La Juventus ha fatto una partita sontuosa e ha meritato di passare il turno contro l'Atletico Madrid. Non solo ha creato tanto, ma non ha concesso nulla alla squadra di Simeone se non un colpo di testa di Morata. Sarebbe facile parlare di Ronaldo, ma tutti hanno disputato una partita straordinaria. I bianconeri hanno surclassato gli uomini di Simeone sul piano del ritmo e dell'intensità.

Ronaldo si è dimostrato un fenomeno, ma vorrei citare Bernardeschi autore di una prestazione veramente importante. L'ex viola ha fornito l'assist per il primo goal di Ronaldo e si è procurato il rigore decisivo. Da citare Emre Can ma soprattuto Spinazzola, che sulla fascia ha impressionato per la facilità con cui si faceva beffe di Arias. 

Ma vorrei scrivere qualcosa su Allegri. Ormai è chiaro che vincerà il quinto scudetto consecutivo. Ma anche in Europa i risultati sono dalla sua. Oltre le due finali del 2015 e del 2017 arrivate dopo avere eliminato nel doppio confronto  Barcelona e Real Madrid, le altre volte in cui è uscito la Juventus ha combattuto sino alla fine. Contro il Bayern Monaco ai supplementari e contro il Real Madrid di Ronaldo all'ultimo minuto per un calcio di rigore. 
Eliminare l'Atletico Madrid non è cosa da poco, dato che la squadra di Simeone ha fatto due finali di Champions League e nelle altre volte in cui è uscita prima, è stata eliminata dal Real Madrid. L'anno scorso è stata eliminata nei gironi, ma poi ha vinto l'Europa League.
Qualcuno potrebbe obiettare che Allegri allena una squadra fortissima. Giusto, ma devo fare qualche appunto. Bernardeschi e Spinazzola non sono giocatori espertissimi in fatto di Champions League, eppure ieri hanno giocato come tali. 

Inoltre ci sono allenatori che con squadre forti non fanno grandissime figure in Champions. Guardiola con il City, ad oggi, è stato eliminato dal Monaco e dal Liverpool con un organico decisamente superiore. Magari quest'anno la vince, ma fino ad adesso questi sono i risultati di Guardiola con la squadra blu.

Questo non vuol dire che sia scarso, ma che fare risultati in Europa sia difficile anche per chi guida grandi squadre. 
Allegri ha un curriculum di tutto rispetto in Europa e quindi mi chiedo: è criticabile?

 

Bassano Giancarlo