La Juventus vince il nono scudetto consecutivo, dimostrandosi insuperabile in Italia.  Ha vinto il campionato il maniera meritata, nonostante  non lo abbia stravinto in maniera netta come lo scorso anno, ma lo scudetto è sempre lo scudetto, al di là di quanti punti fai e a quante giornate lo vinci.
Prima del blocco, sembrava che Lazio potesse competere sino alla fine con lei per il titolo, ma si è sciolta subito dopo la ripresa dimostrando che si trattava solo di un periodo in cui le andava bene tutto, anche al di sopra dei suoi meriti.
Il miglior giocatore del campionato della Juventus è stato senza dubbio Dybala, sbloccando e determinando spesso diverse partite con giocatore eccezionali, senza dimenticare il contributo del solito Ronaldo con i suoi 31 goal.
Da menzionare anche giocatori del calibro di Douglas Costa e Cuadrado, che con la loro capacità di saltare l'uomo hanno creato diverse problematiche agli avversari.
De Ligt è cresciuto nel corso della stagione ed è diventato un punto di riferimento solido in difesa, nonostante qualche  errore  dovuto però più all'impostazione della squadra molto alta e spesso larga che a suoi errori individuali. 
Si è imposto Bentancur a centrocampo, mentre qualcosa di più certamente in termini di presenze e incidenza in campo ci si aspettava da Rabiot e Ramsey, con il primo che ha messo in campo tutta la propria qualità che non aveva fatto vedere nella prima parte della stagione.

Anche Sarri ha vinto lo scudetto e anche lui ha i suoi meriti, certamente. Anche se ha provato a proporre un calcio che non è nelle caratteristiche della squadra e il suo rapporto con essa non è certamente dei migliori. 
Nono scudetto vinto meritatamente e le inseguitrici dovranno fare decisamente meglio se vorranno impedirgli di vincere il decimo la prossima stagione, altrimenti la squadra bianconera vincerà ancora con merito il titolo.

Bassano Giancarlo