FINALMENTE! FINALMENTE! FINALMENTE IL SUPER RACCOMANDATO GENNARO GATTUSO HA DECISO DI TOGLIERE IL DISTURBO E DI SMETTERLA DI ROVINARE E UMILIARE IL MIO AMATO MILAN CON LE SUE IDEE CALCISTICHE DA DILETTANTE, MORTE E SUPERATE. FINALMENTE LA SQUADRA, DOPO TROPPI ANNI DI RACCOMANDATI, SARA' AFFIDATA AD UN ALLENATORE DEGNO DI TALE NOME.

Oggi è il giorno più bello nella storia del Milan, almeno dal 23 Maggio 2007, ma questa è un'altra storia. Nulla oggi riuscirà ad eguagliare la gioia che la notizia delle dimissioni di Gattuso da allenatore del Milan mi ha dato.

Il fatto che sedesse sulla nostra prestigiosa panchina è stato una vergogna fin dal primo istante. Il suo percorso da allenatore rossonero è stato pessimo e fallimentare, così come tutta la sua carriera da tecnico. Ha collezionato un esonero, o sue dimissioni, dopo l'altro, e dopo diciotto lunghissimi mesi di agonia sportiva per i tifosi come me che di calcio un po' ci capiscono, finalmente tutto è finito e il Milan, se verranno prese scelte ragionevoli, tornerà ad essere nel giro di pochi anni la grandissima squadra che è sempre stata.

Con Gattuso alla guida abbiamo assistito al Milan più brutto degli ultimi trentacinque anni, un fallimento dopo l'altro e una serie di risultati davvero umilianti. Mai è stato in grado di dare alla squadra un gioco degno di di essere chiamato così, abbiamo sempre impiegato novanta passaggi prima di arrivare al tiro, il tutto a ritmi indolenti ed apatici, gli attaccanti hanno giocato a centrocampo e le ali si sono trasformate in terzini, ha ucciso sportivamente Higuain e Bonucci, gli unici fuoriclasse affermati che avevamo in rosa, facendoli scappare a gambe levate con il suo stile da perdente, ogni partita è stata interpretata come se fossimo stati gli ultimi in classifica che andavano ad affrontare la prima, con una mentalità che definire da perdenti è poco, in generale i giocatori sono sempre stati spaesati e neanche sapevano come muoversi in campo. 

Il Milan di Gattuso è sempre stata una squadra senza idee di calcio e totalmente priva di mentalità vincente poiché è lui, il super raccomandato, il primo perdente, timoroso e rinunciatario, che trasmette questa visione errata del calcio ai suoi giocatori. E la conferma di tutto ciò che ho scritto finora ci ha pensato il campo a darla: il Milan con Gattuso ha fallito ogni obiettivo che era stato prefissato.

Se fosse rimasto anche la prossima stagione, questa sarebbe stata l'ennesima annata di mediocrità generale e non degna dei colori rossoneri di Milano. Per fortuna del Milan e di tutti i milanisti, l'emancipato ha deciso di togliere il disturbo, riconoscendo evidentemente lui stesso che da allenatore ci sa fare poco o nulla. Se Gazidis ed il nuovo DS che arriverà avranno l'intenzione e la voglia di fare le mosse giuste, in primis assumere un allenatore che sa cosa vuol dire giocare bene al calcio, come ho già scritto per il Milan non sarà complicato nel giro di pochi anni tornare ai livelli a cui è sempre stato, perché alla fine la rosa attuale nei singoli non è poi così scarsa come i gattusiani hanno sempre cercato di far credere.

FINALMENTEEEEEEEEEEEEEE CE NE SIAMO LIBERATI!!!!!

P.S. Certo che nel girone di Europa League che ha affrontato Gattuso, in cui la squadra più forte dopo al Milan era il Betis Siviglia, una compagine di metà classifica in Spagna, e le altre erano una squadra greca, l'Olympiacos, e una semiprofessionistica del Lussemburgo con la quale siamo addirittura riusciti ad andare in sofferenza, sarebbe stato difficile farsi eliminari nemmeno se ce ne fosse stata la volontà... Gattuso ci è riuscito.