Domenica riprende il campionato dopo la sosta per le nazionali. Una due settimane ricca di spunti e di indicazioni interessanti per Simone Inzaghi, alla luce delle prestazioni di diversi calciatori della Lazio impegnati con la selezione del proprio paese.

AZZURRI - Ad iniziare da Ciro Immobile ed il suo ritorno al gol con la maglia azzurra. Una rete che mancava da ben due anni per l’attaccante biancoceleste e che è finalmente arrivata in occasione della delicata sfida, in trasferta, contro la Finlandia, valevole per le qualificazioni ai prossimi Europei e terminata con la vittoria dell’Italia per 2 a 1. Una partita, quella giocata a Tampere, che ha visto anche l’ottima prestazione di Francesco Acerbi, inserito nell’undici titolare da Roberto Mancini e chiamato a non far rimpiangere l’assenza di Giorgio Chiellini. Missione riuscita.

GOL E ASSIST – In tale contesto, però, non possono non essere evidenziate le prestazioni dell’ex calciatore del Salisburgo, Valon Berisha. Nella sfida tra il suo Kosovo e la Repubblica Ceca, infatti, il centrocampista della Lazio è subentrato a partita iniziata, fornendo l’assist decisivo che ha ribaltato il risultato e diventando, quindi, uno dei principali protagonisti di questa vittoria per 2 a 1. Nella sfida contro l’Inghilterra, poi, giocata a Southampton, Berisha ha siglato, dopo neanche un minuto, la rete del momentaneo vantaggio per la sua nazionale, e successivamente, ha realizzato anche una seconda marcatura, rendendo di fatto meno amara la sconfitta per 5 a 3. Una prestazione celebrata anche dalla società biancoceleste, che il giorno successivo ha inteso pubblicare, tramite i propri canali social ufficiali, un post interamente dedicato a lui e alle sue prodezze. E ora i presupposti per un pronto riscatto con la squadra capitolina, dopo la stagione alquanto deludente appena trascorsa, ci sono davvero tutti.

A GRAN VOCE – Notizie positive giungono anche dalla Serbia di Milinkovic-Savic. Dopo essere stato relegato inspiegabilmente in panchina nella sfida persa contro il Portogallo per 4 a 2, con l’intero stadio che inneggiava a gran voce il suo nome e inveiva contro il CT Tumbakovic, il Sergente è sceso in campo dal primo minuto contro il Lussemburgo, giocando un’ottima partita e realizzando ben due assist decisivi, che hanno inciso, e non poco, sulla vittoria finale per 3 a 1.

TITOLARI – Note liete anche per Strakosha, che si è ripreso il posto da titolare tra i pali della sua Albania, sia in occasione della partita persa per 4 a 1 contro la Francia e sia nella vittoria per 4 a 2 contro l’Islanda. Medesima situazione per Vavro, titolare inamovibile al centro della difesa della Slovacchia, sia in occasione della sfida persa malamente, per 4 a 0, contro la Croazia, e sia in occasione della vittoria in trasferta per 2 a 1 contro l’Ungheria. E’ partito dagli undici titolari, infine, anche Marusic, in occasione della partita tra il suo Montenegro e la Repubblica Ceca, terminata con la vittoria di quest’ultima per 3 a 0.

OLTRE OCEANO – Ovviamente, in queste due settimane di pausa dai campionati, non hanno giocato solo le nazionali europee. In Sudamerica, ad esempio, c’era grande attesa per il ritorno nella selezione argentina di Correa. Il CT Lionel Scaloni, ex calciatore della Lazio tra l’altro, è un suo grandissimo estimatore, e ha fortemente voluto inserire il Tucu nella formazione titolare, in occasione della partita amichevole contro il Cile, terminata 0 a 0. In Brasile, invece, c’è da segnalare l’esordio, con la nazionale olimpica, di Luiz Felipe, subentrato a partita in corso in occasione della sfida contro la Colombia, terminata con una vittoria per 2 a 0. Mentre nel continente africano, infine, il difensore biancoceleste Bastos è stato tra i protagonisti della doppia vittoria della sua Angola contro il Gambia (1 a 0 in trasferta all’andata, e 2 a 1 nella gara di ritorno), partendo, in entrambe le occasioni, nell’undici titolare. Una vittoria, questa, che consente all’Angola di accedere alla seconda fase delle qualificazioni alla prossima Coppa del Mondo.

UNDER 19 – Menzione a parte, ma ovviamente doverosa, in conclusione, per il giovane difensore Nicolò Armini, convocato dal CT dell’Italia under19, Bollini, e subentrato, a gara in corso, in occasione della sfida contro l’Olanda, terminata con il risultato di 2 a 2.

INZAGHI - Un bilancio certamente positivo, dunque, quello proveniente dagli impegni delle nazionali di questi giorni. Una serie di indicazioni delle quali Simone Inzaghi potrà, e dovrà, certamente tenere conto. Anche in vista delle numerose sfide che attendono la Lazio, nelle prossime settimane, a cominciare da quella di Serie A, contro la SPAL, questa domenica, e passando dalla trasferta di Cluj di giovedì, valevole per la prima giornata di Europa League.