Mentre la Juventus sventola i suoi acquisti per realizzare una sempre più top squadra, anche le concorrenti per lo scudetto preparano le aste dove appendere le immagini dei loro rinforzi. Ovviamente si parla in modo metaforico, la Juventus nel suo stile non ha mai sventolato nomi di probabili acquisti, ma la bandiera o meglio le bandiere c’erano eccome. L'Ajax continua a chiedere 75 milioni di euro per de Ligt, mentre Mino Raiola ha ricordato ai vertici olandesi la promessa della scorsa estate di liberarlo al massimo per 50 milioni di euro, anche per questo Raiola ottiene un grosso ingaggio per il giocatore (8 milioni + 4 di bonus netti) ed una grossa commissione per se. La Juventus o chi per lei acquisterebbe "scontato" il giocatore e ne guadagnano manager e de Ligt. Eppure l'Ajax fa orecchie da mercante e continua a bloccare il calciatore, e questa è una posizione che capisco, dalla scorsa estate de Ligt vale almeno il 40% in più. Tornando alle bandiere sventolate, o perlomeno esposte sopra un cespuglio. Tali simboli sono stati avvistati nella festa di addio in casa di Annekee Molenaar, fidanzata di Matthijs de Ligt e sorella di Jip Molenaar, calciatore appena arrivato all’Eintracht Francoforte. Le bandiere sono quindi due, una italiana dedicata alla prossima residenza lavorativa del fidanzato, e un’altra tedesca per il saluto del fratello che si trasferisce in Germania. Altro grande indizio è il saluto su Instagram da parte delle amiche della fidanzatina di de Ligt. Ormai alla Continassa tutti lo aspettano entro sabato.

Altre bandiere per le big del calcio italiano non ne sventolano ancora, anche se sembra che a Napoli ne sia pronta o quasi una colombiana. Il connazionale di Juan Guillermo Cuadrado Bello, cioè James Rodríguez, sembra gradire, ma soprattutto accettare la destinazione Napoli. Il colombiano dopo l’exploit nel campionato mondiale disputato in Brasile si è un po’ perso tra Madrid e Monaco di Baviera, non ripetendo le performance del suo periodo portoghese o di Montecarlo. Napoli, Atletico Madrid permettendo, sarà sicuramente la piazza per rilanciare l’incostante fuoriclasse.

Ieri Ausilio è andato a Manchester per prenotare la bandiera del Belgio, cercando di prendere Romelu Menama Lukaku Bolingoli per la cifra di 70 milioni pagabili in comode rate. Se il Manchester avesse potuto accettare sarebbe andato direttamente Marotta, ma già abbiamo la prima offerta ufficiale: il primo passo è fatto, anche se i numeri non accontentano gli inglesi, magari sperando un rilancio da parte juventina. La Juventus non è pazza per il belga e neanche il sottoscritto, anche se per caratteristiche Lukaku sarebbe un ottimo partner per Cristiano Ronaldo. Ai tempi Moggi lo avrebbe già preso solo per fare un dispetto all'Inter. Icardi che attualmente è a carico (nel senso che è un peso da scaricare) dell'Inter aspetta con "orgoglio" che i nerazzurri lo preghino di rimanere e magari gli ridiano la fascia di capitano. Più facile che vada a Napoli, visto che Wanda Nara ha visionato ville a Posillipo, quartiere "in" napoletano. Resta vigile la Juventus, l’Atletico Madrid rinuncia perché Wanda sarebbe troppo lontana dal suo tiki-taka. Chi si accollerà Icardi, Wanda, 5 figli, il tiki taka e l’ex Max Lopez, padre dei primi 3 figli della Nara? Manca solo una suocera invasiva e si può fare una serie TV di successo con questa famiglia.

Edin Dzeko, che non è il Super Pigiamino dal costume verde, ma è un calciatore che non vuole più giocare con la casacca giallorossa della Roma è pronto a trasferirsi all’Inter. Edin è bloccato, perché Gonzalo Higuain spera ancora di rimanere alla Juventus. Ieri l’argentino e Cancelo sono stati acclamati dai tifosi bianconeri, che non vorrebbero vederli partire per altri lidi. I due hanno gradito l’entusiasmo di chi a gran voce li invitava a restare: io mi unisco al coro dalla mia tastiera, e spero che rimangano entrambi. Higuain, dal video, mi è sembrato commosso dall’affetto dei suoi attuali tifosi e spera ancora, anche se la situazione permanenza appare difficile.

Il Milan, escluso dalle coppe, deve fare il bravo a livello finanziario, quindi punta su giovani prospetti interessanti. Ismaël Bennacer mi piace e tanto, lo ritengo meglio di Pjanic, anche se gli manca totalmente l’esperienza e faccio i complimenti per l’acquisto ai rossoneri. Krunic è un altro retrocesso dell’Empoli, ma anch'egli è un giocatore interessante. Il Milan non vincerà lo scudetto, ma finalmente lavora bene.

La Roma vorrebbe incassare da Zaniolo subito 40 o 50 milioni, ma la sua destinazione è solo quella verso la Torino bianconera. Quest’anno non arriverà all’ombra dellaMmole, anche perché giocar ebbe poco e sarebbe un vero peccato per l’azzurrino amicone di Kean. L’anno prossimo però è già pronto il treno che permetterà al romanista di vestire il bianconero, è cosa ormai decisa.

La Fiorentina vuol tenere Chiesa a fare il simbolo, anche se per un solo anno. Capisco il pensiero del neoproprietario della Viola, e aggiungo che farei lo stesso al posto di Commisso. L’anno prossimo potrebbe essere un’altra storia quella del figlio d’arte, aspettiamo di conoscere il suo futuro. Lotito aspetta i soldi di Milinkovic-Savic, che saranno circa 50 milioni in meno a quelli richiesti la stagione scorsa dai biancoazzurri, sembra che abbia già individuato il sostituto, il solito sconosciuto scoperto da Tare, che tra qualche anno renderà tanti altri soldi. L'Atalanta mantiene quasi intero il blocco che ha conquistato il terzo posto la scorsa stagione. Mancini sembra andare alla Roma per 25 milioni per sostituire il neo napoletano Manolas. Tratta Mattia Perin (chiuso dal ritorno di Buffon e alla ricerca di una squadra) e il centrocampista del Southampton ed ex-Juve Mario Lemina. Tutti vogliono il bomber Zapata, auguro ai bergamaschi di mantenerlo tra loro.

Valutando il mercato delle grandi e aspettando di vedere come si muoverà il Torino nei prossimi giorni, immagino una classifica simile a quella dell'anno scorso, con l'Atalanta distratta dall'esperienza Champions, e una Fiorentina che faticherà molto meno a salvarsi dalla retrocessione in serie B. Probabili sorprese Sassuolo e Parma. Nella lotta per la salvezza il Verona dovrebbe fare qualcosa in più nel mercato.