Il Paris Saint-Germain, una squadra che nella sua storia, parecchio breve rispetto a quella degli altri top-club europei dato che fu fondata solo nel 1970 dalla fusione delle due vecchie squadre di Parigi, il Paris FC e lo Stade Saint-Germain, sempre era stata annoverata come una compagine di medio-alto livello; questo fino al 2011. Anno, quello appena citato, dell'acquisizione del club da parte della cordata qatariota capitanata dall'ambizioso imprenditore multimiliardario Nasser Al-Khelaifi. Da quel momento fino ad arrivare ad oggi, è iniziata una lunga serie di spese folli finalizzate al raggiungimento di un solo ed unico obiettivo: portare il Paris Saint-Germain sul tetto del mondo. Dopo diversi anni, ancora questo traguerdo non è stato raggiunto, e pertanto quello che segue è il progetto di calciomercato che io, se fossi a capo dell'area sportiva del club parigino, attuerei al fine di portare il PSG a vincere finalmente la sua prima tanto agognata Champions League.

Partiamo dall'allenatore. Per tale pensiero so che andrò incontro alle critiche di molti, ma confermerei Thomas TUCHEL: questa scelta sarebbe dettata dal fatto che a mio avviso quest'anno il Paris SG ha subito le sconfitte che ha subito, in particolare in campo europeo, assolutamente non a causa di mancanze dal punto di vista tattico o della mentalità vincente, ma quasi esclusivamente a causa di circostanze davvero sfortunate; in tal senso nella sfida di ritorno degli ottavi con il Man United furono ben due i pali colpiti dai parigini, e i Red Devilds alla fine vinsero a causa di due errori di Gigi Buffon e di un rigore all'ultimo secondo. Oltretutto sottolineerei la grande fluidità di gioco che ha portato Tuchel a Parigi ed il fatto di esser riuscito a far andare d'accordo tutti i componenti della fortissima rosa, cosa che non era sempre riuscita nelle stagioni passate.

Arriviamo alle cessioni. Cederei tutti quei giocatori che in questi anni non si sono dimostrati adeguati al raggiungimento di un alto traguardo come la vittoria continentale. Venderei:

  • MARQUINHOS per 65 mln: davvero un ottimo difensore, nulla da dire, ma per vincere a mio avviso serve qualcuno di un'altra caratura. Le offerte le ha ed arrivare ad una tale cifra non sarebbe complicato.
  • Edinson CAVANI per 45 mln: giocatore abbastanza arrivato e che nell'ultima stagione ha dato anche prova di poca affidabilità. Dalla Serie A le offerte non taderebbero ad arrivare.
  • Julian DRAXLER per 40 mln: trequartista mai del tutto esploso e che ha piuttosto deluso le elevate attese che c'erano su di lui. Per la cifra indicata lo lascerei partire senza problemi.
  • Layvin KURZAWA per 20 mln: lo considero un ottimo terzino sinistro, ma al PSG gioca con contagocce e tenerlo a scaldare la panchina mi sembrerebbe pure poco corretto nei suoi confronti, inoltre l'idea è quella di prendere un top-player per la fascia sinistra.
  • Eric Maxim CHOUPO-MOTING per 5 mln: giocatore che farebbe fatica a giocare titolare in una squadra di media classifica e ovviamente non da PSG, dalla cui cessione otterrei anche una discreta plusvalenza considerando che venne acquistato a parametro 0 soltanto una estate fa.
  • Non rinnoverei il contratto di Gianluigi BUFFON: lo considero ancora un grandissimo portiere, ma la necessità è quella di avere un vero fenomeno su cui fare affidamento e ad oggi Buffon non può essere più definito tale.

Il totale accumulato con le cessioni sarebbe pari a 175 milioni, e conoscendo quali sono le potenzialità economiche della proprietà, suppongo non sarebbe utopico pensare di poter disporre di un budget acquisti di oltre 250 milioni.

Cifra con la quale andrei ad acquistare:

  • David DE GEA a parametro 0: è lui il fenomeno che prenderei per difendere i pali della porta parigina, è in scadenza con il Man United e non rinnoverà il suo contratto, solo un folle si lascierebbe sfuggire l'occasione di mettere al centro della propria porta uno dei migliori portieri al mondo senza spendere un centesimo.
  • Matthijs DE LIGT per 80 mln: se si vuole essere il club più forte d'Europa è essenziale avere la migliore difesa della classe, e pertanto non ci sarebbe cosa migliore da fare che affiancare ad uno dei migliori difensori al mondo come Thiago Silva, giocatore di grandissima esperienza internazionale, quello che sarà il miglior difensore al mondo per i prossimi quindici anni. 
  • David ALABA per 80 mln: l'acquisto da parte del Bayern Monaco per ottanta milioni di Lucas Hernandez dall'Atletico Madrid non può che essere indicativo. In terra tedesca è da quando Pep Guardiola ormai tre stagioni fa decise di cambiare aria che Alaba non gioca più su certi livelli, e credo che per una cifra tanto elevata il Bayern accorderebbe l'operazione.
  • Ilkay GUNDOGAN per 40 mln: ha espresso la sua volontà di lasciare il Manchester City, club nel quale spesso gli vengono preferiti altri giocatori e dove la sua straordinaria qualità tecnica non è valorizzata a pieno, quindi non mi lascerei sfuggire l'occasione di piazzare al centro della manovra del PSG un regista del suo calibro, che già fu punto fermo del grande Borussia Dortmund di Klopp, ad un prezzo davvero di saldo giacché giocatori del genere normalmente li si pagano cifre attorno agli 80-90 mln. 
  • Steven BERGWIJN per 35 mln: forse non sarà uno dei nomi più caldi del calciomercato, ma basta vederlo in azione in qualche partita per capire che questo giocatore ha tutto, e dico tutto per diventare un top-player assoluto del calcio europeo. Abbina alla perfezione qualità tecnica e forza fisica, grande capacità di dribbling anche in corsa, e una velocità impressionante; un colpo da fare assolutamente e che potrebbe rappresentare il vero jolly d'attacco per il PSG. E' un'ala sinistra, comprerei un giocatore proprio in tale ruolo poiché a mio avviso Neymar è strettamente un magnifico trequartista e schierato da ala è sprecato.
  • Memphis DEPAY per 50 mln: servirebbe uno che sappia giocare in ogni ruolo dell'attacco e che sia in grado di sostituire senza farne sentire la mancanza, anche se è abbastanza complicato, tutti i fortissimi attaccanti titolari qualora uno di essi fosse costretto ad assentarsi. Non vedo chi potrebbe essere meglio di Depay, un giocatore completo e straordinariamente duttile, che sà giocare in ogni posizione del reparto avanzato e che talvolta è in grado di siglare goal da far venire giù lo stadio, come si usa dire.

Il totale speso per rinforzare la rosa sarebbe di 285 milioni, 35 milioni in più del budget prefissato, ma ciò per una proprietà come quella del PSG non sarebbe certo un problema dato che in un passato non troppo lontano è stata capace di fissare passivi molto, ma molto più ampi.

In conclusione, seguendo il progetto appena esposto, la squadra ipoteticamente titolare sulla quale il Paris Saint-Germain potrebbe contare per la prossima stagione potrebbe essere un 4-2-3-1 con: 

  • POR - David De Gea (Areola)
  • TD - Daniel Alves (Meunier)
  • DCD - Matthijs de Ligt (Kherer)
  • DCS - Thiago Silva (Kimpembe)
  • TS - David Alaba (Bernat)
  • CCD - Marco Verratti (Paredes)
  • CCS - Ilkay Gundogan
  • AD - Angel Di Maria
  • TRQ - Neyman 
  • AS - Steven Bergwijn 
  • PUN - Kylian Mbappé
  • allenatore Thomas Tuchel

Come si può notare, darei particolare attenzione ad un rinforzamento radicale del reparto difensivo dato che è sotto gli occhi di tutti che in questi anni il tallone d'achille del Paris è stato proprio quello, per il resto basta leggere i nomi in campo per capire quale sarebbe l'impressionante potenziale della squadra costruita, una compagine per la quale vincere la Champions non sarebbe affatto un'impresa ardua. E attenzione anche ai tanti giovani, che nell'articolo non ho citato, come Dagba, N'Soki, Nkunku e Diaby, i quali ad oggi spaziano tra primavera e prima squadra del PSG e che potranno rappresentare un cruciale valore aggiunto nella corsa alla Coppa dei Campioni.

Commentate scrivendo cosa ne pensate e, in caso, voi cosa cambiereste.