Juventus-Napoli è stata una partita spettacolare, una partita che ha regalato tante emozioni. Un quattro a tre frutto di giocate corali, individuali e errori clamorosi come l’autogoal di Koulibaly che ha deciso la partita. Una gara che la Juventus ha comandato dall’inizio, pressando alto e cercando di tenere il Napoli nella propria metà campo. La squadra di Ancelotti ha fatto tantissima fatica a tenere i ritmi dei bianconeri e il primo tempo poteva termina con un margine più ampio se Khedira non avesse sprecato due palle goal. Gravi errori difensivi nei goal di Danilo e Higuain. Una squadra che vuole competere per vincere non può, a mio avviso, prendere goal da una ripartenza scaturita da un calcio d’angolo a suo favore.

Si è vista la mano di Sarri nella Juventus. Un primo tempo dominato, che però ha portato un grosso dispendio di energie. Piano piano nel secondo tempo la squadra bianconera è calata e dopo un tiro pericoloso di Matuidi e il goal di Ronaldo, la squadra è calata vistosamente dal punto di vista atletico coniugando a questo diversi errori difensivi. Nel primo tempo il Napoli dal punto di vista offensivo è rimasto lento e senza idee, nel secondo ha mostrato più vivacità con l’ingresso di Lozano. Anche se due dei tre goal della squadra azzurra sono nate da palle inattive.

L'assenza di Chiellini si è fatta sentire perchè il capitano della squadra è uno dei difensori più forti al mondo, fa reparto da solo. La sua assenza sarà pesante ma può essere colmata con la crescita di De Ligt, a cui si deve dare tempo per prendere confidenza con la squadra e con il nuovo contesto. La Juventus ha pagato il calo atletico e la fragilità difensiva in assenza del suo capitano. Ma ha già fatto vedere di praticare il calcio di Sarri, almeno per un tempo. Nei prossimi mesi la crescità sarà costante e sarà capace di dominare la partita per tutti i novanta minuti.

Il Napoli ha bisogno di lavorare sulla fase difensiva se vuole ambire a competere per vincere. Il primo tempo della squadra di Ancelotti è stato deludente. Tuttavia, ha dimostrato di saper trovare facilmente la via del goal appena riesce a far girare gli attaccanti. Lozano ha dimostrato tutte le sue qualità. Il compito di Ancelotti sarà sistemare la fare difensiva, mentre la fase offensiva produce già tanti goal. Che però non basta se vuole competere con la Juventus per lo scudetto. 

Bassano Giancarlo