Sono tutte notizie fresche delle ultime ore. Tutte le voci che ci sono state raccontate sul mercato del Milan nelle ultime settimane erano tutte delle balle. Ma non voglio fare troppi giri di parole in questo articolo, sarà breve e dritto al punto, solo voglio sottolineare: i milanisti non sono un popolo di fessi, mai lo sono stati e Maldini e Boban dovrebbero saperlo meglio di chiunque altro

Lucas Torreira, uno dei nomi che più di tutti era stato accostato al Milan nei giorni scorsi, arrivando addirittura a dire che aveva espressamente chiesto la cessione all'Arsenal poiché non gradiva vivere in Inghilterra, interrogato al riguardo dal ritiro brasiliano dell'Uruguay si pronuncia sostenendo il totale contrario di ciò che era stato detto: lui all'Arsenal si trova benissimo e nessuno (NESSUNO!) ha mai chiamato lui o il suo agente per chiedere disponibilità.
Ma non è tutto, dopo Stefano Sensi che ha accettato alla velocità della luce l'offerta dell'Inter dopo aver riflettuto per mesi se andare al Milan o meno, un altro giocatore ci snobba evidentemente poco attratto dalla pochezza che è oggi il Milan; parlo di Ozan Kabak, che alle avance del Milan ha preferito, non il Bayern Monaco, non il PSG, non il Liverpool o il Manchester City, ha preferito scegliere lo Shalke 04, lo SHALKE 04! Una squadra che per pochi punti non è retrocessa la scorsa stagione! E poi c'è Dani Ceballos, giocatore fortissimo e che forse al Milan ci verrebbe anche, ma attenzione! A 50 milioni nulla si fa. E che dire di Jordan Veretout? Buonissimo giocatore per il quale la Fiorentina chiede giustamente almeno 25 milioni (io ne chiederei trenta), il Milan oltre i venti non vuole andare. Praet e Andersen, quest'ultimo veramente fortissimo, espressamente richiesti da Giampaolo, secondo voi li prendiamo? Ma non scherziamo!

Io non voglio partire prevenuto e voglio aspettare prima di giudicare Boban e Maldini dei totali incompetenti messi a dirigere solo perché fortemente raccomandati, anche se la tentazione di scrivere un articolo dove distruggo la politica societaria di Gazidis ci sarebbe - Gazidis se il diretto interessato avesse voluto avrebbe fatto un quinquennale a Gattuso e basterebbe leggere questa frase per capire, almeno il super raccomandato è stato coerente e si è levato dai piedi evitando di rovinare il Milan per altre stagioni dopo averlo fatto per una anno e mezzo - per giudicarli voglio aspettare almeno l'evolversi dei primi mesi di stagione, anche se un'idea su Maldini già me la sono fatta. 

In ogni caso, i fatti dell'ultima settimana ci raccontano che la Juve sta chiudendo per quel fenomeno di Matthijs de Ligt, che l'Inter è alle firme con il promettente esterno Valentino Lazaro e vicina a Romelu Lukaku, che il Napoli ha blindato la propria difesa prendendo Kostas Manolas, che la Roma è in una situazione peggio della nostra (ma questa è un altra storia) e che il Milan? Cosa ci fanno capire gli ultimi giorni sul calciomercato del Milan? Ci danno a capire che la dirigenza del Milan finora, oltre che andare a Madrid a mangiare un gelato tra amici e bere una Sangria in Plaza Mayor, SE NE E' TOTALMENTE FREGATA DI PROVARE A RINFORZARE LA SQUADRA E L'UNICA COSA A CUI SI SONO DEDICATI E' ANDARE A CALARSI LE BRAGHE DI FRONTE ALL'UEFA PER CHIEDERE DELL'INUTILE CLEMENZA QUANDO L'UNICA COSA CHE DOVREBBERO FARE E' RIFLETTERE SU QUANTO SIAMO RIDICOLI NEI CONFRONTI DELLE ALTRE SQUADRE!

Le nostre rivali si rinforzano ampiamente, noi invece preferiamo andare a farci sculacciare dagli organi direttivi dell'UEFA. L'ho detto ad inizio articolo, Boban e Maldini dovrebbero saperlo meglio di chiunque altro che i milanisti non sono un popolo di fessi e se presi per i fondelli non si fanno remore a scaricare le proprie guide, anche se essi sono bandiere. Se sono impossibilitati a fare uno straccio di mercato adeguato, ce lo dicano apertamente e siano onesti con noi così come ebbe la decenza di esserlo lo sciagurato Adriano Galliani nell'ultimo anno di presidenza Berlusconi. Io non so voi, ma non ho molta voglia di farmi prendere per il... ancora dalla dirigenza della squadra che tifo. NOI MILANISTI NON SIAMO DEI FESSI.