Il mercato del Milan comincia a dare i primi indizi. Comincia a delinearsi su come sarà la campagna di acquisti del diavolo rossonero per quello che concerne il calciomercato 2018/2019.

Cominciamo con il dire che il mercato del Milan parlerà spagnolo, nel senso che molti calciatori spagnoli saranno al centro delle trattative di mercato del Milan sia in entrata che in uscita. Reina è già stato preso, possono arrivare Ceballos e Callejon ed erano stato accostato, senza avere un seguito, l'esterno d'attacco Castillejo del Villareal. Inoltre Suso ha dichiarato di voler restare, ma al tempo stesso, come dichiarato da Gattuso, c'è una clausola rescissoria di 38 mln che rende lo spagnolo del Milan appetibile da diversi club. Clausola significa cedibilita' del calciatore. E non è detto che Suso, anche se ha espresso questa volontà di restare, possa farlo, poiché potrebbe essere tentato da club della Premier League inglese o della Liga spagnola pronti a fare ponti d'oro per averlo alla propria corte.
Comunque l'enigma Suso è di facile soluzione. Se dovesse partire, il suo sostituto sarebbe Callejon. Il calciatore ha una clausola di 26 mln di euro, verrà ceduto dal Napoli, ha lo stesso procuratore di Reina, ed e' ingolosito dal progetto Milan. Con Reina è in ottimi rapporti e raggiungerebbe volentieri il suo compagno al Milan. Kalinic partirà e il primo obbiettivo per l'attacco è Belotti. Probabile per l'anno prossimo, con  la partenza di Suso e Kalinic, un tridente formato da Callejon, Belotti e Calhanoglu. E occhio alla situazione punte. Il Milan non si priverà di Cutrone. Semmai lo dovesse fare sarà solo in prestito secco. Andre' Silva potrebbe restare. Come sembrerebbe il Milan giocherà con il 4/3/3, e avrà tre punte centrali in organico, di cui uno come Cutrone, che può giocare esterno d'attacco. 

C'è un enigma che ancora non trova la sua quadra, ed è il rebus portiere. L'anno prossimo il Milan  rivoluzionerà il reparto portieri. Andranno via i Donnarumma brothers, con il Real Madrid che è l'ipotesi più calda per Gigio (con Ceballos come parziale contropartita nell'affare), ma occhio al Liverpool, e Storari si ritirerà dal calcio giocato. È stato preso Reina. E sarà, almeno inizialmente, il nuovo titolare. Non è chiaro chi sarà il secondo e il terzo portiere. Plizzarri è in prestito secco alla Ternana e tornerà al Milan. Potrebbe essere tenuto in rosa oppure mandato di nuovo in prestito.  
È stato accostato al Milan il portiere bielorusso del Bate Borisov,  squadra bielorussa da dove il Milan a suo tempo prelevo', quella che poi si rivelo' una meteora, ovvero Kutuzov, il classe 1996 Denis Shcherbitski. Non sembra un profilo, per quanto promettente, affidabile per essere un vice Reina. Il suo cartellino costa 3 mln. Il Milan comunque deve integrare il suo reparto portieri di almeno due unità. Potrebbe rientrare per poi restare al Milan Gabriel Vasconcelos Ferreira, noto come Gabriel, portiere brasiliano classe 1992, di proprietà del Milan in prestito all'Empoli, con il quale ha vinto il campionato cadetto ed è stato eletto miglior portiere della Serie B. L'Empoli lo vuole tenere ma ancora non si è arrivati ad un accordo con il Milan.
Potrebbe restare come vice per contendere il posto a Reina con Plizzarri che resterebbe come terzo portiere, per un reparto che verrebbe rivoluzionato a costo zero, poiché Reina è arrivato a costo zero dal Napoli e Gabriel e Plizzarri sono di proprietà del Milan.