Si è sempre detto che il miglior attacco è la difesa. E quando hai una squadra che chiude il 2018 con 48 gol fatti, 8 subiti, zero sconfitte in campionato, record di punti. 54, con 17 partite vinte e 3 pareggi. Cosa puoi dire se non: incredibile? Eppure è credibile, perché succede. E accade in Premier. Il campionato più spettacolare del mondo. Nessuna squadra che partecipa tra i cinque i 5 big campionati europei è come il Liverpool in difesa. Solo 8 gol subiti e potrebbero essere anche di meno perché un paio maturati per banali errori. Hanno superato i 2.000 minuti in campo Alisson, Van Dijk e Robertson. Il fulcro della difesa dei Reds. Così come in attacco i 2.000 minuti sono stati superati solo da Manè e Salah. A centrocampo il solo Wijnaldum.

Questi, insieme a Firmino, Milner che ha superato le 500 partite con il Liverpool, il capitano Henderson e il giovane Alexander Arnold sono i giocatori che costituiscono l'ossatura del Liverpool. Nella città dei Beatles finalmente dopo quasi 30 anni sarebbe ora di portare a casa il massimo titolo ed entrare nel palmares della Premier League, visto che in questo secolo e da quando esiste la Premier il Liverpool non ha mai vinto questa competizione, pur non avendone mancata nemmeno una. Ricordiamo che la Premier venne fondata nel 1992 da uno scisma che interessò il calcio inglese e la regina incontrastata al momento è il Manchester United, la rivale storica proprio dei Reds, con la bellezza di 13 titoli e l'unica ad averla vinta per tre volte consecutivamente.