas Verona che potrebbe essere utilizzato qualora si cambi il modulo, essendo trequartista. Come esterni, che sarebbero adattati sia come di centrocampo e di attacco. A destra punterei sul sempre verde Antonio Candreva, esterno d'esperienza che nella Sampdoria continua a far vedere il suo valore, come riserva Riccardo Orsolini del Bologna, che cresce molto sotto la Torre degli Asinelli, e che con la sua qualità potrebbe divenire importantissimo in futuro. Il primo nome a sinistra, è quello di Jeremie Boga del Sassuolo, forse un giocatore che è pronto per il salto di qualità in una big del nostro calcio, ma che in una sorprendente squadre neroverde potrebbe continuare a crescere, una certezza. Come alternativa punto su un giovane che ancora non è esploso in modo definitivo; Simone Edera. L'esterno del Torino che ad oggi non ha espresso tutto il valore di cui in Primavera tantissimi ne hanno beneficiato, quindi lo porterei come riserva di Boga. Ora passiamo ai quattro attaccanti, forse ci si aspetterebbe qualcosa di eclatante, ma non sarà così, perchè punterei su due titolarissimi, una riserva pronta e un giovane. Come attaccante principale senza ombra di dubbio prenderei Romelu Lukaku, forse l'attaccante colosso che non si smuove nemmeno con le cannonate, che oltre ad essere potente fisicamente abbina velocità e posizione come pochi nel nostro campionato. Al suo fianco una seconda punta, no Dybala, no Lautaro, ma Papu Gomez, si l'attaccante dell'Atalanta a mio avviso sarebbe una spalla perfetta, passaggi filtranti come pochi nel suo ruolo, esperienza e fiuto del gol. Come riserve vedo bene Rafael Leao, giocatore che potrebbe a partita in corso con la sua rapidità mettere in difficoltà le squadre avversarie, mentre come punta d'esperienza, porto Fabio Quagliarella, che alla veneranda età di 38 anni è ancora un signor attaccante, non titolare, ma da mettere dentro quando le gare si fanno più frequenti.

Ecco quindi la mia rosa per intero:

Portieri: Handanovic, Cragno, Pinsoglio

Difensori: De Ligt, Koulibaly, Bastoni, Djimsiti, Danilo, Faraoni, Theo Hernandez, Spinazzola

Centrocampisti: Bennacer, Luis Alberto, Kucka, Zaccagni, Candreva, Orsolini, Boga, Edera

Attaccanti: Lukaku, Papu Gomez, Leao, Quagliarella

Come potrei finire la mia stagione in classifica? A voi ardua sentenza.

Quanto ho speso? Bhè 515,4 milioni di Euro, sforando di ben 15,4 milioni di Euro. Pensate con gli ingaggi quanto costerebbe una rosa di tutto rispetto come questa. E voi riuscireste a fare meglio e rientrare nei 500 milioni senza sforare? Fatemi sapere.