Io sto con Spadafora.  Le pressioni del mondo privilegiato   del calcio di Serie A sono indicibili  e folli.  Chi vuole   riprendere per forza il campionato,   parla di una ripresa  necessaria perché il calcio è un settore fondamentale dell'Italia  e senza di esso addirittura tutto il paese andrebbe allo sfascio. 

Intanto bisogna  differenziare: non è il calcio quello che   vuole riprendere ma il calcio di  Serie A. Le squadre delle categorie inferiori hanno le capacità di sostenere   le misure di sicurezza sanitarie come la distanza  tra i giocatori,  l'uso dei test sierologici, i tamponi?    No, quindi quella che eventualmente può riprendere è la Serie A.

Quindi chi parla di calcio che deve partire per forza    sbaglia nella premessa, perchè include anche le categorie che non anno   le possibilità di ripartire in sicurezza.

Se parte solo la Serie A, quindi Serie B, Lega pro senza contare le altre categorie non professionistiche  cosa farebbero ? ci pensa la Lega serie A  ?

La Lega Serie A    quindi sosterebbe le altre categorie pagando e aiutando a trovare le strutture adatte per tutte le squadre di suddette categorie?  o importa  solo che parte la Lega Serie A ?

Ma se partisse solo il campionato di Lega Serie A, il calcio   non ha lo stesso perdite e danni per chi lavora nelle squadre di B, Lega Pro?  Non solo i calciatori,  ma anche chi lavora intorno.  Come dicono  ripetutuamente i fautori della ripresa a tutti i costi del campionato.

Il ministro sta avendo pressioni non per far ripartire il calcio, ma il calcio di Serie A che è ben diverso.

Quando si calcola i soldi che il calcio perderebbe , i fautori calcolano  tutti i soldi, anche di quelle categorie che non hanno gli strumenti per partire in sicurezza. Di cosa parliamo?

Deve partire il calcio tutto o solo quello di  Serie A? 

Io sto con  il ministro Spadafora perchè  non si può pensare che solo il Calcio stia avendo delle perdite  in questo periodo. 

Come se gli altri settori fossero meno importanti e non li avessero. 

Io sto con Spadafora perchè  chi fa pressioni sta usando tutto il calcio per far ripartire solo una parte di esso.

Alla faccia della decenza. 

Bassano Giancarlo