La Lazio vince meritatamente a Cagliari e conquista l'ottava vittoria di fila in campionato. Una squadra che sa quello che fare in campo e non molla mai. Un altro goal all'ultimo minuto con Caicedo come a Reggio Emilia, ma non si può negare che la squadra di Inzaghi non abbia meritato la vittoria.
Considerando che è stata eliminata anzitempo dai gironi di Europa League (troppe amnesie difensive e goal sbagliati), la Lazio in campionato ha trovato un passo decisamente importante. I biancocelesti si trovano a meno tre da Inter e Juventus, con poco più di un girone di campionato da giocare. 
Premesso che la Juventus rimane la favorita per vincerlo, ma se la squadra di Sarri continua a non tenere una media come quella dell'anno scorso, non solo l'Inter, ma anche la Lazio di Inzaghi può farci un pensierino.

Una squadra che si è formata negli anni e che ha portato in bacheca due trofei e si gioca una Supercoppa il 22. 
Correa, Luis Alberto, Milinkovic Savic sono tutti giocatori valorizzati e migliorati rispetto a quando sono arrivati a Roma. 

Con una struttura consolidata, con un identità già precisa (per il campionato italiano, in Europa è un calcio che fa fatica) potrebbe anche non porsi dei limiti avendo soltanto una partita alla settimana da disputare.

A mio avviso, non è da scartare l'ipotesi che possa lottare per il campionato sino a Maggio, a meno che non abbia crolli mentali dovuti  all'alta classifica, nessuno dei giocatori in rosa e cosi come l'allenatore ha mai lottato per  il primo posto.

Sarà interessante capire il cammino che può avere la squadra biancoceleste. 

Bassano Giancarlo