Si può aggiustare una cosa rotta l'anno prima? Forse sì, ma con i dovuti materiali.
La Juventus 2020-2021 non piace, non c'è niente da fare, la si può girare in più moduli, in più selezione, spostando questo o quel giocatore in questa o quella posizione e come dice quella frase matematica "Cambiando l'ordine degli addendi il risultato non cambia", e già e la Juventus sembra proprio un miscuglio di addendi che non portano a nessun risultato, anzi sembra si sia fossilizzata a quel che di brutto ci ha lasciato dalla stagione precedente.
Ma come potrebbe cambiare il tutto? Diciamo che pensandoci bene tutti direbbero "Cambiare l'allenatore per esempio? Già, forse la prima cosa che torna alla mente è proprio quella. Pirlo non ha carattere, forse si, ma è nascosto nel profondo di sé, forse lo urtilizza a casa con la sua famiglia, ma certamente non in panchina Juve, lì sembra smorto, parecchio smorto. Non mi soprendo di vedere Pirlo così, lo è sempre stato, quindi di cosa sorprendersi? Bhè forse da lui non ci aspettiamo oltre al "Gira, gira...passa, passa..." e nint'altro ogni tanto dice il nome dei giocatori vicini, e adesso gli stadi sono vuoti e si sente, ma se lo stadio è pieno? Con quella flemma chi lo sentirebbe, farebbe i bigliettini che si passerebbero i giocatori fino al destinatario? Quindi avrebbero pantaloncini con sacchetta interna per trasportarli, immagino a Bonucci, ci vorrebbe una sacca per ogni errore che fa.

Detto questo quindi, un tecnico nuovo sarebbe forse la scelta più giusta, ma chi potrebbe nel panorama attuale prendere il posto di Pirlo? Forse potremmo dire tutti, tutti quelli che sono degli allenatori da più di un anno, cosa che lui non è e che ne sta facendo conoscenza in questi mesi di Juventus. Io mi sono detto che un tecnico fa la squadra, penso spesso che un tecnico fermo e tosto sarebbe perfetto, rimpiango i Fabio Capello, uno che non gli fregava chi eri, Del Piero? Trezeguet? Se dovevi stare in panchina, stavi in panchina. Conte? Uguale, anche lui decideva la formazione e nessuno doveva mettere bocca, Allegri fin quando non è arrivato Ronaldo andava bene lo stesso, poi il nulla, perchè prima l'adoratore dei campioni Sarri, da Higuian a CR7, che non si permetteva di dirgli nulla, anzi come se stesse davanti a Dio, in entrambe i casi, e che faceva quel che gli chiedevano loro, a Pirlo, che ripeto non mi pronuncio, non è un tecnico, almeno per questo anno. Ripeto pensiamo spesso, se Agnelli cambierebbe la sua scelta iniziale, l'ha scelto lui, capendo di aver sbagliato, ma chi potrebbe prendere in un campionato in corso come questo? In Italia, non credo ci sia qualcuno da Juve, anche se Luciano Spalletti, mi darebbe più fiducia ad oggi, ma non mi convince, sembra un Sarri soprattutto per il modulo fisso che utilizza. Poi ci sarebbe Walter Mazzarri, ma dopo la stagione all'Inter, uscito da Napoli, non penso possa essere utile alla Juventus, anzi dico che se non è andato nell'Inter, non è tecnico da big, almeno in Italia. Poi chi c'è? Ventura, Colomba, Donadoni...scherzavo!!! C'è la scommessa mai vana di Vincenzo Montella, ma anche lui dopo un breve periodo di exploit è sparito nel dimenticatoio, quindi riportarlo subito su una panchina importante mi sembra avventato.
In terra europea ci sono due tre nomi: il primo è quel Leonard Jardim, che aveva trasformato quel As Monaco in una nuova realtà, ma è saltato la scorsa stagione, potrebbe essere giusto? Non sappiamo, un tecnico francese in Italia, nei ricordi solo Didier Deschamps alla Juventus nel 2006 e Rudy Garcia alla Roma, il 'violinista', il primo scacciato senza motivo dopo una risalita dalla Serie B, l'altro tanto fiato e poco arrosto, si fumo, ma lui parlava tanto, anzi sviolinava... C'è Tuchel, ma non mi ha mai convinto nemmeno al PSG. Poi c'è un nome che potrebbe solleticare e non poco, Laurent Blanc, si l'ex difensore dell'Inter, campione del Mondo 1998 con la Francia, un tecnico che potrebbe far al caso della Juventus, un tecnico che gioca con il 4-2-3-1, che se andiamo a stringere sarebbe perfetto anche nella Juventus, con Dybala, Ramsey (Bernardeschi), CR7 dietro Morata potrebbe davvero far faville, sempre che Ronaldo non s'impunti con il voler fare solo l'esterno d'attacco, oppure il solito 4-3-3 che la Juventus attua spesso da Sarri a Pirlo, quindi la stessa squadra. Ma Blanc parla... già certamente più di Pirlo, e non ci vuole tanto, è un motivatore, quindi un tecnico con esperienza e con quel qualcosa in più. Da tecnico ha vinto 4 campionati francesi, uno storico con il Bordeaux e tre nel PSG, sa far giocare la squadra, un tecnico giusto quindi? Non sappiamo, come detto, il tecnico fa la squadra, quindi dovrebbe adattarsi con la rosa presente, forse potrebbe trovarsi bene o forse no. Poi non vedo altro in giro, quindi diciamo che tra i nomi fatti, difficile trovare un tecnico che si adatti bene con una rosa di pluri-titolari. Questo è per un cambio in corsa, se invece andassimo a fine stagione, non avrei dubbi sul nome da prendere; Roberto De Zerbi.

La Juventus attuale necessita di una svegliata collettiva, Pirlo è una camomilla troppo pesante, accompagnata da più rilassanti che la porta sotto sonnifero continuo, quindi la squadra subisce continui attacchi, la superiorità di squadre inferiori, un continuo cedere nelle gambe, con squadrette che sembrano giganti al confronto, e che ne prendono il posto molte volte in campo, quando uno si chiede "Ma chi è la Juve tra le due?".
Il ciclo si continua a dire finito, ma perchè quando è cominciato? La Juventus ogni anno ha cambiato pelle, dal 2012 con l'avvento di Conte ad oggi ha cambiato più di 30 giocatori, eppure è rimasta sempre sulla cresta dell'onda, e non è possibile che una sola scelta sbagliata, Sarri, l'abbia portata al declassamento totale.
Quindi per svegliare questa Juve dal torpore, serve cambiare subito l'allenatore!