Questa sera a San Siro ci sarà un match importantissimo per il Milan, o meglio, importantissimo per un calciatore del Milan. Oggi è il match di André Silva. Contro il Ludogorets, a San Siro, sarà André Silva 2.0

All'andata il Milan si è imposto in trasferta per 3 a 0 contro la squadra bulgara. Tuttavia, nonostante questa netta vittoria, è comunque un match da non sottovalutare come dichiarato dallo stesso coach del Milan Ringhio Gattuso. 

Nella vita di tutti i giorni il tempo è galantuomo, e restituisce tutto a tutti, ma nel calcio, a volte, no, come nel caso di André Silva. Il tempo, nel calcio, a volte è un concetto astratto. Se vediamo i detrattori di André Silva, sembra che il portoghese non abbia mai segnato con la maglia del Milan. Ho sentito e letto paragoni tra André Silva e il Gabigol che ha floppato nell'Inter, dove ha segnato solo un gol contro il Bologna e che si sta rilanciando lontano dall'Inter con la maglia del Santos. Ebbene, questi paragoni non si possono sentire. Forse alcuni dimenticano che André Silva, a inizio stagione, in Europa League, con la casacca del Milan, ha segnato 8 volte in 10 presenze. E se il Milan ha superato i preliminari di Europa League e ha fatto primo nel suo girone, è  in gran parte merito dell'attaccante portoghese. Eppure sembra che André Silva non abbia fatto nessun gol con la maglia del Milan. 

Contro il Ludogorets André Silva inizia una nuova carriera con la maglia del Milan. Il portoghese è partito bene a inizio anno, dopodiché, complice anche il momento no di tutto il Milan nell'epopea Montella, e l'esplosione di Patrick Cutrone, ha perso posti nelle gerarchie dei rossoneri e non ha trovato continuità di rendimento e un posto da titolare. È diventato una riserva di Patrick Cutrone. Sembrano lontani i tempi in cui André Silva segnava a raffica in Europa League, eppure era solo qualche mese fa. E tutti sembrano averlo dimenticato quello che André Silva ha fatto a inizio anno in Europa League. Ora per lui, nel Math di ritorno contro il Ludogorets, inizia una nuova carriera con la maglia del Milan. Sarà titolare in avanti insieme a Patrick Cutrone e Fabio Borini. Guiderà il Milan e sarà al centro dell'attacco rossonero. Ora deve riprendere da dove ha lasciato, dagli 8 gol fatti in Europa League. Noi milanisti non possiamo che augurarci che André Silva sia quello di inizio stagione e non quello di metà stagione. Ora per lui sarà un nuovo inizio. Contro il Ludogorets, a San Siro, sarà André Silva 2.0!