Quale top player arriverà nella Torino bianconera? 

Adrien Rabiot

Età: 24 anni di nazionalità francese.

Posizione in campo: centrale, trequartista.

Valore di mercato: 35 milioni

Posizione contrattuale: scadenza 30 giugno 2019, tesserato attualmente col PSG. Ha fatto le giovanili con la squadra parigina. Dovrebbe arrivare alla Juventus in questi giorni, sembra concluso l'accordo con la mamma procuratrice. Veronique ha finalmente detto "oui" all'offerta della Juventus, le richieste da oltre 10 milioni netti a stagione hanno spaventato tutti e avevano spinto la Juve restare in disparte, osservando da lontano le trattative degli altri club, nonostante il "teorico" parametro zero. Teorico perché si prevede una grossa renumerazione come consulenza per la mamma procuratrice: 10 milioni di euro una tantum. Considerato che nessuno ha sganciato i 10 milioni richiesti come stipendio del calciatore, la Juventus ha presentata un’offerta al ribasso, di "solamente" 7 milioni netti annui. Fino ad ieri mancava in sostanza solo una cosa, soltanto lo "oui" di Mamma Rabiot, visto che il figlio aveva già accettato stipendio e destinazione.

Paul Pogba

Età:
26 anni di nazionalità francese.

Posizione in campo: centrale, mezzala completa sa offendere ed attaccare, la classica mezzala moderna, che abbiamo conosciuto tutti quando solcava il prato di proprietà bianconera.

Valore di mercato: 100 milioni €​

Posizione contrattuale: tesserato col Manchester United. Scadenza contratto 2021. Ha disputato le giovanili con la squadra inglese, poi è arrivato a parametro zero alla Juventus nel 2012. Ritorna a "casa" nel 2016 per la cifra mostruosa di 105 milioni. Potrebbe rientrare alla Juventus in questi giorni, sembra concluso l’accordo con Raiola ed il giocatore. Il super top player francese ha deciso di lasciare, per la seconda volta nella sua carriera, il Manchester United. Oggi siamo ancora alla fase perlustrativa. Perché Florentino Perez ha già speso molto rafforzando e ora il Real ha bisogno di sfoltire la rosa. I rossi di Manchester non vorrebbero perdere il loro giocatore più forte, ma che al tempo stesso devono fare i conti con la volontà del diretto interessato di andare dove gli è possibile disputare la Champions league. I contatti di Raiola con la Juventus sono continui. Pertanto è plausibile che dalla Juventus parta la prima offerta ufficiale dell’affare più complicato di questo calciomercato. Il Manchester United non vorrebbe mai cedere il suo gioiello e comunque mai scendere sotto i 150 milioni. La Juve, in una trattativa separata, gradirebbe inserire una o due contropartite tecniche e magari ottenere uno sconticino sul totale. Tra i candidati a partire per la Gran Bretagna i graditi Douclas Costa, Dybala o Alex Sandro. I primi due a "rischio Manchester" sono molto apprezzati dal neo tecnico juventino Sarri, stando alle sue parole di ieri. Riguardo al terzino sinistro, ovviamente pure lui gradito dal mister juventino, non ha detto niente di particolare che possa far immaginare il suo destino. L’eventuale partenza di Cancelo verso la sponda City potrebbe escludere il brasiliano dal mercato. L’arrivo di Rabiot allontana un po’ il connazionale, per una questione numerica, ma l’acquisto dell’uno non esclude l’atro.

Matthijs de Ligt

Età:
19 anni di nazionalità olandese.

Posizione in campo: difensore centrale.

​Valore di mercato: 75 milioni.

Posizione contrattuale: tesserato con l’Ajax, in scadenza nel 2021, ma ampiamente collocato sul mercato, andrà via sicuramente da Amsterdam. De Ligt quest’anno, nonostante la sua giovanissima età, si è collocato nel top mondiale della classifica dei difensori centrali, contando 55 presenze e 7 gol nelle varie competizioni. La Juve insiste molto per convincere Raiola e quindi De Ligt sale nel borsino di Torino. Continua il duello con il Psg per l’acquisto del giocane talento. Sembra che si attenda il rientro del centrale dalle ferie, non per evitare di disturbarlo in vacanza, ma soltanto perché per il capitano dell’Ajax è la decisione della vita. Ha già scartato il Barcellona del suo amico de Jong, restano in corsa il quasi favorito Psg e la Juventus. Le offerte delle pretendi sono lucrosissime, ma il giovane (ma maturo) olandese vorrebbe anche garanzie tecniche. Alla Juventus oggi prenderebbe il posto di Bonucci o almeno ruoterebbe con i due sopravvissuti della BBC, i due professori di calcio per intenderci, almeno a detta di Mourinho. Poter frequentare la scuola di difensore a casa di Chiellini, che ormai è quasi pronto a cedergli il posto fisso entro uno o due anni, potrebbe anche essere un fattore decisivo, non sottovalutando la possibilità di giocare con Cristiano Ronaldo, il quale pochi giorni fa lo ha invitato a vestire la maglia bianconera. Sulle cifre del suo ingaggio girano voci di circa 10 milioni netti annue, ma probabilmente sono esagerate. Per il cartellino serviranno sicuramente più di 75 milioni di euro. L’arrivo di Rabiot e la probabile rinuncia a Pogba avvicinerebbero non poco l’olandesino, considerata la maggiore disponibilità di contante che avrebbe la Juventus. Tra Rabiot e Pogba scelgo indubbiamente il secondo, ma tra l’ex juventino e il difensore centrale preferisco il più giovane, questo perché il buco più grosso nella Juventus è in difesa. Prendendo il capitano dell’Ajax e non anche Pogba, coi soldi risparmiati fossi in Paratici mi fionderei subito su Milinkovic Savic… Lotito permettendo.

Centravanti

Parlando di centravanti darei una chance a Higuain piuttosto che al marito di Whanda Nara, anche perché, a proposito di parenti, presto avremo tra i piedi l’ingombrante Veronique Rabiot, mentre il fratello di Higuain è molto più tollerabile delle due procuratrici in versione familiare.