Lautaro Martinez è un attaccante di assoluto valore che da quando ha potuto esprimersi al meglio delle sue possibilità ha subito fatto vedere di che pasta è fatto. Il primo anno non ha praticamente mai giocato perchè coperto da Icardi. Ma con l'arrivo di Conte e Lukaku è esploso. 
Da quando è diventato titolare ha dimostrato tutte le sue capacità arrivando a meritare il posto da titolare anche nella nazionale argentina a discapito di Dybala. Arrivato nel 2018 per 25 milioni, si è rivelato un grandissimo colpo. Grandi meriti vanno a Ausilio e Zanetti che hanno seguito il consiglio del grande Diego Milito.

Lautaro è un attaccante che sa segnare in tutti i modi ma sa anche sacrificarsi e lottare nella fase di non possesso. Lotta su tutti i palloni e contrasta come il migliore dei difensori. Esemplare fu la sua partita contro l'Atalanta dove si sacrificò tantissimo con i suoi compagni per contrastare il gioco della squadra di  Gasperini. Il suo bottino è di 16 goal e 8 assist, tra cui spiccano la doppietta nel derby e il goal pesantissimo realizzati contro il Torino.
Con Lukaku forma una coppia eccezionale che rappresenta una delle fondamenta di questo scudetto. La loro intesa è straordinaria. Si intendono a meraviglia sia nella fase di possesso ma anche quando la palla è degli avversari. Il loro sacrificio nel pressare gli avversari rappresenta la prima motivazione per cui la fase difensiva dell'Inter è costruita in maniera straordinari.
Nelle 17 partite del girone di ritorno la squadra campione d'Italia ha subito solamente 7 goal.  
Combattente e Letale. 

Bassano Giancarlo