La Juventus è pronta a riabbracciare Max Allegri, dopo tre anni, la cosa non è strana perchè il suo nome circolava anche quando c'era Maurizio Sarri che lo aveva da poco sostituito. Il ritorno di Allegri potrebbe essere presa come sia come una cosa buona per i ricordi, ma anche per un pericolo, visto che molte volte la 'minestra riscaldata' non ha sempre lo stesso gusto di quella appena fatta.

Allegri torna alla Juventus dopo quei 5 anni coperti da ben 11 trofei nazionali e due finali di Champions League. L'Allegri-bis però ha ben chiare le sue idee, e certamente due nomi in rosa che dovranno assolutamente uscire; il primo è Cristiano Ronaldo, l'artefice della sua rottura con la Juventus proprio per il suo non volerne sapere delle scelte del tecnico, e da un contratto che lo doveva vedere sempre in campo. L'altro nome è quello di Paulo Dybala, giocatore che non è mai stato imprescindibile per il tecnico, e che spesso nelle sue stagioni ha giocato sempre fuori ruolo, dalla mezzala all'esterno di fascia, quando l'argentino è una seconda punta e niente più.
Se Cristiano Ronaldo sembra già aver dato il suo addio alla Juventus, trasferendo le sue auto verso Lisbona, per quel che riguarda Dybala la situazione potrebbe cambiare in estate, magari rientrando in uno scambio, si parla addirittura della riconferma di Alvaro Morata con l'argentino che passerebbe come contropartita all'Atletico Madrid, ma questo ad oggi è solo un'idea uscita su qualche giornale.

Allegri per tornare alla Juve, avrà certamente ben specificato quel che vuole, certamente si dovrà capire se vuole ancora puntare sul duo Bonucci e Chiellini; il primo lasciato in tribuna in quella sfida dello 'sgabello' contro il Porto, l'altro che dopo una buonissima stagione ha comunque la carta d'identità che riporta 36 anni e non proprio una certezza, che possa portare il fisico non più integro a subire infortuni e portare la società a dover intervenire di nuovo a stagione in corso alla ricerca di un sostituto.
A centrocampo servirà l'uomo d'esperienza, si continua a aparlare di possibile ritorno del fido Miralem Pjanic, rispedendo di nuovo Arthur al Barcelona, mentre si punterà forte su Adrien Rabiot, che tanto bene ha fatto nella stagione corrente. Davanti come ben detto sia Ronaldo che Dybala sono fuori progetto, mentre Morata potrebbe essere riconfermato. Sugli esterni sembra certa la riconferma di Cuadrado, Chiesa e Bernardeschi. Ma ora andiamo a vedere come potrebbe essere la nuova Juve di Allegri e chi sarebbero quelli da cedere.

Portieri: Donnarumma, Audero, Pinsoglio.
La società bianconera si sarebbe messa subito in moto per chiudere la situazioni portieri. Wojciech Szczęsny dovrebbe partire, anche in base a due offerte pervenute dalla Premier League, su dilui è forte l'Everton che a breve salutera il suo portiere Pickford, che sembra sempre più orientato verso il Manchester United. La situazione si sbloccherà quando la società bianconera troverà l'accordo con Gianluigi Donnarumma, svincolatosi dal Milan e in cerca di un ingaggio. La situazione al momento è di stallo, anche perchè le pretese del portiere e del suo procuratore Raiola, sono al quanto alte, i 10 milioni più bonus sono troppi, forse 7-8 più bonus per arrivare a 10 potrebbe alla fine portare ad una chiusura certa. Per il dodicesimo alle spalle del portiere della nazionale italiana, dopo il rifito di Mattia Perin che vuole giocare, si pensa al ritorno di Emil Audero dalla Sampdoria, il club ligure non sembra fare sconti, il ventiquattrenne potrebbe arrivare o in un giro di scambi oppure per una cifra tra i 15 e i 20 milioni. Carlo Pinsoglio sembra esssere confermato come motivatore, richiesto a grande voce la riconferma dai compagni di squadra. Buffon infine lascia per scadenza naturale del contratto e si svincola.

Difensori: De Ligt, Chiellini, Alex Sandro, Danilo, De Sciglio, Cuadrado, Rugani, Demiral, Milenkovic
La difesa è quella che insieme al centrocampo ha avuto più difficoltà nella stagione appena conclusa. La prima nota in ballo è quella su Giorgio Chiellini, che vorrebbe restare in campo ancora una stagione, ma i continui infortuni e la carta d'identità non più verde, sembranop giocare contro. Allegri è un grandissimo estimatre di Chiellini, che potrebbe restare, ma come riserva, non certo come un titolare fisso, la società però sembra spingere al ritiro e all'entrata fin da subito in società del livornese. Al centro della difesa l'unico certo di conferma è Matthijs De Ligt, mentre rischia e non poco Leonardo Bonucci, che sembra sempre più in odore di cessione. La Juventus per il 34enne almeno 10 milioni di Euro, si vociferava di un interesse del Barcelona, ma forse la Premier potrebbe essere più al suo caso. Mehri Demiral dovrebbe restare, forse nella testa di Allegri il trio di centrali è Demiral, De Ligt e un nuovo arrivo. Il nome che Allegri avrebbe chiesto è quello di Nikola Milenkovic, centrale serbo della Fiorentina di 23 anni, nella quale però ha la concorrenza dell'Inter. Attenzione al ritorno di Daniele Rugani, che il Cagliari non ha confermato, il suo ritorno potrebbe mettere in serio rischio il mercato difensori, visto che il toscano ha un contratto fino al 2024, e non trovando una squadra interessata potrebbe restare, con la possibile cessione di Radu Dragusin in prestito ad una società amica. Per quel che riguarda gli esterni certa la conferma in blocco di Cuadrado, Alex Sandro e Danilo, con l'aggiunta del rientrante Mattia De Sciglio pallino del tecnico che lo portò in bianconero sotto la sua gestione. Sembra certo il ritorno di Luca Pellegrini dal Genova, ma non la permanenza nella nuova Juve del presente, quindi si cercherà un nuovo prestito. Non sarà infine confermato Gianluca Frabotta che potrebbe tornare all'Under23 bianconera. 

Centrocampisti: Pjanic, McKennie, Rabiot, Locatelli, Jordan, Aouar, Bernardeschi, Kulusevski, Fagioli
Il centrocampo sarà forse quello che avrà più cambiamenti. La situazione vista nell'ultimo campionato porterà la società a investire su un giocatore di esperienza. La prima ipotesi che si è fatta è quella di un clamoroso ritorno in bianconero, quello di Miralem Pjanic, che a Barcelona non trova spazio e sarebbe in odore di cessione, la Juventus potrebbe riproporre lo scambio che appena una stagione fa aveva portato Arthur in bianconero, la situzione porterebbe la Juventus a non dover sborsare i 10 milioni chiesti dalla società catalana nello scambio nell'estete 2020. Sempre più certo l'arrivo di Manuel Locatelli dal Sassuolo, in queste ore si stanno decidendo le cifre per il passaggio del ventitreenne in bianconero. Situazione Ramsey, sembra sempre più in odore di cessione il gallese, che tra alti e molti bassi non ha convinto in queste stagioni a Torino, si pensa ad una cessione, che porterebbe una plusvalenza, si parla di un ritorno in Premier per lui. Weston McKennie è una delle riconferme più certe, lo statunitense ha ben impressionato anche il nuovo tecnico per lui ci sarà più spazio nella nuova stagione. Adrien Rabiot passerà a titolare fisso, il francese è una pedina fondamentale per il nuovo scacchiere di Allegri. Possibile promozione in pianta stabile del giovane centrocampista Nicolò Fagioli, che tanto bene ha fatto nelle sue poche prestazioni in prima squadra. La Juventus allegriana però necessità di novità in mezzo al campo. I nomi fatti in queste ore sono quelle di Joan Jordan ventiseienne centrocampista del Siviglia, titolarissimo, che tanto piace ad Allegri, la base per trattare è di 30 milioni, che potrebbero arrivare dalla cessione di Rodrigo Bentancur, ambito in Spagna. Dalla Francia infine si parla ancora del possibile passaggio in bianconero di Houssem Aouar dell'Olympique Lione, valutato 50 milioni. Certi della riconferma sia Bernardeschi che del giovane Kulusevski. Douglas Costa passa in prestito secco al Gremio in Brasile.

Attaccati/Ali: Lacazette, Morata, Chiesa, Correa
L'attacco bianconero cambierà pelle, da i non confermati Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala, il primo già ai saluti con il suo tweet, e l'altro che non rientra nei piani del tecnico livornese. CR7 è stato nelle ultime ore associato alla Roma, Mourinho starebbe facendo faville più di portarlo, l'ostacolo gigante è l'ingaggio da 31 milioni di Euro del portoghese, oltre ad una Conference League, preferendo una big e la certezza di giocare la Champions, così si parla sempre più spesso di una possibile destinazione Manchester United, per la quale la Juventus potrebbe rientrare di una cinquantina di milioni, oltre al togliersi un ingaggio pesantissimo. Per quel che riguarda Paulo Dybala sembra sempre più probabile uno scambio con l'Atletico Madrid, che potrebbe portare in modo definitivo Alvaro Morata, che sembra trovare la conferma anche dal tecnico in arrivo, anche se è possibile un nuovo prestito oneroso con i choconeros, che potrebbero inserire nella trattativa Dybala, Angel Correa, attaccante ventiseienne che tanto piace ad Allegri. I nomi nuovi dal mercato potrebbero essere Alexandre Lacazzette che è in odore di cessione dopo l'arrivo di Alexandre Pleà arrivato ai Gunners in queste ore, che lo mette alla porta, il giocatore è stato offerto dal suo procuratore, e la Juventus è una destinazione graditissima, il ventinovenne francese con scadenza nel 2022 potrebbe arrivare soto un lauto compenso compreso tra i 20-25 milioni di Euro.  Riconfermatissimo Federico Chiesa.

Il mercato potrebbe avere molte varianti, anche se il tecnico ha le idee ben chiare, certamente usciranno fuori altri nomi, ma questa sembra una rosa importante, con il ringiovanimento della difesa, con l'arrivo o il ritorno di un giocatore d'esperienza a centrocampo, e una sferzata di rinnovamento in attacco. 
E voi cosa ne pensate?