L'Italia vince in Armenia e si avvicina sempre di più  alla qualificazione ai prossimi europei. 
Scontata la vittoria, così come è scontata la qualificazione agli europei.   
La formazione messa in campo da Mancini sarà molto probabilmente quella che affronterà gli Europei, tranne qualche eccezione e salvo imprevisti come infortuni (Chiellini dovrebbe aver recuperato).  

L'Italia è una squadra che si  basa sul possesso palla e sui movimenti  degli attaccanti. Per questo penso che con Insigne, Mancini giocherà senza un vero centravanti. Come del resto già provato nelle sue prime partite alla guida della nazionale italiana. 

Dove potrà arrivare la Nazionale agli Europei 2020? Dipende da diversi fattori.   
Innanzitutto la forma della squadra in quel preciso momento. La capacità di Mancini di darle una forma definitiva nel periodo pre torneo e infine conta il tabellone.   

Il Portogallo ha vinto l'Europeo pareggiando tre volte in un girone con Austria, Islanda e Ungheria. In seguito ha incontrato Croazia, Polonia, Galles e la Francia in Finale. Guardando l'altra parte del tabellone, si può dire che la dea bendata ha inciso.

Però lo stesso Portogallo ha dimostrato che conta anche la solidità. Dagli ottavi alla finale ha subito solo un goal. La nazionale ha dimostrato parecchie lacune in fase passiva, non solo nella partita con l'Armenia ma anche nelle precedenti. 
Se vuole puntare ad andare più avanti possibile nel torneo, l'Italia dovrà diventerà più ermetica in fase di non possesso e trovar goal con più facilità.   

Il centrocampo composto da Verratti, Jorginho e Barella dovrà migliorare molto in fase di non possesso. Il centrocampo deve saper proporre ma anche saper essere aiutare la difesa a arginare gli attacchi degli avversari. Quando la nazionale ha incontrato squadre di livello e che hanno proposto prestazioni di livello, ha sempre sofferto.  

Basti pensare alle trasferte in Portogallo e Polonia, partita con l'Ucraina in casa. Le amichevoli contro la Francia e l'Olanda.  
L'Italia viaggia verso gli europei 2020 con tranquillità ma non si illuda: serve molto di più per competere con le big d'Europa. 

 

Bassano Giancarlo