Ammettiamolo: tanto Paratici è bravo nel tessere le trame dei giocatori in entrata, tanto si batte senza grossi risultati per vendere i suoi giocatori. Purtroppo quando le due cose si incastrano, come nel caso Dybala - Lukaku, diventa impossibile anche comprare per l'allievo di Marotta. Con il maestro e l'amico Conte a piazzare un colpo memorabile, più per il valore simbolico che tecnico.
Oggi chiude il mercato inglese e sino ad ora, come quasi ogni anno, nonostante le molte voci di munifiche trattative, la Juventus non ha ancora concluso nessuna trattativa sulla ricca mensa d'Albione. Purtroppo, per vendere non basta allertare intermediari e giornalisti, ma bisogna sedersi al tavolo con i tappetari. Ma i cammelli bianconeri sono tutti svalutati, grazie alla cura Allegri: Higuain, Dybala, Rugani, Mandzukic, Khedira sono tutti costosi e indesiderati alla corte di Paratici, ma contando su ciò e sulla necessità di fare cassa, tutti si aspettano il regalino bianconero di fine mercato. Per cui, pur vedendo un bel cammello, nessun tappetaro che si rispetti porta il denaro, contando sulla necessità di sfoltire la scuderia bianconera. Chiudemmo la scorsa campagna acquisti meravigliandoci dello stretto rapporto tra Milan e Juventus, ora sarà interessante vedere se andrà in porto lo scambio Icardi - Dybala. Se così fosse, la prima campagna acquisti dell'Inter di Conte e Marotta avrebbe avuto nelle difficoltà di Paratici una sponda fantastica.
Ma se si voleva vendere Dybala, non ci si poteva svegliare prima?