Il Milan vince a Napoli con doppietta di Ibrahimovic e rimane in testa alla classifica. 
La partita ha confermato come la squadra rossonera abbia acquisito un'anima e una sua chimica all'interno: tutti agiscono per la squadra.  

Certamente Ibrahimovic sta avendo un notevole impatto sui risultati della squadra di Pioli. Non solo per i 10 goal, e per le 4 doppiette, la rete decisiva a Udine, il goal che ha permesso al Milan di non perdere contro l'Hellas Verona. Ma la sua funzione di leader che trascina gli altri, facendoli rendere al massimo.
Non che sia tutto merito di Ibrahimovic: il centrocampo Kessie-Bennacer-Calhanoglu sta dimostrando di poter abbinare qualità e quantità. Da evidenziare anche le prestazione dei vari  Calabria, Salamaekers e Rebic, autore di una prestazione ancora di sostanza.
Theo Hernandez ha dimostrato di  essere un grande terzino, incidendo molto a Napoli. 
Dopo 8 giornate è ancora presto per dire se il Milan lotterà per lo scudetto, ma continuando così può puntarci e i giocatori rossoneri sembrano  credere a quello che fanno e sono la cosa più importante di tutte, sono squadra.
Anche chi entra fornisce il suo contributo e nessuno ha scadimento di prestazione ma rendono tutti.Al momento nulla è precluso a questo Milan. 

Bassano Giancarlo.