Fra meno di 48 ore c'è il derby d'Italia, la Juve ha in panca Sarri, che non sa nemmeno lui chi mettere e forse nemmeno come arrivare allo stadio, c'è una paura di fare una figuraccia peggio o come a Lione e per stemperare la tensione che si inventa? La qualificazione in Champions a puntate, cioè devi far bene per un tot di anni e poi forse, diciamo forse se stai simpatico.

In pratica ha vaneggiato di superlicenze per proteggere gli investimenti, quando il libero mercato è proprio il contrario, chi è più bravo deve andare più avanti e poi ha parlato di come sia poco corretto che la Roma solo per una stagione negativa sia costretta a stare fuori dalla Champions nonostante abbia coi sui risultati contribuito all'ottenimento del rancking UEFA .
Ha poi parlato di mancanza di storia europea dell'Atalanta, scordandosi delle ottime annate con Mondonico ed anche prima con Stromberg ecc.. in Coppa delle Coppe mi pare.

In base a questi criteri anche la Lazio non dovrebbe giocarla l'anno venturo se sta fuori il Milan e la Sampdoria di Vialli e Mancini doveva stare a casa.
In pratica a seguir sta logica st'anno in Champions doveva andare la Roma, che con Fonseca in panchina ha giocato spesso con l'intensità di 11 amici che si incontrano per una partitella del dopo lavoro e non l'Atalanta, che non più tardi di una settimana e mezza fa ha fatto vedere forse il più bel calcio degli ottavi di finale.

La Champions League funziona perchè è strutturata dalla Uefa in modo che vi siano tutte le squadre più forti e se vedete bene c'è spazio per tutti, a volte anche squadre poco quotate di campionati ritenuti scarsi poi sono arrivate ai gironi.

Poi Agnelli che attacca l'Atalanta che è la squadra in serie A e al mondo con cui ha fatto più affari... dai!
Sono tecniche di comunicazione o meglio di distrazione di massa.
Le usava spesso Silvio Berlusconi. Quando c' era un argomento delicato per distrarre l'attenzione, lui o suoi collaboratori, sparavano una boiata colossale che tutti, sentendone l'enormità si coalizzavano nell'attaccarla, ne inizava una polemica distrattiva.

Per me Andrea Agnelli voleva:

1) distrarre l'attenzione da tutte le polemiche sul rinvio e le porte chiuse ecc;

2) distrarre l'attenzione dal fatto che tra coronavirus e stadi chiusi ed il rischio di uscire alla svelta dalla Champions, si prospettano problemi nelle casse bianconere;

3) non far vedere la difficoltà del rapporto nei confronti di Sarri che va avanti per la sua strada, è criptico fa le sue scelte senza ascoltare nessuno e farsi influenzare da chi vorrebbe dal tecnico tosco partenopeo soluzioni più collaudate. E sta mancanza di un minimo controllo a loro spaventa e non poco.