Vedi la Roma e non sai cosa aspettarti. 

Quest'anno la squadra di Di Francesco è stata capace di fare 3 gol al Chelsea e prenderne 2 dall'Atalanta, vincere contro il Napoli al San Paolo e perdere punti contro Sassuolo o Genoa. 
L'entrata in Champions, e quindi arrivare tardi a fine campionato, è troppo importante sia per pianificare con più tranquillità la prossima stagione, sia per blindare giocatori che piacciono a mezza Europa come Alisson. 

Oggi torna il campionato e davanti alla squadra giallorossa all'olimpico c'è il Torino, la squadra che l'ha eliminata dalla Coppa ItaIia (anche per colpa di Di Francesco e del troppo turnover).
La Roma senza Dzeko e Fazio (squalificati) e con De Rossi, Nainggolan, Pellegrini, El Shaarawy e Florenzi distrutti dalla morte di Davide Astori devono battere il Torino degli ex Iago Falque, Ljajic e Burdisso per continuare a lottare per la corsa Champions e dare finalmente continuità ai risultati. 

L'Olimpico dovrà aiutare e tornare ad essere il forziere dove far più punti possibile, anche perché martedì c'è il ritorno contro lo Shaktar e passare il turno ed essere tra le prime 8 squadre d'Europa non sarebbe affatto male.