Nella giornata di oggi vi propongo la mia intervista ad uno youtuber molto appassionato di calcio, ma in modo particolare della Juventus e più specificatamente del mercato bianconero. Ha svelato molte notizie di fantacalcio e proprio nella giornata di ieri ha invece scoperto una fake news che circolava nel web e di cui ho parlato, ovvero quanto riguarda un possibile ritrono di Allegri in bianconero e un addio di Sarri. Gli ho chiesto moltissime altre cose, tanto che mi ha dato molte notizie inedite che vi piaceranno molto, soprattutto se siete tifsoi della Juventus. Detto questo vi lascio all'intervista di Luca:

- Ciao Luca, hai quasi 140000 iscritti nel tuo canale dove pubblichi solamente video riguardanti la tua Juventus, dove reagisci a partite, calciomercato ma non solo; A quale delle tue reazioni sei più affezionato?

Ciao! Intanto grazie per aver pensato a me per questa intervista. La reazione migliore, per quanto mi riguarda, è quella legata a Juventus - Atletico Madrid di quest'anno. Per intenderci, il 3-0 allo Stadium.

L'abbraccio con mio papà alla tripletta di Cristiano Ronaldo è forse la cosa più bella in assoluto che sono riuscito a portare sul canale.

- Oltre alle reazioni hai pubblicato anche dei video dove segue le partite direttamente dallo stadio, che emozione provi nel trasmettere emozioni ai tuoi fan quello che provi tu?

Sono empatico per natura, credo che i contenuti video aiutino un sacco a trasmettere sensazioni e ragionamenti.

Amo quello che faccio sul web. Uno dei momenti più belli di questa "carriera" sono stati gli Europei in Francia del 2016: lì di emozioni ne ho vissute parecchie!

- Quale partita vista direttamente allo stadio ti è piaciuta di più e quale partita invece non avresti voluto vedere?
E' paradossalmente la stessa partite: Juventus - Barcellona, finale di Champions League 2015 a Berlino.
Mi è piaciuta poiché una finale di Coppa dei Campioni, l'ho odiata perché abbiamo perso.
Eppure comprerei il biglietto anche ad oggi.

- Il tuo "Toselli show" è un format molto interessante, perché hai portato come ospite anche Carlo Pellegatti; perché hai deciso di crearlo ma soprattutto perché non lo porti più?

Eh, bella domanda. Ho una concezione di YouTube che si scontra con prepotenza con il mio tempo libero e con la necessità di portare notizie "in tempo reale".

Il Luca Toselli Show è stata una prova, mi sono divertito tanto ma non è stato particolarmente apprezzato.

Mi portava via intere ore tra stesura, registrazione e montaggio e i feedback erano davvero pochi.

Un peccato davvero.

- Adesso passiamo alla tua squadra del cuore, la Juventus; da dove nasce la tua fede bianconera?

Dal papà, senza dubbio. Grandissimo tifoso bianconero da sempre, ha provato a trasmettermi la sua fede senza successo.

Fino al 2006 il calcio mi faceva schifo. La prima partita della mia vita fu Italia - Ghana: Pirlo e Iaquinta. Decisi di guardare i Mondiali, ero incuriosito. Diventammo campioni del mondo, iniziò la mia malattia.

La Juve in quel periodo non se la passava troppo bene: il mio primo campionato fu quello di Serie B.

- Quando hai iniziato a portare video su YouTube e da dove è nata questa bella idea che adesso ti ha portato molto in alto?

Nel 2014, per parlare dei Mondiali di quell'annata. L'idea mi venne per caso, vidi qualche video online e decisi di provarci.

All'epoca YouTube era ancora poco sviluppato, i creator erano davvero pochi... 

Eppure sono ancora qua.

- Chi è il tuo youtuber preferito, quello che segui ti più ma soprattutto quello a cui ti ispiri?

Yotobi, senza se e senza ma. Lo Show nacque proprio per avvicinarmi a lui.

Mi piacciono tanto anche Link4Universe, Montemagno e Breaking Italy: canali di qualità e dove si trattano argomenti mai banali.

Per il calcio, ora, mi sto appassionando tanto a Gianni Balzarini.

- Quale video pubblicato sul tuo canale ti piace di più?

Il primo scudetto di Conte: un documentario sull'annata 2011/12 in cui parlo senza mai fermarmi per ben 43 minuti.

In realtà tutti i "Luca Racconta" sono stati fenomenali, compreso quello del Mondiale 2006.

- Perché?

Perché sono video non di informazione o di opionione. Sono ricordi mischiati alla storia, dove posso raccontare emozioni e sensazioni. Mi viene la pelle d'oca a ripensare ad alcuni momenti o a certe partite.

- Quale serie interrotta ti piacerebbe riportare sul canale e quali sono i tuo progetti per il futuro?

Proprio il Luca Racconta. Non faccio YouTube per mestiere, quei video richiedono cura, precisione e stesura dettagliata. Purtroppo non ho sempre tempo di mettermi lì a "studiare un determinato episodio"

- Chi potrebbero essere le vere sorprese in ottica fantacalcio per il prossimo anno? Se devo essere sincero non ho seguito troppo il mercato delle altre, rischierei il flop assoluto. Sono sicuramente lieto di vedere nuovamente in Serie A Mario Balotelli e di scoprire un Frank Ribery viola. Potrebbero essere abbastanza “magici”. Chi invece le giovani promesse? Su tutti mi attendo una conferma da parte di Zaniolo, non basta una sola stagione per essere considerato un top. Piatek ha fatto malissimo in pre campionato ma credo che possa comunque avvicinarsi a quella cifra: dipenderà anche dai compagni che avrà al suo fianco al Milan.

- Ti faccio una domanda che riguarda una fake news che tu hai smentito in un video ieri, ovvero quella lanciata dal sito "Fanpage" dove si sentivano audio riguardanti un possibile addio di Sarri ed un ritorno di Allegri alla Juventus..

Vi invito a guardare i miei ultimi due video dove parlo con l'autore degli audio. Fanpage ha creato una fake news a regola d'arte decontestualizzando il tutto.

Adesso un po' di domande sul web:
- Oltre al calcio coltivi anche altre passioni?

Mi piace Magic: the Gathering. Avete presente? E' in assoluto il primo gioco di carte collezionabili: ho questa malattia da anni ormai.

Un tempo, prima del calcio, giocavo pure a tennis.

- Da piccolo quale mestiere avresti voluto fare, intraprendendo quale carriera?

Lo dico? Lo dico. Da piccolo volevo fare il barbiere. Fa ridere probabilmente, eppure era così. Sogno strano per un bambino.

- Quale promessa vorresti fare ai tuoi fan e quali sono i tuoi progetti per il futuro, magari tra 10 anni?

Nessuna, in realtà. Mantenere la parola è complicato, non voglio espormi particolarmente.

Anzi, dico solo una cosa: finché mi divertirò continuerò con YouTube.

- Approfittando dell'intervista ti faccio anche qualche domanda sul calciomercato. Questa sessione è la più appassionante ma anche la più snervante di sempre. Quale trattativa segui di più?

No, la più snervante fu CR7 lo scorso anno. Durò anche poco ma l'interesse era davvero troppo, non pensavo ad altro per tutto il giorno.

A lavoro probabilmente ero quasi uno zombie, con la fidanzata, la famiglia e gli amici pure.

Parlavamo di Cristiano, non di uno a caso.

Mentre cosa ci dici sul possibile scambio Can-Rakitic? Come detto prima, tratterrei il tedesco. A centrocampo la Juve ha fin troppi giocatori e deve cedere qualcuno (possibilmente Matuidi o Khedira). Suarez potrebbe colmare un “buco” tattico, Rakitic invece sarebbe “uno dei tanti” (anche se rimane un giocatore fortissimo). Suarez potrebbe approdare alla Juve? Il Barcellona, dovesse acquistare il brasiliano, si ritroverebbe con Messi, Griezman, Suarez e, appunto, Neymar. Troppi e troppo forti. Per la Juve potrebbe essere un’opportunità: un giocatore non più di primo pelo ma comunque fortissimo. Mi piacerebbe vederlo al fianco di CR7.  

- Dove andranno alla fine i bomber argentini Icardi e Higuain?
Non si può sapere, in realtà. Ogni giorno le notizie sono sempre diverse. Mi immaginavo il Pipita a Roma e Mauro a Torino, invece tutti e due rimarranno nelle proprie squadre.

- Quale squadra fino ad ora ha fatto meglio nel mercato fino ad ora?
Bisogna aspettare la fine del mercato in realtà ma voglio premiare il Cagliari per il doppio colpo Rog - Radja.
Tanta tanta roba.

- Chi sarà il vero colpo di mercato di questa sessione?

Spero De Ligt: da qui ai prossimi 20 anni.

Spero ancora di più in Pogba ma è dura...

- Quale giocatore potrebbe essere la sorpresa del prossimo anno?

Dovesse rimanere alla Juve, in maniera inaspettata, dico Dybala.

Sembrava sul mercato, ad un passo dall'addio ed incompatibile con il gioco di Sarri.

Potrebbe essere un bel colpo, dopo un anno non bellissimo..

- Chi vincerà la prossima Serie A?

Non si può dire, non si fanno certe cose!