Mathjs De Ligt, capitano dell'Ajax, è dato da tutte le più grandi testate giornalistiche ad un passo dalla Juventus.
Eppure, anche se ogni giorno sembra essere quello giusto, l'affare ancora non decolla in maniera definitiva.
Il motivo, la Juventus ha presentato una prima offerta all'Ajax inferiore rispetto a quella chiesta dai Lancieri. La Juventus, forte dell'accordo sull'ingaggio del giocatore già trovato, ha presentato infatti un'offerta di 55 milioni senza bonus, cifra che gli olandesi non ritengono congrua per lasciare partire il loro capitano. Gli olandesi infatti desiderano una cifra tra i 75-80 milioni di euro. C'è da aggiungere però che la Juve ha un asso nella manica che potrebbe giocarsi da un momento all'altro: Moise Kean. Il calciatore italiano potrebbe essere una pedina molto importante che l'Ajax potrebbe accettare. L'unica cosa che non convince appieno i dirigenti bianconeri è il fatto che Moise è considerato un patrimonio della società e non se ne vorrebbero privare oppure vorrebbero ottenere il diritto di riacquisto ad una cifra "ragionevole". Ecco che allora nascono delle incomprensioni perchè l'Ajax vorrebbe ottenere una bella cifra se il calciatore bianconero dovesse esplodere definitivamente con la maglia che fu di Cruyff. 

Un'altra soluzione potrebbe essere quella di aumentare l'offerta di almeno una 15ina di milioni. Sennò aspettare, perché Raiola, agente del calciatore olandese, ha detto chiaramente che il suo assistito ha voglia di giocare con la Juve, tanto che si parla anche di una probabile chiamata tra Sarri, tecnico appena arrivato alla Juve, e De Light che ha voluto sapere di più sul modulo e sullo stile di gioco di Sarri. 

Il calciatore sembra molto contento della possibile destinazione bianconera e tutto sembra andare per la chiusura dell'affare, anche se bisogna lavorare ancora di più sulla diplomazia per la chiusura di un affare che potrebbe permettere alla Juve di prendere un difensore centrale giovane, forte, di grande personalità che sistemerebbe la difesa per almeno 20 anni visto che di anni ne ha solo 19... 

Potrebbe essere uno degli affari più importanti della storia. 

La Juve vuole chiudere e ha anche fretta per dare a Sarri un ulteriore tassello fondamentale per fare una squadra più che competitiva per vincere quella Coppa che dalle parti di Torino è maledetta e che tutti si augurano di vincere al più presto per invertire questa brutta tendenza.