L'Italia si è qualificata in maniera netta e sarà una delle teste di serie per il sorteggio.

Dopo le difficoltà iniziali mostrate alla Nations League, l'Italia si è qualificata agevolmente  per la fase a gironi del torneo che si disputerà  nel giugno 2020.

Mancini ha trovato una quadra, un 4-3-3 dove a centrocampo  si giocano tre posti  Barella, Sensi,  Jorginho e Verratti

Una squadra che fa della tecnica  e del palleggio veloce il suo punto di forza, anche se andrebbe misurata con un squadre di un certo livello.

Bosnia, Finlandia, Armenia, Grecia e Liechtenstein si sono dimostrate squadre di modesto livello e quindi la vera forza  della nazionale di Mancini andrà misurata contro le squadre di livello.

Nel prossimo giugno la nazionale dovrà dimostrare di tenere testa anche a squadre come Germania, Spagna, Portogallo,Olanda e Belgio.

Mancini dovrà lavorare non solo nella fase di possesso ma anche nella fase passiva,  la nazionale dovrà riuscire  a  difendere  con tutti gli uomini e  concedere poco agli avversari.

In attacco giusto premiare Immobile e Belotti,  Mancini non dovrà farsi attrarre dal convocare Balotelli.

Immobile e Belotti hanno dimostrato di essere giocatori di sostanza in tutte e due le fasi. 

 

 

Bassano Giancarlo