Un anno fa, in questi giorni, veniva esonerato il "maestro Giampaolo" e dopo il tentativo, fallito, di convincere Mister Spalletti a liberarsi dall'Inter per iniziare una nuova avventura, restando a Milano, ma guidando la squadra più blasonata, la scelta fatta dalla Dirigenza di affidarsi all'ex tecnico della Fiorentina, Mister Pioli, non aveva certo scaldato i cuori dei tifosi milanisti già preparati ad aver buttato via un'altra stagione dopo pochissime giornate.

Quella scelta che è stata obbligata, è stato l'inizio di un percorso che da troppi anni veniva regolarmente sbagliato. Le problematiche dei mesi successivi, le ricordiamo benissimo, il licenziamento di Boban, l'ombra costante di Ralf Ranningch a ricoprire per il futuro i ruoli di Direttore Sportivo e Allenatore, la linea giovani, il Covid 19, ma specialmente la serie di vittorie, la risalita in classifica e finalmente una squadra che prende forma, padrona del campo e pronta a fronteggiare ogni avversario, come non succedeva da molto tempo.

Oggi, guardando la classifica e le prestazioni della squadra, possiamo affermare che molte delle scelte fatte dalla Proprietà, sebbene non tutte ci siano state di particolare gradimento, sono state giuste. Partita dopo partita, nel leggere la formazione messa in campo, ci accorgiamo che sono molti i giocatori "FORTI" e che la loro giovane età garantisce un futuro roseo. Resta il rimpianto per una campagna acquisti che non ha garantito quei due acquisti in più che potevano assicurare un ulteriore salto di qualità, ma è anche vero che in questa situazione di emergenza causata dalla pandemia, riuscire a contenere le perdite economiche e poter garantire la certezza nel futuro, Sportivo e Societario, vale molto di più di qualche punto in più in classifica.
Oggi possiamo quindi gustarci con soddisfazione il presente, fiduciosi nel futuro e se finalmente si potesse tornare a quella normalità, che tanto ci manca, potremmo tornare a sognare in grande.

Lunedì sera il Milan affronterà la Roma, un test importante, dopo la convincente vittoria ottenuta a Glasgow. Siamo solo alla quinta partita di campionato, bisogna restare concentrati e umili, consapevoli che ci saranno momenti bui, ma questa squadra ha dimostrato di aver ritrovato la VOGLIA e la FAME, per tornare a vincere.