Molte persone dicono di vedere un cambiamento tra la Juventus di Max Allegri e quella di Maurizio Sarri, forse sono orbo io, ma le vedo uguali. Cosa è cambiato? La cosa che a mio avviso è peggiorata è quella di prendere reti, cosa che forse con Allegri era meno frequente.
Ho visto quattro gare (quella con il Brescia no) e la cosa che mi è balzata all'occhio è l'identicità della squadra con quella di Allegri nel non chiudere le partite, anzi se quella di Allegri segnava e si ammorbidiva spesso con dare troppo spazio alle ripartenze avversarie specialmente con le piccole, con Sarri vedo una squadra che si vince ma non convince.
La mia domanda è la stessa di quando c'era Allegri: ma perché la Juventus non chiude le partite nel primo tempo almeno con le piccole? Come sappiamo le squadre piccole si chiudono e giocano di ripartenza, ma quando subiscono la rete dello svantaggio si aprono e proprio i quel momento la Juve si adagia sugli allori, con errori grossolani che solo grazie a salvataggio del portiere o per mano di altri giocatori non si trasformano in reti subite, la concentrazione in campo cala a dismisura, mentre dovrebbe essere quello il momento di ammazzare la partita. Molti - come me - si chiedono perchè in alcune partite sembra una squadra incredibile e in molte altre subisce con l'Hellas Verona ( per fare un esempio).
Io mi sono risposto che i giocatori che arrivano alla Juventus si sentono arrivati. Cosa significa? Che molti (togliendo quei due o tre) sembra che si sentono sicuri del posto e quindi anche sbagliando sanno di non essere sotto esame.
Partiamo da Leonardo Bonucci? Ecco, forse è l'esempio più lampante, bravissimo nell'impostazione di gioco, nei lanci, ma in ogni partita fa minimo un errore e sempre nei 30 metri dalla porta juventina, che in questi anni è costata qualche rete di troppo. Il secondo è Miralem Pjanic cecchino delle punizioni, ma che in mezzo al campo è più lento di una lumaca e perde e sbaglia moltissime palle, ma questo forse non balza agli occhi del tecnico di turno?

La Juventus di Maurizio Sarri a mio avviso è la stessa di Max Allegri, come la Juventus di Allegri appena arrivato nel 2014 era identica a quella di Antonio Conte. Che il primo anno sia di transizione e che lo schema è come una formazione vincente e non va cambiato? A quanto pare quindi quest'anno non vedremo la vera Juventus di Sarri, ma forse a partire dalla stagione 2020-2021? Ricordo che si accusava chi diceva che Max Allegri faceva vincere quella Juventus e che la squadra grazie a lui era formidabile, ma molti tifosi accusavano chi si schierava dalla sua parte attribuendo il valore della squadra ad Antonio Conte.
Quindi anche questa Juve non è quella di Sarri, ma di Max Allegri? La Juventus vista ieri in campo per i primi 40 minuti non è stato altro che una dormita colossale, errori di passaggio,molti con la testa alla Champions (Bayer Leverkusen),molti scarichi e poco motivati.
Allora mi domando: C'è paura di infortuni o la SPAL non impensieriva il loro pensiero più di tanto ? Ieri ho visto due Juventus quella sorniona, che sbaglia anche il minimo passaggio,che gioca una partita al pari di una squadra, che con tutto rispetto vale un decimo della rosa bianconera, e che gli lascia spazio non offendendo come dovrebbe e chiudendo la partita nel breve tempo ( primo tempo). La rete sul finire di primo tempo poi mette la gara in discesa, ma togliendo Berishia che para tutto, come si può pensare di avere delle certezze, quando in cinque gare hai subito Parma, Fiorentina, Hellas Verona e Brescia? E con una buonissima prestazione contro il Napoli e l'autogol di Koulibaly e con una SPAL, che se ci credeva un pò di più poteva metterla in difficoltà seria? A Firenze è stata forse la peggiore prestazione, salvi soltanto per le imprecisioni dei viola, visto che un 10-0 su i calci d'angolo ci racconta la figuraccia bianconera al Franchi, e il santo a metà, Szczesny, gli ha salvato il sedere, altrimenti la sconfitta sarebbe stata cosa scontata e giusta.
Con il Parma ok era la prima di campionato, quindi si poteva perdere, pareggiare o vincere, le prime sono sempre quelle meno scontate di tutto il campionato, con la Fiorentina come ho appena detto, con l'Hellas se non arriva quell'errore dal dischetto, davvero potevamo credere ad una vittoria bianconera? Mh, ci credo poco. Dopo l'Hellas dove i tre punti erano d'obbligo senza subire nemmeno una rete, arriva al Brescia che ritrova Mario Balotelli, e bastano 4 minuti per andare in svantaggio, partendo con il piede sbagliato, poi si ha vinto, ma ancora una volta è partita subendo l'avversario. Cosa ha questa squadra che non capisce? Forse Sarri non è un buon mentore per questi ragazzi? Forse non si fa capire bene? Eppure a Napoli mi sembra che era ben seguito e i risultati si vedevano eccome.Mi domando spesso come mai quel Napoli di Sarri andava a 2000 all'ora,mentre questa Juve è come la dinamo ha bisogno di tempo per arrivare all'obiettivo. Forse lo vedo solo io, ma a me quel Napoli di Sarri faceva letteralmente impazzire, giocava di prima e con quattro tocchi era in porta, mentre questa Juve, deve fare dieci-dodici passaggi per arrivare in porta, e tentare la rete.

Se vogliamo dire che il campionato è appena iniziato, ok sono d'accordo, anche se io calcolo anche la preparazione e le amichevoli anche se alcuni sono arrivati in ritardo per il dopo Coppa America. Se vogliamo dire che gli esuberi non sono stati piazzati, ok sono d'accordo, anche se togliendo Gonzalo Higuian, soltanto Emre Can è stato rimesso in gioco, mentre Mario Mandzukic e Daniele Rugani non giocano. Tutto ok, ma allora parliamo in termini tecnici guardando la partita di ieri pomeriggio.
La prima cosa è: a cosa servono i cross al centro quando l'attaccante è Dybala e Ronaldo è molto esterno e al centro non c'è nessuno a prendere la palla? Perchè se Mandzukic non è stato ceduto non viene utilizzato come punta centrale, essendo un colpitore di testa importante? Perchè mettere Dybala punta centrale, quando si fanno i cross non è mai nell'area di rigore e se c'è è troppo basso per combattere contro i difensori della squadra avversaria? Perchè farlo giocare centrale, quando potrebbe benissimo essere un esterno d'attacco con Higuian e Mandzukic che si giocano il posto di punta centrale? Davvero tenere fuori Mandzukic giova ad Agnelli e Sarri, quando questi fino allo scorso anno era uno degli insostituibili di questa Juve? Se Emre Can è stato perdonato per due parole fuori posto, perchè uno che è sempre stato serio come Mandzukic non dovrebbe avere spazio ?

Cari lettori, io leggo in questa Juve un pò di egoismo da parte della società, già forse sarà che Beppe Marotta da quando se n'è andato è tutto cambiato, forse aveva ragione il nostro 'amico' GUALTIERO, che Paratici senza Marotta non avrebbe tenuto salde le casse bianconere, che Marotta era quello che teneva su la baracca. Che Andrea Agnelli ha fatto il suo primo buco nell'acqua affidando in tutto e per tutto un ruolo così pesante sulle spalle dell'allievo di Beppe Marotta? E che l'allievo stavolta non è riuscito a superare il maestro ?

Sono tante le domande, alle quali però non riusciamo sempre a trovare una risposta.