Finalmente un premio all'uomo e non solo al calciatore: Luka Modric, folletto regista del Real Madrid, ha vinto il Pallone d'Oro!
Polemiche a non finire di tutti i tipi!
Alcuni rivendicano il fatto che Ronaldo avrebbe segnato di più, va bene è vero e allora?
Le sorelle fanno affermazioni pesanti e offensive parlando di "un mondo dove comandano i miserabili, i mafiosi e  i soldi", benvenute sulla terra, ma direi anche: 'ma perché vostro fratello a quale mondo appartiene? Forse al mondo dei poveri? E voi sorelle?' Esiste una ricchezza che è più difficile da acquisire: la ricchezza morale è ben più importante per vivere di quella materiale. 

Credo che premiando Luka Modric, personaggio silenzioso e quasi timido, che mai, a quanto mi risulta, sia stato oggetto di pettegolezzi e indiscrezioni, sia stata fatta una scelta sì di calcio giocato, per i risultati raggiunti nell'anno passato, ma anche di valori umani: è stato premiato un eroe silenzioso, sgusciante, un regista e fantasista servitore degli attaccanti, pronto al passaggio risolutivo e all'occorrenza al gol bruciante, insomma un campione più umano, meno super uomo, un calciatore che sento più uno di noi!

Complimenti Luka, uomo eccezionale e normale. Abbasso gli invidiosi e i rosiconi.