Il delicato periodo che stiamo vivendo non solo rischia di annullare la stagione corrente (sembra sempre più complicato che il campionato possa riprendere per concludersi in maniera regolare) ma anche di pesare sulle strategie economiche delle società che per far fronte all'emergenza economica potrebbero rivedere le proprie strategie in materia di mercato.
La prossima sessione (che al momento non ha ancora delle date stabilite) potrebbe vedere protagonisti parecchi scambi ed il mercato dei parametri zero potrebbe diventare ancora più allettante di quello che è adesso. 
Anche l'Inter potrebbe rivedere le proprie strategie e per dare a Conte una rosa di livello e capace di lottare su più fronti potrebbe puntare su alcuni cavalli di ritorno: in estate, infatti, alcuni calciatori faranno ritorno a Milano dopo una stagione in prestito e potrebbero essere sfruttati sia come pedine di scambio sia come nuovi acquisti capaci di rinforzare la squadra.

Se un'eventuale ritorno di Icardi all'Inter appare più che improbabile, diverse potrebbero diventare le situazioni riguardanti Nainggolan e Perisic, che dopo una stagione lontano dai nerazzurri potrebbero tornare ad essere protagonisti nella squadra di Conte.
L'esterno croato è reduce da un prestito non proprio positivo al Bayern Monaco e la conferma di Flick sulla panchina bavarese rischia di compromettere l'eventuale riscatto dei tedeschi. Al momento, nel 3-5-2 di Conte lo spazio per Perisic non dovrebbe esserci (le sue caratteristiche tattiche non tornerebbero utili nella formazione) e per questo motivo potrebbe essere sfruttato per arrivare ad un giocatore più funzionale nello scacchiere tattico del tecnico salentino.

Diversa appare la situazione di Nainggolan che per caratteristiche tecniche e tattiche ben si sposerebbe con il progetto nerazzurro. Dopo essere stato escluso dal progetto Conte (più per motivi extra campo che per motivazioni tattiche), Nainggolan ha accettato la proposta di tornare a Cagliari ma ora che il suo contratto sta per scadere potrebbe tornare all'Inter e addirittura rimanerci. Al momento, infatti, appare difficile un possibile riscatto da parte del club di Giulini che già prima della delicata situazione economica aveva ammesso le difficoltà sulla possibile permanenza del centrocampista, soprattutto per via del suo contratto.
Cosa fare quindi con Nainggolan? Se da una parte potrebbe rientrare in qualche operazione (si è parlato di un possibile maxi scambio con la Fiorentina per arrivare a Chiesa) dall'altra potrebbe restare in nerazzurro, anche perché l'ex giocatore della Roma corrisponde in tutto e per tutto con l'identikit fatto da Conte per la prossima mezzala da acquistare. Va inoltre ricordato come Conte già alla Juventus e al Chelsea aveva inserito nella lista degli acquisti il giocatore belga.

Se Vidal potrebbe arrivare in nerazzurro solo in caso di inserimento nell'operazione Lautaro e Allan appare una pista al momento troppo esosa, ecco che il ritorno di Nainggolan in nerazzurro potrebbe essere la giusta soluzione sia per Conte, che avrebbe così la mezzala fisica tanto desiderata, sia per la società, che potrebbe investire i soldi per l'eventuale mezzala su di un altro calciatore.
Infine lo stesso Nainggolan potrebbe riscattare la scorsa stagione quando, nonostante il pieno appoggio di Spalletti, non riuscì ad influire più di tanto (anche se il gol per la qualificazione Champions porta la sua firma) tra infortuni e prestazioni sotto la sufficienza.