applausi per Ibra ,parafrasando il titolo di una celebre canzone di Fabri Fibra. Questo avrei voluto scrivere dopo il primo tempo di Inter- Milan Un assist, un gol a quasi 39 anni e un palo poi nel secondo tempo , nonostante la sconfitta e l' imbarcata subita, Ibrahimovic va celebrato ed applaudito da tutti coloro che amano questo sport .

Detto questo, quest' anno l' Inter e' piu' forte. Ha acquisito il DNA di Conte ,i concetti di gruppo e di non mollare mai. Hanno fatto un mercato straordinario in estate ,bissato da quello invernale. Allegri recupero' 15 punti a Sarri nel 2015-16 figurarsi se il buon Maurizio riesce a tenere un testa a testa con Conte .

Il problema principale non e' certo Sarri comunque. Insomma si sapeva che, con il tecnico partenopeo, qualche gol in piu' si sarebbe subito e quindi serviva un attacco piu' prolifico per cui non fosse un problema ribaltare il risultato grazie ad un gioco piu' offensivo. Invece quest' anno l' attacco Juve ,escluso Cristiano Ronaldo , non c' e'!

Vedi Benzema al pomeriggio di domenica , vedi Lukaku la sera ( e pure Ibra)   e poi pensi ad Higuain di sabato e dici: boh!

Per come e' impacciato e macchinoso nel liberarsi al tiro ad oggi , Higuain, mi da l' impressione che non farebbe meglio nemmeno di Lapadula nel Lecce !

La Juventus, ovvero una squadra che punta, a detta loro, alla Champions, avrebbe dovuto assolutamente prendere un centravanti forte, nel fiore degli anni, se non in estate almeno a gennaio!

Douglas Costa fra un po' fa la domanda di inabilita' al lavoro all' INPS... essendo sempre rotto.

Cuadrado fa il terzino. Bernardeschi dopo aver cannato tutte le occasioni da esterno nel 433 e regista nel 4312 fa la mezzala panchinara. Pjaca ceduto. Mandzukic fuori rosa  e ceduto.

Oltre a Ronaldo ,l' unico forte che resta e' Paulo Dybala. Solo che il 10 bianconero e' difficilmente inseribile nelle metriche sarriane. In fascia nel 433 non gioca bene, centravanti non tiene la posizione ma arretra a centrocampo, da trequartista, dietro due punte vere come Higuain e CR7, non copre ed il centrocampo che, gia' ha il problema di proteggere Pjanic, va in doppia inferiorita' numerica. L' unico modulo per far coesistere Dybala e Ronaldo ( e Pjanic) e' il 4312 con 4 centrocampisti veri.

Sarri, nella conferenza post Veronaha molto garbatamente sottolineato l' eterogeneita' del gruppo ,che per altri magari e' una risorsa ma per lui un limite, visto che lui non sa fare il selezionatore ne' il tattico alla Lippi che cambia tre moduli a partita. Sarri sceglie un modulo, poi 11 titolari e 11 riserve, fa le coppie ,inizia maniacalmente a far ripetere certi passaggi e movimenti , sempre quelli e se uno dei titolari non esegue il compito alla perfezione, lo brucia, mettendolo di botto in panchina dove resta un mese minimo, e fa giocare il suo double.

Alla Juve, da che mondo e mondo, cercano le occasioni di mercato, ovvero i campioni che si possono prendere , anche a parametro zero, poi sta al mister inserirli in un contesto, trovando una soluzione tattica che li coinvolga. Proprio il contrario, si parte dai giocatori, poi il mister poi il modulo o meglio i moduli.

Alla Juve, se si subisce un gol, poi , dal presidente all' ultimo dei tifosi, non viene considerato normale, una cosa che fa parte del gioco... Gli Juventini non sono come i napoletani che dicono: Vabbe' iniziamo piano piano a giocare meglio e pareggiamo...poco poco , tutti insieme iahmme"

Alla Juve viene vissuta come un' anomalia. Lo juventino pensa : Cosa e' successo, di chi e' la colpa? Poi subentra l' orgoglio di chi considera il gol subito come un' affronto alla propria superiorita'. Si inizia a giocare col nervoso, arrivano i gialli , i rossi si va tutti avanti e si becca il due a zero in contropiede

 La soluzione e' cercare di coniugare, fare la crasi fra questi due mondi. La Juve ha bisogno di prendere pochi gol e di poter usare la sua arma storica, la forza fisica e poter mettere cross nell' area avversaria per una torre.

L' unico che nella Juventus attuale puo' fare l' Ibra nell' area avversaria e' Audrien Rabiot e i suoi 188 centimetri.

Percio' se il rombo e' come abbiamo detto, l' unico modo per far stare insieme Ronaldo e Dybala e Rabiot l' unica torre, lo schieramento da adottare con cui iniziare le partite e' il 4312 con Rabiot trequartista che deve andare in area a prenderla di testa e poi tornare a centrocampo per aiutare gli altri a coprire Pjanic. Se parte mezzala sinistra poi deve fare troppa strada ed in area ci arriva troppo tardi.

Pazienza, se poi da trequartista cicca qualche pallone rasoterra!

Quando schiera il rombo con Ramsey piu Dybala e CR7,non avendo la soluzione aerea ,se  non sfonda coi passaggi centralmente, l' azione va sulle mezzali che scaricano sui terzini  che, non avendo una torre su cui crossare in area, la passano ai centrali di difesa ed il gioco si imbuta.

Partendo da questo 4312 poi Sarri puo' lavorare sui suoi schemi e sulle coppie oltre che su un 433 con Higuain in campo da mettere nella seconda parte della gara se urge segnare. Khedira, anche lui forte negli inserimenti di testa puo' fare lo stesso ruolo di Rabiot, Bentancur e Bernardeshi possono alternarsi da mezzala destra, Ramsey per me puo' fare la mezzala sinistra alla Hamsik quale alternativa al titolare Matuidi. In difesa Danilo, quando non e' indisponibile oltre che a destra puo' fare il terzino sinistro alla Spinazzola. Le coppie si  creano.

Il tutto ,sia chiaro, per finire la stagione da Juve, con dignita', lottando fino alla fine in campionato pur sapendo che l' Inter e' superiore e favorita.

Si puo' anche perdere, ma bisogna farlo restando uniti, da Juve.