Moise Kean ha solo 19 anni, gioca pochissimo nelle sua Juventus e chi capisce di calcio ne capisce la ragione... E' piu facile vederlo giocare  in maglia azzurra.
Oggi in maglia azzurra è possibile vedere giocatori che perfino non conosci... Zaniolo fu convocato in nazionale da Mancini, quando ancora non aveva esordito in Serie A.
Mancini fa bene a provare tanti giocatori, sopratutto giovani, fa bene ma è anche obbligato ad operare in questo modo. Ha ereditato dalla precedente gestione poca roba, quella del Mancio è una nazionale da costruire di sana pianta, deve necessariamente pescare tra i giovani... provare...

Impresa non facile, nel nostro campionato infestato da giocatori di nazionalità estera, ci si affida sopratutto a giocatori fatti e solo in provincia punta e si rischia su giovani promesse. Tanti giocatori interessanti crescono e il futuro della nazionale non sembra poi cosi grigio come poteva apparire solo un anno fa... Tutt'altro.

Mantenere i piedi a terra da parte di tutti, media, allenatore e giocatori in primis, dovrebbe essere esercizio quotidiano, se davvero si vuole fare e presto un salto di qualità...
Ci sono belle speranze, ottime premesse ma... occorre modestia, un pizzico di fortuna e tantissimo lavoro da parte di tutti!

La gigantografia di Moise kean oggi compare su tutte le principali testate giornalistiche sportive nazionali, si esaltano le doti di un giocatore che ieri ha fatto solo una discreta partita... Si sta creando un equivoco, si sta sbagliando come con Balotellli, definito troppo presto  ancora e inspiegabilmente ''Supermario'', Lui che è sempre stato Mario, ma Super davvero poco e rarissimamente...

Kean è molto giovane promette bene... ha un buon fiuto del gol, buon fisico e grande velocità, discreto tecnicamente... ma in una grande nazionale, oggi, lui starebbe in tribuna o più probabilmente a casa...

Quagliarella ieri ha giocato un piccolo spezzone di partita, ma ciò è bastato per far capire a tutti l'enorme differenza che sussiste tra un  grande campione come lui,  giocatore vero, attaccante formidabile... ed un buon attaccante come Immobile o una semplice promessa come Kean.

Moise, guarda ed impara...  Non compiacerti troppo se sei riuscito ad infilare la porta finlandese, non fare bella mostra del tuo nome sulla maglia azzurra: piedi a terra! Guarda, impara e zitto! Solo cosi potrai, forse, e te lo auguro davvero, diventare qualcuno nel calcio.
Moise ricorda, oggi sei lì... solo per caso... pedala e cerca di restarci!