Lo penso sinceramente: la data importante per la Juventus non è il 12 marzo, ma il giorno dopo... meglio dire dal giorno dopo in poi, quando si spera che la società bianconera, cominci a mettere su le basi VERE per una rinascita, per una Juventus che sia finalmente all'altezza del suo blasone.

La Juventus non passerà il turno, la mia non è scaramanzia... ma anche se ci riuscisse con un colpo d'ala, ditemi  chi di voi scommetterebbe un soldo,  sul passaggio dei bianconeri in semifinale? Questa Juve è senza  futuro.
Non so come e perchè si sia giunti a questa situazione cosi penosa e avvilente, la Juventus nel momento clou della stagione non si regge in piedi ed è in balia di una situazione tecnica e tattica che definirla confusa  è puro eufemismo.
Perfino il tifoso più ottimista e fantasioso avrebbe poco da fantasticare in merito alla  formazione da opporre agli spagnoli; non ci sono punti fermi ne certezze su cui poggiarsi.
Da qualche mese, questa Juventus, che non ha mai avuto schemi né mentalità offensiva, è sottomessa fisicamente e tatticamente a qualsiasi avversario. Ultimamente perfino il Bologna terz'ultimo in classifica ha dominato per lunghi tratti la squadra di Allegri.
In questi lunghi mesi diversi giocatori bianconeri, oltre che lo smalto, hanno pure perso gran parte della propria identità. Dybala non sa più se è una punta o un mediano... Mandzukic  sembra un fantasma, Matuidi gioca più sulle fasce che non al centro, Ronaldo è in crisi di nervi ed astinenza , Can abbaia ma non morde...

Al cospetto un Atletico Madrid organizzatissimo, fisico e difficilissimo da infilzare, con un contropiede davvero micidiale, per giunta affidato a Morata, che per sfortuna nostra, prenderà il posto dello squalificato Costa.
Questa Juventus assomiglia maledettamente all'attuale Real Madrid, a mio modesto avviso entrambe le squadre hanno chiuso un ciclo. La Juventus in campo nazionale continua a randellare risultati, chiudendosi in difesa senza pudore. I madridisti ripropongono  ancora oggi il canovaccio di gioco degli ultimi anni belli, ma sono molto meno forti  e meno attenti tatticamente, rispetto agli  anni scorsi, si espongono comunque e rimediano spessissimo  batoste incredibili.

Nelle due ultime  partite casalinghe il Real Madrid ha perso 0 a 3 in casa con il Barcellona ed 1 a 4 l'altra sera
La Juventus come il Real fra qualche giorno non potrà pensare solo a difendersi, com'è abituata a fare soprattutto ultimamente su ogni campo... Se vorrà cercare la rimonta dovrà attaccare e quindi snaturare se stessa, sia in fase offensiva che difensiva e per l'Atletico di Madrid, sarà un gioco da ragazzi infilarla in contropiede.  

Insomma, Juventus-Atletico Madrid è partita che si deve giocare e mettere da parte prima possibile, la partita più importante la Juventus inizierà a giocarla dal giorno dopo e non su un campo di calcio.