Questa proprio non si poteva ne sentire, ne farla passare. Beh quando dici che una squadra sia più forte dell'altra, ci può stare, quando dici che una squadra è meno forte, ma gioca meglio, anche, ma quando si arriva a pensare che un giocatore possa far infortunare apposta un avversario, perché porta vantaggi alla sua squadra, allora non ci sto.

Oggi parlo del contatto o scontro di gioco o calcio avvenuto in un Colombia-Cile amichevole del 12 ottobre di Juan Cuadrado su Alexis Sanchez, come sappiamo i due giocatori 'giocano' rispettivente per Juventus e Inter,ma in questa partita le squadre di club non c'entrano nulla, visto che uno giocava per la Colombia e l'altro per il Cile.Come sappiamo le partite tra squadre della CONMEBOL (raggruppamento squadre sudamericane o Coppa America) che sia competizione o semplice amichevole,è forse,ma togliamo il forse,è il più arduo scontro di squadre all'ultimo sangue. Due di queste:Colombia e Cile fanno parte di questo raggruppamento di squadre insieme ad altre che si giocano le qualificazioni al Mondiale,quindi chi segue queste partite sa che non è proprio tutto rose e fiori, e che c'è sempre quell'entrata dura, visto che i sudamericani hanno proprio l'appellativo di 'duri' e quindi non lasciano passare nulla,su tutti chi non ricorda Paolo Montero ex Juventus e difensore colonna dell'Uruguay anni 90-2000 ? Credo tutti quelli che hanno vissuto quel tempo. Quindi torniamo a questa partita: Colombia-Cile che non era una qualificazione,ma una semplice amichevole. Non so quanti hanno assistito alla partita alle 18:00 del 12 Ottobre visto che oltre ad essere invisibile sulle reti in chiaro era soltanto su DAZN e non su Sky o altre piattaforme.Io ho assistito a questa partita,perchè il calcio sudamericano lo seguo con piacere, mi piace perchè sono molto tecnici,fisici,veloci e hanno quegli strappi che difficilmente vedi in Italia o in Norvegia (dove sostengo il Rosenborg). La partita è stata molto dura in alcune circostanze, e i calci sono volati alla grande,ma per chi non conosce questo tipo di calcio è meglio che non parli,visto che li da sempre esiste questo tipo di aggressività dei giocatori,non certo da ieri o dal 12 ottobre. In uno di questi scontri c'è il contatto-fallo di Juan Cuadrado su Alexis Sanchez - parto con il fatto che non sostengo ne Juventus e ne Inter essendo tifoso del Rosenborg - che a mio avviso è normalissimo nonchè ha portato per lo sfortunato Sanchez un infortunio,ma forse molti non hanno seguito il percorso di Sanchez prima di arrivare all'Inter.Infatti Alexis Sanchez dagli ultimi due anni soffre con una tendinite alla caviglia sinistra,quindi da quando il calciatore cileno era al Manchester United, che doveva essere operata già all'epoca,ma il cileno si era rifiutato tranquillo di poter giocare anche in quello stato. Questo stato che però prima o poi avrebbe riscosso il suo tributo. Casulamente il 12 ottobre nello scontro con Cuadrado, che colpisce Sanchez sulla caviglia sinistra,porta il giocatore ad accusare un dolore lancinante,che lo porta ad uscire dal campo. La diagnosi fatta sul campo dava per certa una forte contusione,ma poi si è rivelata - dopo accertamenti -  una lussazione del tendine peroneo lungo della caviglia sinistra. Il responso è stato duro per i tifosi dell'Inter e sopratutto per Antonio Conte che puntava molto sull'ala appena arrivata dal Manchester United infatti per Sanchez dopo l'operazione a Barcellona - ben riuscita - ci saranno da attendere ben tre mesi per camminare sulle sue gambe, oltre ad un mese o qualcosa in più per la riabilitazione.Questo però ha portato a un qualcosa d'inspiegabile, sopratutto da parte di alcuni tifosi dell'Inter sui social, che venuti a sapere dell'infortunio di Sanchez si sono scagliati contro Cuadrado con parole non proprio eleganti. La cosa però è degenerata,quando sono arrivati degli insulti contro il colombiano juventino di una beceria o becerità assoluta, visto che fin quando si può accettare "Ci hai infortunato il nostro giocatore", uno ci può anche stare,ma quando gli si tocca la vita privata o la persona allora non è una cosa accettabile. La mia domanda adesso sorge spontanea "E se al posto di Cuadrado ci fosse stato un altro giocatore a fare quel fallo,cosa sarebbe successo ?", io credo nulla,visto che Cuadrado fosse stato un giocatore del Manchester United non avrebbe mai ricevuto così tanti insulti,quindi qui si torna sempre e solo a mettere da parte il tutto e associare sempre e solo la rivalità tra Juventus e Inter, cosa che i questo caso non centra nulla,visto che era una partita amichevole di due nazionali e non di squadre di club.

Per Alexis Sanchez non fosse successo il 12 ottobre - ma in un altra partita - ricevendo quel colpo avrebbe accusato lo stesso infortunio, quindi credo che non si possa prendere di mira un giocatore che fa un fallo, che sia duro o normale in una partita - Cuadrado è stato amminito per la cronaca - solo ed esclusivamente perchè gioca in una squadra di club che la propria squadra, perchè si gioca lo scudetto nel campionato italiano, o soltanto per i passati tra Juventus e Inter, qui si tratta di una amichevole tra nazionali sudamericane, che poi sotto sotto queste partite non sono mai amichevoli per chi le segue o ha visto la Coppa America, questo scontro o fallo, al confronto di molti fallacci in quella specie di partita si può dire che è un falletto innocuo. Per quanto riguarda quei tifosi da tastiera non mi sento di dire nulla, visto che se attaccano un giocatore per quello che fa sul campo è una cosa passabile - almeno in Italia - visto che ci può stare, mentre per i soliti leoni tastiera che insultano personalmente anche con parole sul colore della pelle mi sento di dire di pensare alla propria persona prima di sputare sentenze su una persona prima e un giocatore poi, che fa il suo mestiere ed è pagato, e che sta nel gioco del calcio, fare un fallo bello o brutto che sia, questo non deve portare ad offendere con insulti pesanti.