Il Paris Saint-Germain è una squadra che nella sua storia, breve rispetto a quella degli altri top-club europei poiché fu fondata solo nel 1970 dalla fusione del Paris FC e dello Stade Saint-Germain, sempre era stata annoverata come una compagine di medio-alto livello, di quelle che lottano anno dopo anno bloccate in quel limbo tra la gloria e la mediocrità; questo fino al 2011, anno dell'acquisizione del club da parte della cordata qatariota capitanata dall'ambizioso imprenditore multimiliardario Nasser Al-Khelaifi. Da quel momento è iniziato un lungo dominio in territorio nazionale e un'era caratterizzata da molte spese folli finalizzate al raggiungimento di un solo ed unico obiettivo: portare il Paris Saint-Germain sul tetto d'Europa. Dopo diversi anni, ancora questo traguardo, tra una rimonta e l'altra subite in Champions League, non è stato raggiunto. 

Quello che segue è il progetto di calciomercato che io, se fossi a capo dell'area sportiva del club parigino, attuerei al fine di portare il PSG ad essere considerato all'unanime il club più forte in Europa.

Partiamo dalla guida tecnica. Indipendentemente dal risultato che Thomas TUCHEL raggiungerà nell'edizione corrente della Champions League, il prossimo anno non lo confermerei alla guida del club: lo considero un ottimo tecnico, ma dal mio punto di vista, dopo queste due stagioni, ha concluso il suo ciclo a Parigi e questo è testimoniato dalle diverse tensioni all'interno dello spogliatoio riportate dai maggiori portali d'informazione francesi. Il profilo a cui affiderei la panchina del PSG è Massimiliano ALLEGRI: un allenatore di grande personalità e dotato di un'intelligenza tattica elevatissima, il quale, forse per il suo carattere freddo e talvolta scontroso, non gode della stima di gran parte degli appassionati di calcio, tuttavia io, da persona molto razionale quale credo di essere, sono dell'idea che il suo palmares valga più di tante parole ed i risultati che ha raggiunto in Italia alla guida del Milan prima e soprattutto della Juventus, non possano passare inosservati. Con i bianconeri ha costruito una squadra imbattibile in Italia arrivando a vincere cinque Scudetti e quattro Coppe Italia di fila, mentre in Europa è giunto in ben due occasioni vicino alla conquista del trofeo più ambito, salvo poi scontrarsi contro un Barcellona ed un Real Madrid troppo forti per chiunque; alla guida di un club come il Paris Saint-Germain, ancor più attrezzato di quanto lo era la sua Juventus, penso abbia tutte le possibilità per arrivare a vincerla la Champions League e così portare il club sul tetto del mondo.

Passiamo alle cessioni:

  • Julian DRAXLER per 15 mln: ottimo giocatore, dotato di una tecnica eccelsa, il quale tuttavia è un eterna promessa che ancora non è riuscito ad esplodere per quelle che erano le aspettative su di lui. Nel nuovo PSG credo sarebbe di troppo e pertanto lo lascerei partire, anche considerando che va a scadenza nel 2021.
  • Ander HERRERA per 10 mln: centrocampista di quantità che ha passato i migliori anni della sua carriera con il Manchester United del post Ferguson, è arrivato a parametro 0 la scorsa estate e, considerando che in questa stagione è sempre sceso in campo con il contagocce, lo venderei per totalizzare una buona plusvalenza.
  • Non vi sono altri giocatori che venderei dalla cui cessione si potrebbe monetizzare, tuttavia sono tanti quelli a cui non rinnoverei o che non rinnoveranno il contratto e che determineranno un grandissimo risparmia sul monte ingaggi: Thiago SILVA, Edinson CAVANI, Thomas MEUNIER, Layvin KURZAWA ed Eric Maxim CHOUPO-MOTING, inoltre non riscatterei Mauro ICARDI.
  • Manderei in prestito a fare esperienza tre giovani molto promettenti prodotti dalle giovanili: Tanguy KOUASSI, Loic Mbe SOH e Adil AOUCHICHE.  

In totale dalle cessioni si ricaverebbero 25 milioni ai quali va aggiunto il risparmio sul monte ingaggi determinato dagli importanti addii che vi saranno. In ogni caso parlare di un ipotetico budget quando vi è di mezzo il PSG è sempre relativo, poiché considerando le casse pressoché illimitate del fondo qatariota che ne è a capo, è possibile ad ogni sessione di mercato permettersi ogni colpo che sia necessario a migliorare la rosa, in particolare tenendo conto anche del fatto che il bilancio del Paris è attualmente in positivo.

Arriviamo dunque agli acquisti:

  • Antoine GRIEZMANN in uno scambio alla pari con NEYMAR: adoro O Ney, lo considero uno dei più grandi giocatori dell'era moderna e sicuramente uno dei calciatori più dotati tecnicamente nella storia del calcio. Tuttavia ahimé vuole da ormai un anno lasciare a tutti i costi la Capitale francese per fare ritorno al Barcellona e personalmente i giocatori controvoglia sono dell'idea che mai vadano trattenuti perché finiscono per giovare nè a se stessi e nè allo spogliatoio. Il Barcellona ha comprato solo un'estate fa un fuoriclasse assoluto di nome Griezmann dall'Atletico Madrid, ma, nonostante il grande esborso di 135 mln effettuato dai catalani, il giocatore ha deluso soffrendo l'ingombranza di un certo Lionel Messi. L'affare è presto fatto, uno scambio tra i due, con tutte e quattro le parti coinvolte che ne sarebbero felici, il Barça e Neymar certamente e con il tempo credo proprio anche il PSG e Griezmann, il quale sotto la Tour Eiffel avrebbe l'occasione di tornare a suon di grandi giocate, goal ed assist, ad essere la stella assoluta della sua squadra, cosa che a Barcellona non è e che ne sta limitando la carriera. 
  • Sergej MILINKOVIC-SAVIC per 100 mln + 20 di bonus in caso di vittoria della Champions: piedi da regista, potenza strabordante, dominante di testa, resistenza, un gran tiro, semplicemente un giocatore universale. Sinceramente non mi viene in mente in tutto il mondo un centrocampista che sia più adatto a ricoprire il ruolo di mezzala destra nel centrocampo del super PSG che andrei a costruire.
  • Kalidou KOULIBALY per 100 mln: fonti vicino al Napoli sono sicure che, al momento in cui il giocatore sia convinto di volersi trasferire, questo sia il prezzo prestabilito per la cessione del colosso francese di cittadinanza senegalese, e trovare l'accordo con il giocatore non credo sarebbe complicato considerando il magnetismo che il PSG ha sui giocatori francesi. La difesa è sempre stato il reparto più debole negli ultimi anni a Parigi e prendere uno dei difensori migliori in Europa come Koulibaly, affiancato a Marquinhos, andrebbe a formare un muro arretrato di un livello che avrebbe pochi eguali in tutta Europa.
  • Eduardo CAMAVINGA per 50 mln: parliamo di uno dei più grandi giovani prospetti al mondo, solo diciotto anni e già da un anno e mezzo è titolare nel Rennes. Mediano completo, le sue migliori doti sono il recupero palla e la capacità di condurre o ribaltare l'azione, smistando palloni in ogni direzione con la sua qualità. Basta vederlo giocare in qualche breve spezzone per capire che questo qui non è un giocatore comune, è uno che potenzialmente ha tutto per diventare il più grande regista al mondo per i prossimi quindici anni.
  • Pierre-Emerick AUBAMEYANG per 40 mln: un centravanti straordinario, dinamico grazie ad una velocità impressionante, tecnico e dotato di un tiro potente e preciso, è adatto a diversi stili di gioco e capace di segnare anche più di quaranta goal a stagione, inoltre è sempre nel vivo dell'azione ed è determinante nelle sfide cruciali. In coppia con Mbappé si troverebbe a meraviglia e in due formerebbero un dualismo che può garantire fino a ottanta goal in una sola stagione.
  • Youcef ATAL per 20 mln: ventitreenne terzino destro del Nizza, è un esterno basso completo, dotato di grandi doti offensive quali corsa, dribbling e qualità nel cross, ma che sa farsi molto rispettare anche in difesa grazie ad un'ottima fisicità ed aggressività negli interventi. E' uno dei migliori prospetti per quanto riguarda il suo ruolo in tutta Europa e per rapporto qualità-prezzo non credo esista un'opzione migliore.
  • Sergio RICO per 10 mln: ottimo portiere che come vice di Navas e titolare di coppa nazionale, è perfetto.
  • Olivier GIROUD per 5 mln: punto fermo da anni della Francia campione del mondo, è un centravanti di peso che prenderei per fare da riserva alla coppia titolare. In uscita dal Chelsea, arriverebbe per un prezzo stracciato considerando il suo valore tecnico. 

In totale si spenderebbero 325 milioni per rinforzare la squadra. Una cifra elevatissima certo, ma che per Al-Khelaifi, considerando anche il fatto che la scorsa estate non sono state spese somme così ingenti, non credo sia un problema sostenere.

In conclusione, seguendo il progetto appena esposto, la formazione ipoteticamente titolare che Allegri avrebbe occasione di schierare la prossima stagione sarebbe un 4-3-1-2 con:

  • POR - Keylor Navas (Rico)
  • TD - Youcef Atal (Dagba)
  • DCD - Marquinhos (Kherer)
  • DCS - Kalidou Koulibaly (Kimpembe)
  • TS - Juan Bernat (Diallo)
  • CD - Sergej Milinkovic-Savic (Gueye)
  • MED - Eduardo Camavinga (Paredes)
  • CS - Marco Verratti (Di Maria)
  • TRQ - Antoine Griezmann (Sarabia)
  • PD - Kylian Mbappé 
  • PS - Pierre-Emerick Aubameyang (Giroud)
  • Allenatore - Massimiliano Allegri 

Questa squadra, completa sia per qualità e sia per fisicità in ogni reparto, può vantare esclusivamente giocatori di livello eccelso: gente di esperienza come Navas, Marquinhos, Koulibaly, Verratti ed Aubameyang, giovani tra i più promettenti su tutto il panorama calcistico come Atal, Milinkovic-Savic che a livello europeo deve dimostrare il suo valore, ma soprattutto Camavinga, e persino tre pilastri della Francia campione del mondo quali Mbappé, Griezmann e Giroud, e tutti questi fuoriclasse sarebbero guidati da un allenatore che sicuramente saprebbe farli coesistere al meglio, come ha dimostrato nel Milan e nella Juventus. Inutile dire che questa compagine avrebbe tutte le carte in regola per vincere la Champions League, arriverei a dire a mani basse.

Commentate scrivendo cosa ne pensate e, in caso, cosa cambiereste.