Ora torniamo a parlare di campionato, quello che sembrava essere affare di altri, come spesso sentito in questi ultimi giorni "La Juve? Non credo possa vincere il campionato!", già, molti, tanti mi hanno detto questa cosa, ma non hanno fatto davvero i conti con una squadra che negli ultimi 9 anni ha vinto 9 scudetti, dandola per morta dopo l'arrivo di Andrea Pirlo in panchina, e un andamento in campionato a bassi ranghi. Quando ho sentito "Lo scudetto è tra le due milanesi. Forse il Napoli come terzo incomodo. La Juve? No, quest'anno grasso che cola arriva tra le prime quattro...", mi sono detto "Ma questi hanno capito che stanno parlando della Juventus, o forse pensano che siamo il Chievo?".

La Juventus quest'anno non è sembrata una squadra in ottima forma, ma se non erro anche nelle Juventus passate, ogni tanto c'era qualche intoppo, a memoria ricordo quel pareggio con il Siena, quello di Blancard del Frosinone, quell'incazzatura di Allegri che era detto 'senza-carattere', e i vari punti interrogartivi su ogni gara che non finiva con una vittoria.
La Juventus è una squadra che può partire bene, male, malissimo, ma è la Juventus, non certo una squadra appena salita dalla B, una che non sa cosa significa stare nell'alto della classifica, o che non sa cosa significa lottare e vincere uno scudetto.
Ma di cosa stiamo parlando? Ho sentito un signore dire "Il Milan a mio avviso è superiore alla Juventus anche nei singoli giocatori. A me la Juve non fa paura!". Cosa dire? Potremmo ridere fino a domani, perchè dire che il Milan nei singoli è più forte della Juventus, io direi a questo signore di cambiare sport, o di bere più acqua e meno alcolici. La Juventus non è in una parabola discendente, perchè in primis si rinnova ogni anno, c'è chi diceva Bonucci e Chiellini sono vecchi, ma forse si dimentica che ci sono Demiral e soprattutto De Ligt, che sono già i sostituti del futuro, anzi diciamo dalla prossima stagione. Il centrocampo è tutto nuovo, dagli ultimi tre anni a questa parte, e soprattutto con una media che supera solo con Rabiot e Ramsey i 25 anni. In attacco c'è solo Dybala che sono 5 anni in bianconero, con Cuadrado tra i più 'vecchi', quindi non capisco dove dovrebbe essere questa parabola discendente.
Molti credono che una squadra dato che sta sempre in vetta prima o poi dovrà cadere, ma se si segue una linea di svecchiamento repentino, perché mai una squadra dovrebbe calare?
Associare la Juventus all'Inter del dopo 2010 o al Milan del dopo 2011, è errare profondamente, perchè quelle squadre o società stavano andando a picco, con Moratti che cercava già acquirenti e Berlusconi che non investiva più un Euro nella società, quindi sono andati a picco, ma non perchè non erano grandi squadre, ma perchè non c'erano più fondi per sostenere e rinnovare la squadra, altrimenti sarebbero ancora lassù a lottarsi lo scudetto.

La Juventus non ha mollato proprio nulla, anzi, è ancora la più forte del campionato italiano, senza ombra di dubbio.
Non ha un gioco? Ok, non lo aveva nemmeno lo scorso anno, eppure ha vinto il campionato. Pirlo non è un tecnico? Lo dico sempre, ma questo non significa che la squadra non possa comunque vincere il campionato, lo scorso anno con Sarri che non sapeva mettere in campo 11 giocatori, alla fine ha vinto...
Quindi come si può dare per morta la squadra più forte degli ultimi 10 anni? Dai non scherziamo! La Juventus, ripeto, vincerà il campionato, senza se e senza ma, non lo dico perchè non immagino lo scudetto ad un altra squadra, ma perchè ripeto, la Juventus vincerà 10 scudetti di fila e poi si defilerà, lasciando spazio alle altre squadre, che siano Milan, Inter, Napoli o Roma, ma datemi retta il decimo di fila la Juventus non lo perderà.