Il derby di  Roma è stato molto spettacolare e ha divertito gli spettatori. Un pareggio che alla fine accontenta di più i giallorossi che i laziali.  

La Lazio è una squadra strutturata da anni ed era facile prevedere il predominio degli uomini di Inzaghi. Non si può imputare però ai biancocelesti di non averci provato. 4 pali presi più due occasioni di Milinkovic Savic e Correa, dove è stato protagonista Pau Lopez.    
Nulla da rimproverare a una squadra che gioca a memoria ed è organizzata.   
Da sottolineare la prestazione di Immobile anche se non ha fatto goal. Da Milinkovic Savic ci si aspetta di più. Un giocatore della sua classe doveva incidere di più.

La Roma è ancora un cantiere aperto, ma anche lei ha preso due pali con Zaniolo.   
La squadra di  Fonseca è in costruzione e servirà tempo all'allenatore portoghese per  far sì che i suoi giocatori recepiscano le sue idee. In questo senso per la squadra giallorossa il derby è arrivato troppo presto e un punto è tanto di guadagnato.

A mio avviso la panchina non è all'altezza per competere per la zona Champions, ecco perché giudico un'ottima mossa di mercato quella di prendere Mkhitaryan in prestito con diritto di riscatto. 
Mi lascia perplesso l'acquisto di Kalinic, giocatore che ha faticato sia con il Milan che con l'Atletico di Madrid. 

 

Bassano Giancarlo