Mauro Icardi, ex capitano dell'inter e ormai separato in casa della squadra nerazzurra, sembra un nome da tenere sott'occhio per il calciomercato bianconero. Bianconeri, che, dopo l'acquisto ormai imminente di Mathjis De Light dall'Ajax non si vogliono più fermare. 

Sicuramente dal lato tecnico, l'ex prodotto dal vivaio del Barcelona non si discute. Con i nerazzurri, soprattutto, Mauro ha realizzato la bellezza di 111 reti in 188 partite giocate, essendo determinante per le ultime due qualificazioni in Champions League dell'Inter. 

Icardi è un affare anche considerando la sua età (26 anni) contro l'età di due attaccanti che sono attualmente in rosa nella Juventus ovvero Gonzalo Higuain (32 anni) e Mario Mandzukic(33 anni). Questi ultimi due sembrano essere in procinto di lasciare la Juventus per far posto proprio al bomber sudamericano,Mario si dice che sia vicino al ritorno in Germania e Gonzalo sta trattando con la Roma,che potrebbe inserire Zaniolo nella trattativa.

Altra cosa da tenere in considerazione della fattibilità dell'affare Icardi è la valutazione. Il giocatore, infatti, vive da separato in caso all'inter e i neroazzurri non possono tirarla troppo sul prezzo. Soprattutto dopo le dichiarazioni di Marotta (ad dell'inter) e di Antonio Conte (allenatore della seconda squadra di Milano) che hanno di fatto affermato che l'attaccante non rientra nei piani tecnici.

La Juventus, si dice, che abbia un accordo col giocatore per un quinquiennale a 7,5 milioni di euro. Naturalmente la società neroazzurra vorrebbe evitare di cedere Mauro alla Juve oppure se proprio deve vorrebbe inserire Paulo Dybala o Moise Kean in uno scambio con i bianconeri,ma la  Juve non sembra per nulla d'accordo. L'inter quindi sta sondando il terreno anche col Napoli, che, però non gode della preferenza del giocatore, l'argentino, infatti sembra aver scelto la Juve. Che, conscia di questo fatto, offrirebbe ai neroazzurri un prestito con obbligo di riscatto a 40 milioni. Cifra irrisoria per un ragazzo che è ancora giovane e che dal lato tecnico non si discute. 

Ma ci sono i contro di quest'affare.
Uno di questi è sicuramente la presenza, anche ingombrante alle volte, della moglie-agente Wanda Nara, che c'ha messo del suo per rovinare il rapporto tra il bomber sudamericano e l'inter con delle frecciatine fatte al talk show sportivo di Tiki Taka ai dirigenti neroazzurri e ai compagni di Mauro. 
La gestione di Wanda rappresenta un problema e un punto a sfavore dell'affaire Icardi.
Quel che è certo però è che alla Juve c'è un certo rigore e certe comportamenti non sono tollerati (le cessioni di Vidal, Caceres sotto questo punto di vista sono un esempio).

C'è quindi la sicurezza che la Juve starà valutando tutti i pro e i contro di un affare che può spaccare parte della tifoseria bianconera e può creare ancora di più tensione tra Inter e Juve, squadre molto più che rivali, soprattutto dal 2006 in poi, ovvero dopo lo scoppio di Calciopoli.

Juve-Icardi si può, ma solo ad alcune condizioni, l'affare è alle prime battute e già fa discutere.
Si attendono giornate molto calde e non solo per via della temperatura estiva...