Scusate non avrei voluto scrivere oggi, la botta ieri è stata grossa. Non immaginavo che la Lazio di Lotito ed Inzaghi fatta a risparmio nel corso degli anni ci suonasse così come un pugilaccio di periferia che di fronte al campione profumato, impomatato e pieno di balde giovincelle ,si scatena , si sfoga e lo spacca tutto vincendo il titolo e sovverchiando i pronostici.

Purtroppo però lo stimolo di scrivere è più forte. Leggere Lapo Elkann che si permette di dire a gente che ha vinto 8 scudetti di fila  o 5 palloni d'oro o un mondiale o un' Europa League " Vergognatevi" a me ha fatto veramente girare le scatole ma di brutto di brutto  di brutto.

Ora sarebbe fin troppo facile fare una liste delle cose fatte da Lapo Elkann e che solo in minima parte credo siano finite sui giornali... Il concetto è che ci vuole il sacrosanto rispetto della Juventus e dei suoi calciatori.

Forse ieri i calciatori della Juve hanno giocato svogliati oppure a perdere?

Non mi sembra, ANZI, si sono battuti ed hanno corso e giocato come meglio hanno potuto.

Io ho visto che tutti i calciatori della Juventus ci mettevano la gamba ,qualcuno anche troppo come Bentancur.

Lo sport è questo: capita che trovi avversari più forti e nonostante tutto perdi.

Il bello del calcio è proprio questo: puoi spendere 500 milioni di euro ma in quella partita in quel momento della stagione i più forti sono gli altri.

Se nel corso di 15 giorni becchi 6 gol contro la Lazio che a detta di tutti ha il centrocampo più forte fisicamente e tecnicamente di tutti in A , non ci vuole tanto a capire dove stia il problema.

Luis Alberto, Lucas Leiva e Milinkovic Savic più Correa che di fatto aiuta come quarto ad oggi sono più forti dei dei migliori tre schierabili dalla Juve adesso. E questo indipendentemente da quanto siano costati di cartellino o prendano di stipendio. In più è stato bravo Inzaghi a mettere ad un certo punto della partita Cataldi e Parolo

Non è questione nè di Sarri nè di Allegri... Cioè dai ieri Sarri ha messo De sciglio titolare a destra manco agli fosse apparso il conte Max in sogno!

Possiamo discorrere che Ronaldo dura un' ora che Higuain non riesce a fare un tiro in porta da varie partite che però quando lo togli è molto peggio visto che non c'è più nessuno davanti che si sbatte e su cui appoggiare il gioco...

Possiamo discorrere sul fatto  che davvero in esatate serviva Lukaku con la sua fisicità per dare un senso ed un punto di riferimento a tanti giocatori tecnici che necessitano di un aprivarchi..

Possiamo discorrere che a centrocampo, dalla partenza di Pogba, serve una gran mezzala che mai è davvero arrivata

Possiamo parlare di stare con la difesa un po' più alta o un po' più bassa scordandoci che allora a che serve aver preso Sarri?

Possiamo anche azzardare un ma perchè non mettiamo Emre Can, CHE IO NON CEDEREI MAI A GENNAIO  a fare il terzino destro ?

Possiamo parlare di tante cose ma mai dire  a questi giocatori o alla Juventus di vergognarsi!

La Juve oggi è meno forte di un anno fa perchè si sono distrutte alcune certezze che c'erano nella testa dei calciatori e se ne debbono costruire di nuove.

I giocatori debbono passare dal tanto non si becca gol ed uno lo si fà magari di fortuna al si deve fare un gol più degli avversari.

Tanti sono i concetti da cambiare nella testa dei giocatori , ci vuole tempo. Ad esempio il gol del 2 a 1 avviene perchè la difesa sta troppo bassa e statica invece di salire verso la palla. Se marchi a zona devi sempre andare in avanti, uscire a cercare la palla l'intercetto non l'uomo. Servono difensori esplosivi ...sarebbe da provare Demiral de Ligt titolari..

Ci possono volere anche anni specie se c'è qualche calciatore che fa resistenza al cambiamento.

Bisogna tenere a mente sempre il perchè di questo cambiamento che si cerca di attuare.

Perchè giocando all' italiana in Champions League si va fuori come l' Inter di Conte o come la Lazio di Simone Inzaghi sbattuta fuori dall' Europa League ed allora si è cercato di cambiare assumendosi il rischio.

Ora il cambiamento va sostenuto fino in fondo altrimenti si genera una cosa ibrida che non sta nè in cielo nè in terra  senza sapere mai come sarebbe potuto essere insistendo fino alla fine con coraggio.

Non possiamo chiedere a Sarri di fare (ancora di più) compromesso